Orata all’acqua pazza

Fritto, al forno, al vapore, alla griglia, il pesce è sempre ottimo, non credete anche voi?
Oggi prepareremo insieme l’orata all’acqua pazza, da sempre uno dei piatti più gustosi di pesce.

orata all'acqua pazza

INGREDIENTI


  • 1 kg di orate freschissime
  • 500 g di pomodori maturi e sodi
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 6 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 cipolla
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo fresco tritato
  • 1 pizzico di peperoncino rosso piccante fresco o in polvere
  • sale fino q. b.

 

PREPARAZIONE


  1. Per preparare l’orata all’acqua pazza per prima cosa squamate il pesce, pulitelo, lavatelo accuratamente sotto l’acqua fredda corrente e asciugatelo con carta assorbente.
    Scottate i pomodori, scolateli e pelateli.
    Divideteli a metà ed eliminate i semi e l’acqua di vegetazione.
    Tritate grossolanamente la polpa.
  2. Mondate la cipolla e tritatela fine; affettate l’aglio.
    In una casseruola capace di contenere l’orata all’acqua pazza fate scaldare l’olio extravergine di oliva e rosolatevi l’aglio, la cipolla e il peperoncino piccante.
    Unite la polpa di pomodoro e lasciate cuocere il tutto per 5 minuti circa.
    Irrorate quindi con il vino bianco secco e un bicchiere di acqua calda.
  3. Portate a ebollizione, abbassate quindi la fiamma al minimo e lasciate cuocere.
    Aggiungete il pesce e regolate di sale. Mettete il coperchio e proseguite la cottura per altri 10 minuti.
  4. Trascorso il tempo di cottura indicato, scoperchiate e portate a cottura l’orata all’acqua pazza.
    Spolverizzate con prezzemolo e portate subito in tavola, accompagnando l’orata all’acqua pazza con un contorno di patate cotte al vapore.

Krizia