Pappardelle alla lepre

Pappardelle alla lepre

Le pappardelle al ragù di lepre è un primo piatto molto prelibato. La ricetta che vi propongo oggi è umbra, proprio l’originale tramandata dalla mia famiglia. Nel corso del tempo ho sperimentato anche altre ricette, ma sono tornata sempre a rifare la vecchia ricetta di mia madre. La squisitezza di questo primo piatto ripaga tutto il tempo impiegato per il lavoro di preparazione. Sono talmente tanti anni che preparo le pappardelle al sugo di lepre in questo modo che ormai le faccio quasi ad occhi chiusi. Sono buonissime è dir poco. Fanno parte dei primi piatti più ricercati in rete e non certo per la velocità di preparazione ma naturalmente per la bontà e la prelibatezza. Una pasta adatta soprattutto per le grandi occasioni come ad esempio il pranzo o il cenone di Natale. Si può preparare il ragù anche con qualche giorno di anticipo per poi congelarlo, cosicché al momento è già pronto. Ma adesso andiamo a preparare la ricetta delle pappardelle alla lepre, vi aiuterò io passo passo.

Pappardelle alla lepre
Pappardelle alla lepre
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura3 Ore
  • Porzioni12
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Ingredienti per ragù di carne

1 kg lepre (macinato)
200 g carne macinata di manzo
200 g pancetta fresca (macinata)
20 g cipolla
1 spicchio aglio
140 g carota
140 g sedano
1 bicchiere olio extravergine d’oliva
2 bicchieri vino rosso
2 bicchieri polpa di pomodoro
2 cucchiai sale (rasi)
q.b. peperoncino

Ingredienti per pasta fresca fatta in casa (pappardelle)

12 uova
600 g farina di semola di grano duro rimacinata (adatta per pasta fatta in casa)
600 g farina 0
702,85 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 702,85 (Kcal)
  • Carboidrati 73,55 (g) di cui Zuccheri 1,69 (g)
  • Proteine 47,49 (g)
  • Grassi 24,55 (g) di cui saturi 6,50 (g)di cui insaturi 8,46 (g)
  • Fibre 2,24 (g)
  • Sodio 802,69 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 250 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Passaggi

Preparazione del ragù di carne

Tritate il sedano, la carota, la cipolla e l’aglio utilizzando un tritatutto
Disponete una casseruola alta e capiente sul fornello basso, versate l’olio e gli aromi tritati, quindi far soffriggere senza farli imbiondire eccessivamente
Irrorate con un bicchiere di vino, quindi alzate un po’ la fiamma e fate bollire 5 minuti
Aggiungete i tre tipi di carne macinata, quindi lasciatela cuocere 20 minuti mescolando spesso.
Salate e aggiungete il restante vino, quindi lasciatela cuocere per circa 1 ora, con il coperchio un po’ sollevato (mescolate spesso), abbassate la fiamma solo quando avrà raggiunto l’ebollizione
Trascorso il tempo consigliato aggiungete il pomodoro passato, quindi continuate la cottura a fuoco bassissimo per un’altra ora.
Aggiungete il peperoncino a piacere se lo gradite

Preparazione della pasta fatta in casa

Disponete sulla spianatoia le farine, quindi fare un incavo centrale
Aggiungete le uova, quindi mescolate con una forchetta, fate assorbire tutta la farina circostante, fino a riuscire ad impastare con le mani. Formate un panetto sodo, quindi dividetelo in 4 parti uguali.
Stendete ogni parte con il mattarello ( o con la macchinetta della pasta fino al numero 5) . Lo spessore deve essere di circa 2 – 3 mm
Arrotolate una stesa alla volta, quindi tagliate le pappardelle (larghezza 1 cm)

Cottura della pasta

Cuocete la pasta fresca in abbondante acqua leggermente salata
Scolatela, quindi disponetela in un piatto capiente da portata e conditela con il ragù alla lepre.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Commenta questo articolo

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.