Tapas all’Italiana

Siamo alla sfida n.60 dell’ MTChallenge ed è arrivata per la prima volta la crisi… cosa fare? quale sarà il mio filo conduttore? come realizzare una ricetta che non ho mai neanche assaggiato?
Mai Esteve del blog “Il colore della curcuma, vincitrice della sfida sugli gnocchi, ha proposto le TAPAS.
Panico totale perchè non le ho mai mangiate e soprattutto mai preparate.
Pensavo davvero di usare il bonus per saltare la sfida, ma il mio carattere testardo che non molla mai ha preso il sopravvento e quindi ho iniziato a documentarmi e a leggere le preziosi informazioni che Mai ci ha dato.
Le tapas rappresentano tantissimo la tradizione culinaria spagnola e per tutti quelli che non le conoscessero è d’obbligo una breve spiegazione:

  1. le Tapas in generale sono quelle che si mangiano seduti, all’interno di un piattino e con l’aiuto di una forchetta/coltello/cucchiaio.
    Sono piccole porzioni di un piatto intero: non qualcosa che nasce come finger food, quindi, ma qualcosa che, per necessità, lo diventa.
  2. i Pinchos sono finger food che si infilzano con uno stuzzicadenti e ed cibo da bar, infatti si mangiano al bancone.
    A differenza delle Tapas, i Pinchos si mangiano in un solo boccone.
  3. i Montadito sono fettine di pane, panini mignon o cracker su cui viene messo il cibo, a seconda della fantasia di chi li prepara. Essenziale, quindi, e’ il pane.

E’ stato ancor più complicato riuscire a trovare il giusto abbinamento tra di loro e soprattutto avere un filo conduttore che doveva essere il medesimo per tutte e tre le ricette (TAPA, PINCHO E MONTADITO).
Dopo un po’ di giorni, ho capito che il mio tema sarebbe stato il TRICOLORE, il bianco, il rosso e il verde.
Tra meno di 15 giorni sarà la Festa dell’Unità Nazionale ( 4 novembre ), ecco da cui il nome Tapas all’Italiana.
Probabilmente per molti di voi, questo mio filo conduttore sarà un controsenso, ma per me è totalmente il contrario ed ho voluto rendere questo piatto anche un po’ italiano, preparando tre ricette che ricordassero, non solo a livello cromatico, il tricolore.
Italia e Spagna, due nazioni che a livello culinario hanno tantissimo in comune.

Con queste ricetta partecipo alla sfida n.60 MTChallenge

Tapas

Tapas all’Italiana

Tapas all'Italiana

Di seguito vi riporto le ricette della Tapa, del Pincho e del Montadito per 4 persone.

TAPA ( Gnocchi ripieni  di mozzarella, pomodoro e pesto)
Per gli gnocchi:
300 g di patate
60 g di farina 00
60 g di mozzarella
1 aglio
metà uovo
qualche cucchiaio di polpa di pomodoro
olio extravergine di oliva q.b.
sale q.b.
Per il sugo di pomodoro:
150 g di pomodori datterini
1 aglio
1 peperoncino
olio extravergine di oliva q.b.
sale q.b.
Per il pesto:
2 agli
2 noci
1 cucchiaio di parmigiano reggiano
un mazzetto di foglie di basilico
olio extravergine di oliva in abbondanza

Lavate le patate e mettetele a cuocere con la buccia in una pentola di abbondante acqua.
Quando saranno morbide, eliminate subito la pelle e poi schiacciatele, allargandole su una spianatoia per far uscire il vapore al loro interno.
Inserite poco alla volta la farina e la metà dell’uovo e lavorate, formando una pagnotta.
Prelevatene delle porzioni di circa 20 g, appiattitele e al centro mettete un pezzetto di mozzarella e la polpa di pomodoro che avrete fatto precedentemente saltare in padella con l’aglio, l’olio e il sale.
Richiudete bene intorno al ripieno fino a sigillarlo completamente.
Fate roteare tra le mani per dare una forma tondeggiante e continuate in questo modo fino a che non avrete finito tutto l’impasto di patate.
Preparate il pesto, frullando il basilico insieme agli agli e ai gherigli delle due noci. Aggiungete il parmigiano e l’olio.
Ora realizzate il sugo, mettendo in una padella l’olio, l’aglio e il peperoncino.
Fate rosolare e poi aggiungete i datterini, tagliati a piccoli pezzi.
Aggiustate di sale.
Cuocete gli gnocchi in acqua bollente salata fino a che saliranno a galla, scolateli e mescolateli nel sugo di pomodorini.
Sul piattino da portata, mettete un cucchiaino di pesto alla base e poi sopra gli gnocchi con qualche pomodoro.
Rifinite con qualche foglia di basilico.

tapas all'italiana

PINCHO ( Involtini di carne ):
200 ml di salsa di pomodoro
80 g di mortadella col pistacchio
70 g di prosciutto cotto
4 fette di carne di manzo abbastanza sottili
1 aglio
mezzo bicchiere di vino rosso
mezzo scalogno
un ciuffo di prezzemolo
olio extravergine di oliva q.b.
sale e pepe q.b.
rosmarino q.b.

Tritate finemente la mortadella e il prosciutto cotto insieme a qualche fogliolina di rosmarino.
Adagiate questo composto su ogni fetta di carne.
Arrotolate e sigillate con del filo da cucina.
Tritate lo scalogno e mettetelo a rosolare in una pentola con un po’ d’olio extravergine di oliva.
Mettete la carne nella padella e versate anche il vino rosso.
Poi aggiungete la passata di pomodoro con un pochino d’acqua e aggiustate di sale e pepe.
Tritate l’aglio e il prezzemolo e aggiungeteli al sugo, facendolo cuocere con il coperchio per circa 40 minuti a fuoco bassissimo.
Il sugo deve ritirarsi.
Quando saranno pronti, tagliateli a metà e infilzateli con uno stuzzicadenti.

Tapas all'Italiana

MONTADITO ( Bruschette di cracker ):
8 pomodorini datterini
4 crackers
4 fette di bresaola
qualche scaglia di parmigiano reggiano
qualche foglia di insalata
olio extravergine di oliva q.b.
sale q.b.

Tagliate i pomodorini, eliminando il liquido all’interno.
Mescolateli con un filo d’olio ed aggiustate di sale.
Lavate le foglioline di insalata ed iniziate a fare la vostra “bruschetta”.
Sopra il cracker mettete il pomodoro, la bresaola, le foglioline di insalata e le scaglie di parmigiano reggiano.

Tapas all'Italiana

Per tornare alla pagina principale del blog e vedere altre ricette, cliccate qui 😀

Precedente Focaccia alle Noci e Rosmarino Successivo Torta Zucca di Halloween

6 commenti su “Tapas all’Italiana

  1. Mapi il said:

    Sfiziose le tue tapas, rendono appieno lo spirito del tapear spagnolo, declinato all’italiana!

  2. Mai il said:

    E pure ti dirò che non mi sembra affatto che il tuo filo conduttore abbia un controsenso sai?
    Hai pure giocato sia coi colori dell’Italia che con gli ingredienti tipici, creando delle tapas Italian style. Ci hai messo pure la sfida precedente, facendo la tappa con dei gnocchi ripieni!
    Il tuo montadito è coloratissimo e vivace, tutto sottile dal creker alle fete di bresaola e le scaglie di di parmigiano e le foglie di basilico, se mi permetti soltanto qua avrei osato un po’, metendoci qualcosa più di tuo, nel senso fatto da te, un qualcosa che facesse di collant, magari il parmigiano farlo diventar una salsa, in modo di tenere insieme gli ingredienti, perché lo sapiamo che quando mordi un cracker non si rompe mai li dove credevi che doveva farlo… a me almeno sucede!
    Il pincho invece è bello, saldo e rico. e il fatto che da un involtino ne abbia fatto due pezzi è ancora più invitante per che ne vedi la sostanza di cos è fatto ed è moooolto promettente e invitante!
    Per tanto stai tranquilla che hai fatto delle tapas bellissime.

    Grazias!

    • Dolcissima Stefy il said:

      Hai ragione mi sono molto concentrata sulla tapa e sul pincho, tralasciando un po’ il montadito.
      Ti ringrazio per il bel commento 😀

  3. alessandra il said:

    concordo con Mai: il tema c’e’, il montadito doveva essere leggermente piu’ sviluppato, anche perche’ gli altri due sono talmente belli che lo offuscano. Ma il tris e’ appetitoso lo stesso! Brava!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.