Crea sito

Zabaione

Oggi è la giornata nazionale dello Zabaione nel Calendario del Cibo Italiano dell’Associazione Italiana Food Blogger, la cui ambasciatrice è la bravissima Giorgia ed io ho pensato di proporre la mia versione, quella classica che mi preparava sempre la nonna quando ero piccola.
Lo zabaione è una delle creme più apprezzate, preparato in maniera semplice, viene arricchito di solito con del Marsala secco e della scorza grattugiata di limone.
L’origine del nome di questo dessert è davvero incerta e ad essa sono legati diversi aneddoti.
Si narra che potesse aver preso il nome dal Capitano Giovanni Baglioni che, nel 1500, si accampò vicino a Reggio Emilia e mando i suoi soldati in cerca di cibo. Questi tornarono solo con uova, vino e zucchero.
Ne fecero un miscuglio e ne rimasero talmente entusiasti che presto la ricetta si diffuse e venne chiamata appunto “Zvàn Bajòun“, il nome popolare che aveva il capitano Baglioni.
Un’altra leggenda invece narra che il dolce prese il suo nome dal monaco Giovanni de Baylon che lo inventò a Torino nel XVI secolo, utilizzandolo come ricostituente per gli ammalati e deboli.
Quando lo fecero santo, il dolce diventò la crema di San Baylon ed in seguito Zabajone.
Ma c’è un’altra versione che racconta come questa crema sia invece veneta, per la precisione di Venezia, dove nel XVII secolo era usanza preparare una bevanda cremosa che proveniva dalla Dalmazia ed era chiamata “zabaja” e veniva aromatizzata con del vino dolce di Cipro.
Nonostante aneddoti e leggende, si pensa comunque che la ricetta dello Zabajone sia molto più antica di quello che sembra.

Ingredienti per 2 porzioni:
80 g di zucchero a velo
50 ml di liquore marsala
4 tuorli
scorza di 1 limone grattugiato
savoiardi per completare (opzionali)

Zabaione

Zabaione

Mettete una pentola sul fuoco con dell’acqua per creare un bagnomaria.
Versate i tuorli in una ciotola di acciaio oppure di vetro, unite lo zucchero a velo e la scorza grattugiata del limone e montateli con le fruste elettriche fino a che non saranno chiari e molto cremosi.
Quando sarà tutto ben amalgamato, unite il marsala e poi riponete la ciotola sopra la pentola sul fuoco e cuocete a bagnomaria, senza mai far bollire l’acqua sotto.
Mescolate con una frusta a mano per circa 15 minuti fino a quando non si gonfierà.
Poi inizierà ad addensarsi e diventerà molto vellutato.
Servite il vostro Zabaione tiepido.
Se invece desiderate gustarlo ben freddo, vi consiglio di mescolarlo ogni tanto per evitare che il liquore si separi dai tuorli e finisca sul fondo.
Gustatelo con dei biscotti, tipo savoiardi e il vostro dessert sarà perfetto 🙂
Seguitemi anche sulla pagina Facebook —> Dolcissima Stefy

Zabaione

Per tornare alla pagina principale del blog e vedere altre ricette, cliccate qui 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.