Crea sito

Pomodori verdi fritti….come alla fermata del treno 😍

Se vi capita di andare in Alabama, tra le varie specialità del posto, non dimenticate di gustare i famosi pomodori verdi fritti…quelli resi famosi dal il film del 1991. Ebbene, sì, non ho potuto resistere alla tentazione e, ricordando quelli gustati da Felix’s Fish Camp, un ristorante, a dir poco, particolare, ho voluto replicare. In verità, non ho trovato dei pomodori verdissimi…ma, rivedendo le foto scattate all’epoca, in effetti, non erano verdissimi neppure quelli. La ricetta “originale”, riportata nel libro, prevede un pomodoro a persona, condito con sale e pepe, passato nella farina di mais e fritto nel grasso di pancetta fino a doratura, “così da far pensare di essere in paradiso”. Quelli che ho mangiato in loco, invece, erano fritti in olio e credo sia meglio: non saranno “dietetici” ma nemmeno pesanti e, sicuramente, croccanti fuori e morbidi e ricchi di gusto, dentro 😜

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Porzioni4-5
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaInternazionale

Ingredienti

Ho provato in due modi: in un caso, lo strato finale è dato dalla farina di mais, nell’altro, dal pangrattato. Personalmente, preferisco la seconda versione perchè nel gusto e nell’aspetto, mi ricordano quelli americani.
  • 4pomodori cuore di bue verdi (ognuno del peso di circa 140 gr.)
  • 200 glatte fresco intero
  • 140 gfarina 00
  • 2uova grandi
  • 160 gfarina di mais
  • 1uovo grande
  • 60 gpangrattato
  • 450 golio di arachide

Preparazione

  1. Per prima cosa, laviamo, spuntiamo e tagliamo a fette orizzontali i pomodori. Vanno bene anche tondi e, se vi è possibile, meglio se sono completamente verdi.

  2. Preparate poi le ciotoline con i vari ingredienti, oltre al sale ed al pepe (meglio se macinati al momento con un macinatore)

  3. Con l’ausilio di una pinza, intingete, una fetta di pomodoro per volta, nel latte e scolate scuotendo appena.

  4. Posate quindi sulla farina avendo cura di formarne uno strato leggero ed uniforme.

  5. Procedete una fetta per volta.

  6. Ora, con una pinza che offre una buona presa, tuffate il pomodoro nelle uova sbattute leggermente con sale e pepe.

  7. Adesso, sempre con la stessa pinza, passate il pomodoro nella farina di mais. Man mano, sistemate le fette su un tagliere, senza sovrapporre, pronte per la frittura.

  8. Continuate fino a terminare la farina di mais. Dopo, rompete un altro uovo, sbattendolo un po’ con un pizzico di sale ed uno di pepe ed unite il tutto al rimanente uovo e latte in modo da avere un unico liquido.

  9. In un’altra ciotola versate il pangrattato. In buona sostanza, per questa seconda versione, avrete solo due ciotoline: una con uova, sale e pepe con latte ed un’altra con il pangrattato. Semplice, no? 😜

  10. Anche in questo caso, ponete le fette pronte per la frittura su un tagliere e preparate la pentola con l’olio sul fornello a fiamma moderatamente vivace.

  11. Tenete accanto a voi, una ciotola con carta cucina ed una schiumarola a portata di mano.

  12. Ci siamo. Attendete che l’olio raggiunga la temperatura.

  13. Cominciate da quelle al mais. Dopo averle tuffate nell’olio, appena torneranno in superficie, giratele ed attendete che siano dorate da entrambi i lati.

  14. Stessa cosa per quelle ricoperte di pangrattato. Scolate bene e ponete su carta cucina o carta paglia.

  15. Servite calde in tavola e ditemi quale preferite 🥰

  16. La differenza è notevole, come potete notare.

Sono presenti link di affiliazione

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Print Recipe
Pomodori verdi fritti....come alla fermata del treno 😍

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.