Crea sito

Pasta lievitata con lievito di birra e farina 0

Pasta lievitata con lievito di birra

e farina di grano tenero tipo 0 è un impasto lievitato semplice con tempi di riposo corti e un effetto alveolatura normale. impasto base ottimo per pane e pizza da fare in poco tempo.

Pasta lievitata con lievito di birra

Pasta lievitata con lievito di birra e farina 0 si può definire un impasto facile e veloce, necessita solo di pochi minuti di lavoro (dipende se si decide di impastare con una planetaria – a mano – con bimby) e 30 minuti di attesa lievitazione.

Pasta lievitata con lievito di birra e farina 0 è una preparazione di base con la quale poi si possono realizzare pizze con vari condimenti a proprio piacimento. Si utilizza la più semplice delle farine, ovvero farina di grano tenero tipo 0, quella che contiene più glutine e quindi più efficace e adatta per panificare.

Oggi nella cucina di Dolcipocodolci di Roby  sta per iniziare la preparazione della Pasta lievitata con lievito di birra

Pasta lievitata con lievito di birra

Qui altre FOTO

Pasta lievitata con lievito di birra e farina 0

Rating: 51

Prep Time: 15 minutes

Pasta lievitata con lievito di birra e farina 0

Impasto lievitato con farina di grano tenero tipo 0 ricca di glutine quindi la più adatto per la panificazione

Ingredients

Instructions

  1. Mettete in un bicchiere con 2 dita d’acqua (21 gradi), lo zucchero e il lievito
  2. Collocate in un forno spento e aspettare 5 minuti finchè il lievito si sarà attivato, ve ne accorgerete dalla schiuma salita in superficie
  3. Disponete la farina sul piano da lavoro
  4. Fate una fontanella centrale
  5. Nella quale andrete a versare acqua a 21 gradi (se non avete il termometro da cucina regolatevi, deve essere appena tiepida..non calda)
  6. Quindi unite anche il lievito attivato
  7. Iniziate ad impastare aiutandovi con una forchetta
  8. Continuate ad impastare aiutandovi con una paletta da cucina
  9. Fino a terminare tutta la farina circostante, quindi aggiungete solo ora il sale
  10. A questo punto, spostate con la solita paletta l’impasto da una parte
  11. Infarinate bene il piano da lavoro al centro
  12. Aiutandovi con la paletta trascinate l’impasto sopra alla farina
  13. Ora roteate l’impasto a destra e a sinistra sul piano da lavoro infarinato, per creare un impasto morbido all’interno, ma all’esterno deve essere infarinato e toccabile, cioè non si deve appiccicare alle mani
  14. Spolverizzate di farina e coprire circa 30 minuti
  15. Quando il suo volume sarà raddoppiato
  16. Con un coltello a lama lunga prendete il pezzo necessario per una pizza (o per qualsiasi altro lievitato avete in mente), facendo un taglio netto, senza sgonfiare l'impasto. Se la lievitazione è arrivata al termine non dovrebbe ne ritirarsi nello stendere, ne collassare al taglio.

Se l'impasto si sgonfierà nel taglio non vi allarmate, dovrete solo impastare di nuovo e far lievitare altri 30 minuti.

Se provate a stendere l'impasto nelle teglie senza farlo lievitare di nuovo non ci sarà elasticità sufficiente e otterrete solo un tira e molla nello stendere che vi renderà il lavoro di stesura impossibile.

Quando lo avrete fatto lievitare stendete l'impasto nelle teglie per pizza, poi pennellate la superficie con olio quindi coprite con pellicola da cucina e sistemate le teglie in un angolo della casa caldo e buio, non dovrete attendere più di 15 minuti che risulteranno pronte da condire e infornare

Se invece la vostra intenzione è preparare del pane dopo la prima lievitazione di 30 minuti dovrete impastare senza far caso se l'impasto si sgonfierà oppure no. Una volta formato un filoncino dovrete infarinarlo leggermente quindi coprirlo con un panno da cucina e lasciarlo lievitare così per 30 minuti. Dopodichè fate 4 tagli sull'impasto e infornare stando molto attenti a non farlo sgonfiare (altrimenti sarete costretti a impastare di nuovo per fare il filoncino)

QUI Impastare con la planetaria - a mano - con bimby

QUI Temperatura dell'impasto lievitato

https://blog.giallozafferano.it/dolcipocodolci/pasta-lievitata-con-lievito-di-birra-e-farina-0/

PER VOTARE LA RICETTA :

LASCIA IL TUO MI PIACE

  • ORA ACCENDI UNA STELLA  ^_^

                            SCEGLI?

  • 1)Brutta 2)Povera 3)Ok 4)Buona 5)Migliore
  • [yasr_visitor_votes]

Commenta questo articolo

comments

6 Risposte a “Pasta lievitata con lievito di birra e farina 0”

  1. Questo articolo è molto interessante, ho la passione per pizza pane e lievitati, e anche a me piace dare importanza al tipo di farina da usare in base al tipo di impasto! Brava! Bellissimo articolo!

    1. RAGAZZI AIUTO IO FACCIO TUTTO PERFETTO TUTTO ANCHE IL VOLUME ARRIVA PIU CHE IL DOPPIO IL FATTO E LA COTURA LA PIZZA MI VIENE COME UN BISCOTTO SOTTO E TROPPO DURA E IN MEZZO COME U PANE COME FACCIO?IO PENSO CHE E PER CAUSA DEL FORNO CHE NON E A LEGNO

      1. Ciao Ornela, dubito che la causa sia il forno a legna, la pizza viene ottima anche in un forno casalingo. Devi stare attenta alla temperatura dell’acqua e dell’impasto finale(se hai letto l’articolo, c’è scritto tutto). Molto importante è anche la consistenza dell’impasto, deve essere morbido, quasi appiccicoso(non infarinare troppo rendendolo duro).La lievitazione è la cosa più importante, dopo circa 1 ora di riposo l’impasto deve essere raddoppiato, poi senza rimpastare, taglia il pezzo e stendi delicatamente con le mani. Infine la cottura deve avvenire in pochi minuti(circa 15), in qualsiasi forno, alla massima temperatura. Spero di essere stata utile, per qualsiasi domanda sono sempre a disposizione. Ciao, un abbraccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.