Book Review – Il Tredicesimo Dono di Joanne Huist Smith

Follow Me on PinterestPin It

Oggi inauguro questa nuova sezione del blog, comincio con la mia prima Book Review – Il Tredicesimo Dono di Joanne Huist Smith , un’autrice che non conoscevo e che difatti è al suo primo libro. Ecco qualche curiosità, se state pensando di acquistarlo.

il tredicesimo dono.blog

Carissimi amici lettori, i più assidui sul mio blog, sapranno che tra le altre, una delle mie passioni è la lettura. In pratica non c’è periodo dell’anno in cui non sto leggendo alcun libro, la mia è quasi una mania, ma penso che sia positiva.

Leggere è un modo per staccare dalla vita reale, per rifugiarsi nelle pagine profumate di stampa ed immergersi nei sogni della scrittrice o immedesimarsi in personaggi che in realtà sono solo frutto della fantasia di chi scrive.

Di solito è così, ma non lo è stato con questo libro, cioè, le emozioni, gli stati d’animo, la curiosità, ci sono stati anche con questo libro, ma per la prima volta, ho letto un libro che parla di una storia vera. Ed il fatto di saperlo già dal principio, mi ha incuriosita maggiormente, così tanto che sarò stata talmente petulante che a Natale, mia sorella e mio cognato, hanno pensato bene di regalarmelo. Ed hanno fatto centro, quando mi regalano un libro, sono più felice di una bimba che riceve il suo giocattolo preferito.

La storia poi, è ambientata proprio nel periodo del Natale, non sarà un caso se la casa editrice l’ha lanciato la sua prima edizione, proprio in Novembre 2014.

Ma non voglio annoiarvi, piuttosto incuriosirvi, per cui passiamo alla presentazione:

il tredicesimo dono.articolo

il tredicesimo dono.articolo2

Il Libro parla di una moglie e mamma, rimasta vedova da poco. Sola, con i suoi figli, si ritrova a vivere in una casa che non fa altro che evocare ricordi, emozioni e sensazioni di un amore finito fisicamente ma che dentro di sè non potrà annullare mai, per amore dei fogli prova a ripartire con la giusta carica, ma le feste Natalizie sono vicine, così vicine che vorrebbe quasi cancellare questo periodo dal calendario. Affrontare dei giorni di festa con un dolore nel cuore, non è facile nè per lei nè per i suoi figli che ovviamente stanno male quanto lei se non di più. Ma è proprio in quel momento che entra in azione l’essere mamma, l’ancora di salvezza di ogni figlio. Joanne deve reagire e ad aiutarla ci pensano dei “Veri amici” che cominciano a portare dei doni a questa famiglia distrutta dal dolore, cominciano 13 giorni prima di Natale, lasciando mamma e figli sempre più incuriositi e determinati a capire chi sono questi benefattori e perchè portano dei doni!

” Sembra quasi che stiano tornando ad essere una vera famiglia. E il mattino di Natale, mentre li guarda finalmente felici scartare i loro regali sotto l’albero addobbato, Joanne scopre il più prezioso e magico dei doni. Quello di cui non vorrà più fare a meno, e il cui segreto ha scelto di condividere con i suoi lettori in questo libro suggestivo, profondo ed emozionante.”

il tredicesimo dono.articolo1

Il Tredicesimo dono riesce così ad aprirci gli occhi sulla gioia che ci circonda da sempre, anche nei momenti più impensabili. Sulle sorprese inaspettate che la vita sa regalarci. E sulla felicità improvvisa che tutti possiamo donare a chi ci sta accanto, non smettendo mai di credere nella forza e nella generosità dei nostri cuori.

166 pagine che vi scivoleranno via dalle mani in un soffio, un libro che ti entra dentro e che ti lascia alla fine un  immenso sospiro d’amore.

 

Alla prossima Book review!

Rosa

Facebook: Dolci Tentazioni

Pubblicato da Dolci Tentazioni di Rosa Cardillo

Mi chiamo Rosa, ho 35 anni e vivo da pochissimo a l'Aquila, qui purtroppo non ho ancora trovato lavoro quindi la maggior parte del mio tempo sono a casa e posso dedicarmi alle mie passioni. Su Dolci Tentazioni, scrivo, cucino e fotografo le mie ricette con passione e amore, concentrandomi soprattutto sulla pasticceria. Collaboro attivamente con aziende Food&Wine con la creazione di foto e ricette Cerco di parlare di piatti genuini, preparati a casa con ingredienti di tutti i giorni che si trovano facilmente al supermercato. Cose realistiche, insomma. Cose che riconosci e che riesci a pronunciare. Niente di elaborato: una via di mezzo tra il preparare tutto da zero e le cose semplici più elementari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.