Cheesecake Giapponese

L’idea di preparare la Cheesecake Giapponese mi è venuta qualche giorno, avevo in casa del Philadelphia da un po’ di tempo e non avevo mai trovato il momento per usarlo in qualche ricetta, così ho cercato su internet e mi è apparsa l’immagine di una soffice cheesecake, precisamente della Cotton Cake. Una consistenza quasi spugnosa, ma così morbida e delicata che è impossibile resistere.
In realtà era un dolce che avevo già provato a fare alcune volte, ma il risultato era stato pessimo, un vero disastro… una sorta di frittata bassa che sapeva solo di uova e per questo non l’avevo mai pubblicata nel blog.
Con calma e pazienza, ho deciso di riprovarci ed eccola qui, ma non credete a chi vi dice che è facile e veloce. Ci vuole un po’ di tempo e alcuni trucchetti.

Cheesecake Giapponese
  • DifficoltàMedia
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di riposo4 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora 10 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno

Ingredienti per una teglia da 20/22 cm

250 g Philadelphia
150 g zucchero semolato
100 ml latte
60 g burro
50 g farina 00
30 g amido di mais (maizena)
6 uova
5 g cremor tartaro
1 cucchiaino succo di limone
Qualche goccia essenza di vaniglia
1 pizzico sale

Procedimento

Prima di tutto vi do alcune informazioni per garantire la morbidezza e l’umidità del dolce, le uova devono essere a temperatura ambiente e la cottura necessariamente a bagnomaria. Prestate attenzione anche alla temperatura del forno che non deve essere troppo alta, si potrebbero creare delle crepe sulla superficie. Inoltre, una volta messa in forno, non si deve più riaprire fino alla fine della cottura.
La teglia deve essere di 20 centimetri, massimo 22 cm e abbastanza alta, intorno ai 7 centimetri. Se non dovesse essere così, potete mettere all’interno della carta da forno che attaccherete ai bordi per renderli più alti.
Sarebbe meglio uno stampo classico e non a cerniera perché con la cottura a bagnomaria potrebbe entrare dell’acqua. Potete comunque avvolgere lo stampo con della pellicola, se non ne avete uno alternativo.

Come si fa la cheesecake giapponese

In un pentolino mettete il latte e il burro, fatelo sciogliere sul gas a fuoco dolce.
Sciogliete a bagnomaria il Philadelphia per renderlo cremoso.
Dividete i tuorli dagli albumi (lasciandoli da parte per dopo) ed unite un tuorlo alla volta al formaggio cremoso a bagnomaria, mescolando sempre con una frusta a mano.
Incorporate 75 g di zucchero presi dal totale, mescolate ancora ed aggiungete il latte caldo con il burro sciolto.
Continuate sempre a mescolare con la frusta a mano e a bagnomaria.
Unite anche la farina 00 e l’amido, precedentemente setacciati e continuando a mescolare.
A questo spunto, spegnete il fuoco sotto al pentolino, ma lasciate comunque la ciotola sopra. Aggiungete il sale, il succo del limone e la vaniglia.
Montate gli albumi con il cremor tartaro ed appena iniziano a diventare bianchi, incorporate il restante zucchero. Non devono essere montati a neve, ma devono rimanere morbidi. Togliete la ciotola dal bagnomaria e mescolate all’interno gli albumi montati, molto delicatamente con una spatola.
Imburrate lo stampo o rivestitelo di carta da forno e versateci dentro il composto.
Mettete lo stampo all’interno di una teglia rettangolare più grande dove avrete messo dell’acqua che arriverà a metà dello stampo.
Fate cuocere il dolce a bagnomaria in forno, statico e preriscaldato, a 200° per 15 minuti. Non aprite il forno, ma abbassate la temperatura a 160° e continuate la cottura per altri 15 minuti. Spegnete il forno e lasciate il dolce al suo interno per 40 minuti. Non aprite ancora lo sportello.
Passato il tempo necessario, aprite il forno, ma lasciate la cheesecake dentro per 15 minuti.
Ora potete lasciarlo raffreddare completamente a temperatura ambiente, prima di toglierlo dallo stampo.
Mettetela su un piatto da portata e lasciatela riposare in frigorifero per 4 ore.
Sopra potete mettere anche dello zucchero a velo, se volete.
La vostra Cheesecake Giapponese è pronta da gustare.

Cheesecake Giapponese

La cheesecake giapponese si conserva in frigorifero per 3 giorni. 

Se le ricette vi sono piaciute, seguitemi su Instagram – Dolcissima Stefy
Seguitemi anche su Pinterest –> Dolcissima Stefy
Per tornare alla pagina principale del blog e vedere altre ricette sia dolci che salate, CLICCATE QUI

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.