Polpette di verdure selvatiche e ricotta in salsa di pomodoro

Facili da preparare queste polpette di verdure selvatiche e ricotta! Ottime come secondo piatto o piatto unico, buone se consumate anche a temperatura ambiente.

La stagione invernale è il periodo giusto per acquistare le verdure selvatiche. Infatti se ne trovano in abbondanza, soprattutto dopo che il terreno è stato bagnato dalle piogge.

Le verdure selvatiche si possono utilizzare in tanti modi e possono essere mangiate anche semplicemente lesse con un filo d’olio, oppure in umido.

Gustosi i ripieni o le farce di verdure selvatiche per torte salate, pasta ripiena, focacce e tanto altro.

Preparare le polpette fritte di verdure è la giusta soluzione per far mangiare le verdure anche a chi solitamente non le gradisce, come per esempio ai bambini, ma non solo.

 

Polpette di verdure selvatiche e ricotta in salsa di pomodoro

 

Ingredienti

Verdure selvatiche miste g 500 (al netto degli scarti)

Ricotta di pecora (asciutta) g 200

Pecorino o Caciocavallo grattugiato 2 cucchiai

Pangrattato 2 cucchiai

Uova 2

Salsa di pomodoro (già cotta)

Aglio 1/2 spicchio

Olio evo / Sale / Pepe

Come preparare le polpette di verdure selvatiche e ricotta

Sbollentare, per un paio di minuti, le verdure dopo averle ben nettate e lavate. Dopodiché, scolarle e tagliuzzarle.

In una padella versare un pò’ d’olio, mettere uno spicchio d’aglio schiacciato, spegnere il fuoco e lasciare con coperchio.

Quando l’olio si è intiepidito, versare le verdure nella padella, rimettere sul fuoco e, mescolando spesso, rigirarle per completare la cottura.

Togliere le verdure dalla padella, sgocciolandole bene, e farle raffreddare.

In una ciotola mettere verdure, ricotta, aglio tritato, pangrattato, formaggio grattugiato, uova, un pizzico di sale e di pepe e mescolare bene.

Fare scaldare dell’olio abbondante in una padella e friggere il composto di verdure, formando delle polpette.

Se il composto risulta molto morbido da non potersi manipolare, aggiungere altro pangrattato. Si possono utilizzare due cucchiai per far scivolare le polpette in padella.

Rigirare le polpette da ambedue i lati, durante la cottura.

Mettere un po’ di salsa di pomodoro sul fondo di un tegame o una pirofila e sistemarvi le polpette man mano che si friggono, coprendole con altra salsa di pomodoro.

Mettere il tegame su fiamma media o, nel caso di pirofila, nel forno caldo e, quando il tutto ha preso calore, togliere e fare raffreddare.

 

 

 

Precedente Minestra di orzo perlato con carne e soffritto di porro Successivo Risotto con i gamberoni alla marinara

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.