Crea sito

Biancomangiare con Salsa di Lamponi

Oggi è la giornata nazionale del Biancomangiare di Matilde Di Canossa e nel Calendario del Cibo Italiano dell’Associazione Italiana Food Blogger ci viene raccontata la sua storia dalla bravissima Raffaella. Per onorare al meglio questo dessert antichissimo, io ho deciso di realizzare il Biancomangiare con Salsa di Lamponi.
Ai tempi nostri, trovare un cibo completamente bianco è del tutto naturale e nessuno si stupisce più, ma nel Medioevo era una rarità trovare un alimento che avesse questo colore candido e lunare ed è per questo motivo che il biancomangiare ha una lunghissima storia.
Infatti verso la fine del XIV secolo era un dolce raffinato destinato unicamente ai nobili e ricchi borghesi dell’Europa.
All’inizio non veniva preparato con una ricetta specifica, ma era realizzato di solito con carne bianca, molto spesso petto di pollo, amido di mais, latte, riso, mandorle, lardo, zenzero bianco, zucchero etc.. l’importante era che Il suo candore spiccasse tra gli altri piatti, tutti estremamente colorati. Ed era simbolo di purezza ed ascetismo.
Una ricetta dolce o salata interpretata in maniera diversa a seconda delle differenti aree geografiche.
Si diffuse in Italia ed in particolar modo in Sicilia intorno al XII secolo e viene raccontato che fosse già presente tra i piatti del celebre banchetto organizzato da Matilde di Canossa per la riappacificazione fra il Papa Gregorio VII e l’Imperatore Enrico IV di Franconia.
Tra i due era scoppiata una lite riguardante le investiture e quando Gregorio VII lanciò la scomunica contro Enrico IV, quest’ultimo rendendosi conto del potere della Chiesa sul suo popolo, fece quello che diventò un simbolo di sottomissione per eccellenza: l’umiliazione di Canossa.
Fu grazie alla cugina Matilde che l’imperatore, dopo essere rimasto per tre giorni a supplicare sotto la neve a piedi nudi, ottenne il perdono e venne ricevuto dal Papa nel castello di Canossa.
Durante il banchetto che servì per la riconciliazione, mangiarono per una notte intera e si racconta che fu servito un vitello arrosto intero che conteneva nel ventre pernici e fagiani. Ma quello che più stupì per il suo candore e la sua raffinatezza fu appunto il biancomangiare.
La ricetta inoltre è riportata anche da Pellegrino Artusi nel suo famoso libro di ricette “La Scienza in cucina e l’Arte di mangiar bene”.
Oggi è una preparazione dolce e tipica di 3 regioni italiane, la Valle d’Aosta, la Sardegna e la Sicilia.
In quest’ultima viene realizzato con latte di mandorle, amido, zucchero semolato e scorza di limone.

Ingredienti per 12 porzioni:
1 litro di latte di mandorla
180 g di zucchero semolato
120 g di amido di mais
scorza grattugiata di 1 limone biologico
per la salsa:
125 g di lamponi freschi
1 cucchiaio di zucchero di canna

Biancomangiare con Salsa di Lamponi

Biancomangiare con Salsa di Lamponi

Versate il latte di mandorla in una pentola dai bordi alti, lasciandone da parte un bicchiere.
Unite lo zucchero semolato e la scorza grattugiata del limone biologico.
Mettete la pentola sul fuoco ed iniziate a scaldare il latte di mandorla.
Nel bicchiere che avete messo da parte, dovete scioglierci l’amido di mais.
Versatelo nella pentola sul fuoco, passandolo alttraverso un colino a maglie strette.
Mescolate con una frusta a mano o un cucchiaio di legno fino a quando inizierà a bollire e quindi a rassodarsi.
Cuocete per 2 minuti, sempre mescolando e poi versate la crema ancora calda in appositi stampini in silicone ( io ho usato quelli della Pavoni ).
Lasciateli raffreddare a temperatura ambiente e poi riponeteli in frigorifero fino a quando saranno ben sodi ( circa 5 ore ).
Passato il tempo necessario, sformateli e metteteli su dei piattini da portata.
A questo punto il vostro dolce, secondo la ricetta tradizionale, sarebbe già pronto per essere mangiato, ma io ho voluto
preparare una salsa per arricchirlo.
Tagliate a piccoli pezzi i lamponi e mescolateli con lo zucchero di canna fino a quando non si sarà completamente sciolto. Si formerà una salsina rustica, ma delicata.
Servite il vostro Biancomangiare con Salsa di Lamponi e farete un figurone 😉

Biancomangiare con Salsa di Lamponi

Per tornare alla home del blog, cliccate qui 😀

2 Risposte a “Biancomangiare con Salsa di Lamponi”

  1. Biancomangiare e lamponi? Mi vuoi morta!?! Deve essere una delizia! Grazie del contributo Stefania. (le foto sono una vera tentazione)

    Raffaella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.