Madeleine con Uvetta sultanina

Madeleine con Uvetta sultanina ..ricetta madeleine, dolcetti francesi, dolci da tè, come fare le madeleine, ricette con l’uvetta, ricetta francese.

Ecco le Madeleine con Uvetta.
Conoscete Marcel Proust e le sue Madeleine?
Questi dolcetti francesi possono vantarsi di essere menzionati in una delle opere di Proust, uno scrittore, saggista e critico letterario parigino.
Infatti nel primo volume dell’opera “Alla ricerca del tempo perduto” , lo scrittore dopo aver imbevuto nel tè una madeleine, ricorda quando, da piccolo, la zia gliele preparava la domenica mattina prima della messa.
Qui sotto vi lascio scritto proprio il pezzo in cui parla di questi deliziosi dolcetti:
“Una sera d’inverno, appena rincasato, mia madre accorgendosi che avevo freddo, mi propose di prendere, contro la mia abitudine, un po’ di tè. Dapprima rifiutai, poi, non so perché, mutai parere. Mandò a prendere uno di quei dolci corti e paffuti, chiamati maddalene, che sembrano lo stampo della valva scanalata di una conchiglia di San Giacomo. E poco dopo, sentendomi triste per la giornata cupa e la prospettiva di un domani doloroso, portai macchinalmente alle labbra un cucchiaino del tè nel quale avevo lasciato inzuppare un pezzetto della maddalena. Ma appena la sorsata mescolata alle briciole del pasticcino toccò il mio palato, trasalii, attento al fenomeno straordinario che si svolgeva in me. Un delizioso piacere m’aveva invaso, isolato, senza nozione di causa. E subito, m’aveva reso indifferenti le vicessitudini, inoffensivi i rovesci, illusoria la brevità della vita…non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale. Da dove m’era potuta venire quella gioia violenta ? Sentivo che era connessa col gusto del tè e della maddalena. Ma lo superava infinitamente, non doveva essere della stessa natura. Da dove veniva ? Che senso aveva ? Bevo una seconda sorsata … All’improvviso il ricordo è davanti a me. Il gusto era quello del pezzetto di maddalena che a Combray, la domenica mattina, quando andavo a darle il buongiorno in camera sua, zia Leonia mi offriva dopo averlo inzuppato nel suo infuso di tè o di tiglio….” ( Dalla parte di Swann di Marcel Proust )
Ma veniamo alla ricetta. Il segreto delle madeleines è lo shock termico che si innesca nel passaggio dal freddo del frigo al caldo del forno che da la spinta giusta per creare la classica gobbetta.

Ingredienti per 18 dolcetti:
130 gr di farina 00
120 gr di burro
120 gr di zucchero semolato
70 gr di uvetta sultanina
2 uova
1 cucchiaino raso di lievito
1 bicchierino di rum

Madeleine con Uvetta sultanina

 La ricetta delle Madeleine con Uvetta sultanina —> Fate sciogliere il burro a bagnomaria e poi lasciatelo intiepidire.
Mettete in ammollo l’uvetta per almeno un quarto d’ora nel rum. Setacciate la farina e il lievito e sbattete le uova intere con lo zucchero semolato fino ad ottenere un composto gonfio, chiaro e spumoso.
Unite il burro fuso, la farina, il lievito e infine l’uvetta ben strizzata.
Amalgamate il tutto e versate il contenuto nello stampo in silicone a forma di madeleine. Lasciate risposare il tutto in frigorifero per un’ora.
Passato il tempo necessario, cuocete in forno statico e preriscaldato a 200° per 5 minuti, poi abbassate la temperatura a 180° e cuocete per altri 7/8 minuti fino a quando saranno dorate.
Lasciatele raffreddare e poi sformatele.
Servitele con una tazza di tè e gustatevi la vostra Madeleine con Uvetta sultanina 🙂
Seguitemi anche su google plus –> Dolcissima Stefy

Madeleine con Uvetta sultanina

SE VOLETE VEDERE ALTRE RICETTE E TORNATE ALLA HOME DEL BLOG, CLICCATE QUI 😀

2 Risposte a “Madeleine con Uvetta sultanina”

  1. Ciao posso usare gli stampi dei mini plumcake? Grazie mille

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.