Polpette di pesce

Cosa c’è per secondo oggi?
Vi propongo la ricetta delle ottime polpette di pesce, saranno un successone!

polpette di pesce

INGREDIENTI


  • 300 g di polpa di nasello senza pelle
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 3 cucchiai di prezzemolo tritato
  • 5 cucchiai di olio di oliva
  • 1 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 1\2 bicchiere di brodo vegetale
  • 1 uovo
  • 1 panino
  • 1 scalogno
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 pezzetto di peperoncino
  • latte q. b.
  • farina q. b.
  • sale fino q. b.
  • pepe nero q. b.

 

PREPARAZIONE


  1. Per preparare le polpette di pesce per prima cosa mondate e tritate lo scalogno.
    In una larga padella mettete lo scalogno, lo spicchio di aglio, il peperoncino, un cucchiaio di olio di oliva e qualche cucchiaio di brodo vegetale e cuocete a fuoco basso badando che lo scalogno non prenda colore. Se necessario, irrorate con qualche altro cucchiaio di brodo vegetale.
  2. Trascorsi cinque minuti di cottura, spolverizzatele con la metà del prezzemolo.
    Mescolate e poi aggiungete il concentrato di pomodoro. Diluite la salsa con altro brodo vegetale, regolate con il sale fino e con il pepe nero e mescolate.
  3. Sminuzzate il panino e fatelo ammorbidire nel latte per 10 minuti circa; poi strizzatelo bene.
    Frullate la polpa di nasello insieme al panino, all’uovo, al formaggio; salate, pepate e frullate il tutto.
    Rovesciate il composto delle polpette di pesce in una ciotola e unite il prezzemolo rimanente.
  4. Formate con il composto delle polpettine grandi come una noce, passatele nella farina e appoggiatele su un setaccio. In una padella fate scaldare l’olio rimanente e rosolatevi le polpette di pesce, girandole delicatamente per evitare che si rompano.
  5. Scolatele con una schiumarola e trasferitele nella salsa preparata.
    Lasciatele cuocere per altri 8 minuti, rigirandole per farle insaporire.
  6. Irroratele con altro brodo vegetale, eliminate lo spicchio di aglio e il peperoncino e servitele accompagnandole, se volete, con riso pilaf.

Krizia