Crea sito

Scacciata con broccoli affogati della Vigilia di Natale

La scacciata con broccoli affogati, è una focaccia di origini contadine, la cui preparazione rappresentava, un tempo, un modo per riciclare gli avanzi di cucina.

Nel tempo, la scacciata, si è sempre più affermata come ricetta tipica catanese, per la cui realizzazione vengono utilizzati prodotti tipici siciliani ed in particolare: cavolfiore violetto, broccolo verde, formaggio di pecora primo sale, olive nere e acciughe sotto sale.

La scacciata raggiunse l’apice del successo quando il Principe Moncada di Paternò la volle sulla sua tavola in occasione del Natale.

Da allora, la scacciata, è diventata una tra le ricette più caratteristiche e rappresentative del catanese, da consumare principalmente durante la cena di natale o, perché no, anche fredda i giorni seguenti. La scacciata viene considerata simbolo d’armonia durante le cene, soprattutto invernali, con parenti e amici.

Un tempo la preparazione delle scacciate era esclusivamente casalinga ma, da diversi anni ormai, si è allargata a tutte le panetterie e a tutti i negozi di gastronomia. Si è ottenuto così un consumo ancora più’ elevato anche con diverse varianti, soprattutto quanto a farciture. Io opto sempre per una preparazione casalinga di questa ricetta così sfiziosa, che preparo soprattutto a Natale.

Ricordo quando la mia nonna e la mia mamma, un paio di giorni prima della vigilia, cominciavano a comprare tutti gli ingredienti per preparare la scacciata.

Il 24 dicembre, poi, iniziavano insieme al mattino presto ad affettare la tuma e a preparare le farciture a base di broccoli, cavolfiori affogati, verdura selvatica soffritta con pomodoro e così via. Che meraviglia quel profumo che si espandeva per tutta la casa, insieme a quello di altre preparazioni  tipiche del Natale! Era al pomeriggio che finalmente cominciava la vera e propria preparazione delle scacciate e, man mano, che nonna e mamma le infornavano, il profumo si faceva sempre più intenso. Ecco! Quello era profumo di… Natale! Ancora oggi, quando preparo le scacciate in questo periodo dell’anno, rivivo quei momenti  fatti di emozioni semplici, ma allo stesso tempo intense ed indelebili, da associare ad una tra le cose davvero importanti nella vita… la famiglia!

La ricetta di scacciata catanese con broccoli affogati che segue, forse la più saporita tra quelle tradizionali, è l’insieme di due preparazioni tipiche catanesi. I broccoli affogati che si usano per la farcitura sono anche un contorno o un antipasto, così come la scacciata in se stessa può essere consumata come antipasto, accompagnamento all’aperitivo o  piatto unico, come da tradizione. 

 

 

Scacciata catanese con broccoli affogati  

Ingredienti

Per l’impasto da scacciata

Semola rimacinata di grano duro g 500

Lievito di birra compresso 1/2 cubetto

oppure

Lievito di birra secco 1 cucchiaino

Acqua ml 250

Olio d’oliva 4 cucchiai

Sale fino 2 cucchiaini

Zucchero 2 cucchiaini

Per farcia con  broccoli affogati

Broccoli verdi siciliani kg 1

Acciughe dissalate 6 filetti

Caciocavallo stagionato g 100

Olive nere snocciolate g 100

Cipolla 1

Vino rosso 1 bicchiere

Tuma (formaggio di pecora primo sale) g 300

Olio evo / Strutto / Sale

Preparazione

Impasto da scacciata

Miscelare la farina con il sale e lo zucchero, aggiungere metà di acqua ed iniziare ad impastare. Sciogliere bene il lievito nell’acqua rimasta e aggiungere all’impasto. Continuare ad impastare fino ad ottenere una pasta liscia ed omogenea aggiungendo, se necessario, altra acqua rispetto a quella indicata nell’elenco degli ingredienti. Infine incorporare l’olio, fare assorbire e mettere la pasta in una ciotola. Coprire e mettere a lievitare in luogo non freddo fino a quando aumenta di volume.

 Broccoli affogati

Pulire i broccoli, eliminare le parti più dure, tagliarli a pezzi piccoli, lavarli e scolarli bene. Versare un po’ d’olio sul fondo di una casseruola a bordi alti, sistemare un primo strato di broccoli, una manciata di cipolla ridotta a piccoli pezzi, qualche oliva, alcuni pezzetti d’acciuga e di caciocavallo, un filo d’olio e poco sale. Dopodiché, ricominciare con un altro strato uguale al primo e così via, terminando con uno strato di broccoli, caciocavallo e olio. Mettere la casseruola con coperchio su fiamma alta e, appena inizia a friggere, versare sui broccoli il vino rosso. Coprire, abbassare la fiamma e completare la cottura. Durante la cottura si può aggiungere altro vino, considerando però che i broccoli affogati devono risultare alla fine asciutti. Fare raffreddare completamente.  

Scacciata

Dividere l’impasto lievitato in due parti e stenderle fino ad uno spessore di mezzo centimetro circa. Oliare leggermente il fondo di una teglia e rivestire fondo e bordo con una delle due parti di pasta. Distribuire all’interno broccoli affogati e fette di tuma. Coprire con altra pasta e sigillare bene i bordi, formando un cordoncino con le dita. Praticare un foro sulla parte superiore centrale ed infornare a 220° fino a doratura (il tempo dipende dal forno). Appena sfornata, spennellare sulla superficie della scacciata un po’ di strutto. Fare intiepidire, o raffreddare del tutto, e consumare.    

Interessante anche↓

Focaccia al nero d’Avola con Pecorino siciliano, noci e cipolla

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.