Crea sito

Impasto per pane carasau

Tipico della Sardegna, il pane carasau fino a un centinaio di anni fa era il pane d’uso giornaliero delle famiglie benestanti (le persone più modeste lo alternavano al pane d’orzo).
Vediamo insieme come fare la ricetta originale del pane carasau:

Impasto per pane carasau

VEDI ANCHE LA RICETTA: pane di mais al formaggio

 


INGREDIENTI


  • 500 g di farina di grano duro
  • 500 g di semola di grano duro
  • 10 g di lievito di birra
  • 5 dl circa di acqua
  • 1 cucchiaio di sale grosso

 

PREPARAZIONE


Per preparare il pane carasau in due differenti contenitori sciogliete il lievito di birra in poca acqua tiepida e il sale grosso in mezzo litro di acqua, anch’essa tiepida.
Fate la fontana con la farina, mettete in mezzo il lievito, quindi impastate il tutto con l’acqua salata fino a ottenere una pasta morbida, umida ma ben amalgamata.
Formate con l’impasto delle pagnotte di circa 8 cm di diametro (circa 50 g l’una) e lasciatele lievitare per circa 4 ore in un luogo asciutto coperte con un panno.
Spianate le pagnotte con un mattarello, tenendole costantemente spolverate di farina perché non si attacchino, fino a ottenere dei dischi di circa 2-3 mm di spessore e 40 cm di diametro.
Passate a cuocere le sfoglie di pane carasau in forno ben caldo (almeno 250°C) e, quando si gonfieranno, dopo pochi minuti straccate lo strato superiore da quello inferiore.
A questo stadio in Sardegna il pane carasau viene generalmente definito “lentu” e risulterà morbido.
Se si vuole ottenere la versione croccante sarà necessario infornare nuovamente il pane carasau sin quando non risulterà completamente asciutto.

 

Krizia