Crea sito
Glucomannano

Glucomannano

Il Glucomannano è un prodotto naturale dimagrante. Non è fantascienza ma pura realtà, in quanto questa fibra riesce ad attirare a se i liquidi gonfiandoli di moltissimo facendoci sentire sazi. Naturalmente non fa male anzi è considerato fonte preziosa per il controllo di colesterolo e glicemia

QUI -> RICETTE con glucomannano

anche su
Instagram
Pinterest

Qui Ricette con latte di Cocco
Qui Ricette senza lattosio
Tutte le ricette anche nelle 2 Fan Page Ufficiali► Dolci facili e veloci (in foto/album) e DolciPocoDolci e Salati
Sono -> qui sempre presente (pronta a rispondervi) con tutte le mie ricette

Il glucomannano oltre ad essere fonte preziosa per combattere l’obesità o qualche chilo di troppo, è anche un toccasana per contrastare la stipsi (in quanto nell’organismo si trasforma in massa gelatinosa a patto che si beva molto), inoltre ha la facoltà di interferire sull’assorbimento del colesterolo(quindi ne regolarizza i valori) ed è in grado di rallentare il trasporto degli zuccheri abbassandone così i livelli (prezioso per evitare picchi glicemici).

Il Glucomannano cosa è ?

Il Glucomannano è semplicemente una fibra in polvere estratta dal tubero della pianta Amorphophallus konjac. La pianta del Konjac è molto utilizzata nella cucina cinese, giapponese e asiatica, soprattutto per produrre il tofu oppure cucinata come la comune patata.

Dose consigliata di glucomannano

Sia per perdere peso, sia per regolarizzare i livelli di colesterolo che per tenere sotto controllo il diabete o la stipsi, la dose consigliata di glucomannano varia da 1 grammo fino ad un massimo di 3 grammi sciolti in un bicchiere di acqua, almeno 1 ora prima di pranzo (importante è bere abbondante acqua durante il trascorrere dell’ora). Dopo 30 minuti il glucomannano già inizia a trasformare i liquidi in soluzione più densa e viscosa, dopo 2 – 3 ore potrebbe essere già nell’intestino tenue sotto forma di massa gelatinosa (come sappiamo l’intestino tenue ha il compito di assorbire i nutrienti che passano da li, ma nel caso del glucomannano l’assorbimento dei nutrienti soprattutto dei lipidi, colesterolo e zuccheri è molto ridotto, questo significa che la massa gelatinosa porta con se gran parte di questi riducendo picchi glicemici e accumuli di grasso

Glucomannano in cucina

Il glucomannano (oltre da utilizzare in grammi per dimagrire, colesterolo, glicemia e stipsi) si può usare in cucina anche come addensante nelle preparazioni di creme, salse, budini, zuppe, panna. Ma non dimentichiamo che la pianta di origine (il Konjac) è da considerarsi senza sprechi, perfino le foglie sono preziose, utilizzate come repellente per gli insetti, con il tubero essiccato e poi ridotto in polvere si produce della farina senza calorie e senza glutine da utilizzare per fare degli spaghetti conosciuti con il nome di shiratake. Dato che la polvere di Kojac è un potente addensante lo troviamo anche nelle caramelle gommose con la sigla E425. Ma torniamo agli spaghetti (da 20 calorie a porzione), si trovano in commercio sia secchi (da reidratare in acqua bollente per poi condire e mangiare), sia umidi ovvero immersi in acqua (in questo caso occorre soltanto scolarli e condirli). Ma gli spaghetti di konjac si possono anche fare in casa? Qualcuno ha provato unendo 500 ml di acqua + 20 grammi di glucomannano + una punta di idrossido di calcio .. dal panetto che si ottiene si formeranno gli shiratake con l’ausilio di un semplice utensile da cucina come uno schiaccia patate (io non li ho mai provati, l’idrossido di calcio non mi ispira proprio, forse proverò con altri ingredienti ma già sono a conoscenza che non sarà facile)

Controindicazioni

Il glucomannano è controindicato per chi soffre di ostruzione intestinale, per chi ha problemi a deglutire. In caso di assunzione di medicinali si consiglia di assumerli a distanza di almeno 4 ore dal glucomannano (consultare in ogni caso il parere del medico). Dosi eccessive di glucomannano possono favorire gonfiore addominale

_______________________________

Articolo a scopo informativo

Commenta questo articolo

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.