Crea sito

Tiramisù l’irresistibile dessert italiano famoso nel mondo.

Il Tiramisù è il dessert italiano più famoso nel mondo. Le origini sono ancora oggetto di accese discussioni ed ognuno tira l’acqua al proprio mulino. Poi ci sono varianti sul tema: personalmente, le boccio senza appello.
Su questo argomento sono assolutamente intransigente! Deve essere un piacere per i sensi a cominciare dalla vista e poi per il gusto: cremoso, ricco, profumato, una vera delizia per il palato 😉 Per quanto mi riguarda, e vi propongo, il Tiramisù:
– si fa con i tuorli e non con le uova intere perché l’albume, se pur montato a neve ferma, con il trascorrere delle ore, rilascia liquido e non va bene.
– Si usano i savoiardi, quelli buoni e non comuni biscotti secchi o altri di cui non faccio il nome che sono buoni ma non per fare questo dolce.
– I savoiardi non devono essere troppo zuppi perché si deve mangiare con il cucchiaino e non con la cannuccia. Non devono neppure essere miseramente bagnati perché si rischia un dolce troppo secco.
– Non abbiate paura di aromatizzare in modo leggero con un liquore, ad esempio a base di arancia (n.d.) perché altrimenti dovrete sopportare il fastidioso odore d’uovo.
– Anche il cacao amaro in polvere ha la sua importanza: non lesinate…io ne metto un po’ anche nella crema di mascarpone.
– A proposito: si usa il mascarpone e non la ricotta 😉
In buona sostanza, ritengo che se si vogliono limitare le calorie, basta mangiarne un po’ di meno ma che quel peccato valga la pena 😉

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Porzioni16
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Se dovete trasportarlo, scegliete una teglia in vetro o ceramica, diversamente un vassoio con campana: l’importante è fare una prova prima di iniziare per verificare che non si debbano spezzare i savoiardi…sarebbe solo un lavoro in più.
  • 400 gsavoiardi

Per la bagna:

  • 500 mlcaffè fatto con la moka ((circa 10 tazzine) )
  • 70 gzucchero
  • 5 gliquore Grand Marnier ((un cucchiaio))

Per la farcitura:

  • 900 gmascarpone
  • 4tuorli di uova freschissime
  • 5 gcacao amaro in polvere ((2 cucchiaini circa))
  • 100 gzucchero

Per completare:

  • 3 cucchiaicacao amaro in polvere (per spolverare)

Preparazione

  1. Iniziate dal caffè (se preferite, decaffeinato). Versatelo in un contenitore rettangolare, unite lo zucchero ed il liquore, quindi mescolate e lasciate raffreddare.

  2. Passate ora alle uova. Preferite uova da galline allevate all’aperto, senza uso di antibiotici ed extra fresche. Poi, importantissimo, se non volete procedere alla sterilizzazione mediante cottura, evitate ogni contatto tra l’uovo con l’esterno del guscio e le vostre mani. Per questa ragione, usate un separa tuorlo. Gli albumi finiranno in un barattolo e li recupereremo per altre ricette.

  3. Inserite i tuorli, man mano, in una ciotola dove unirete lo zucchero ed due cucchiaini di cacao amaro: non è indispensabile ma regala un intenso profumo di cacao esaltando il sapore. Sbattete bene fino ad ottenere un composto spumoso e poi unite il mascarpone amalgamando bene il tutto.

  4. Ci siamo 🙂 Preparate i savoiardi accanto alla vaschetta del caffè e munitevi di una pinza da ghiaccio. Avete capito bene 🙂 Serve ad inzuppare uniformemente i savoiardi ed evitare di gocciolare sul piano da lavoro e sporcarvi.

  5. Le pinze serviranno dalla presa alla posa sul vassoio. Lasciate la parte ruvida (quella con lo zucchero) sopra.

  6. Non indugiate quando lo immergete: il tuffo deve essere rapidissimo da coprire l’intera superficie ma da non renderlo molliccio. Non abbiate il timore di averlo inzuppato poco: credetemi, riposando noterete che il caffè si sarà distribuito perfettamente preservandone anche la consistenza ideale.

  7. Formate adesso il primo strato. Ricordate di disporre lo strato successivo perpendicolarmente al primo ossia di invertire il verso della disposizione.

  8. Quando avrete terminato di accostarli, versate circa un terzo della farcia stendendo con una spatola e distribuendo in modo uniforme.

  9. Poi, con l’ausilio di un colino, spolverizzate generosamente con il cacao. Proseguite come sopra fino al terzo strato finale.

  10. A questo punto, non resta che coprire e riporre in frigo per gustarlo il giorno dopo.

  11. Si noti la cremosità: nessuna parte asciutta o zuppa.

  12. Si scioglierà in bocca lasciandovi appagati….provate e ditemi…

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Print Recipe
Tiramisù l'irresistibile dessert italiano famoso nel mondo.
Porzioni
Porzioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.