Crea sito
Frullato proteico alla mela verde e spirulina
Bevande con Bimby,  Frullati e Frappè,  INTOLLERANZE,  Ricette,  Ricette Bimby,  RICETTE con ALGHE,  Ricette con frutta,  Ricette con mele,  Ricette con Spirulina,  Ricette Dolci,  RICETTE LIGHT,  Ricette per diabetici,  Ricette Proteiche,  Ricette Senza Glutine,  Ricette senza lattosio,  RICETTE VEGANE

Frullato proteico alla mela verde e spirulina

Frullato proteico alla mela verde e spirulina

Oggi presento un frullato vegan, senza lattosio, ne glutine ne zucchero, semplice e veloce, proteico (un super food x dimagrire ricco di nutrienti da gustare in sostituzione di un pasto) ricco e saziante con aggiunta di 1 cucchiaino di spirulina in polvere, che altro non è che la più completa alga presente in natura, non a caso contiene tutti e 21 gli aminoacidi esistenti e sappiamo bene che gli aminoacidi costituiscono i mattoni necessari per formare le proteine (è necessario di ognuno di essi per far funzionare bene l’organismo, 8 (dei 21) sono “essenziali” ovvero vanno introdotti con l’alimentazione in quanto l’organismo non è in grado di sintetizzarli come gli altri 13). Ecco perché la Spirulina è tanto efficace, con 1 cucchiaino di alga in polvere possiamo accertarci ogni giorno tutti gli aminoacidi necessari, quindi un apporto di proteine alto (Spirulina = 60% di proteine)

Ma in questo frullato ho aggiunto anche (oltre alle mele) bucce e semini. Le bucce perché sono in grado di produrre un particolare grasso che brucia le calorie e aiuta a perdere peso con aumento di massa muscolare (evitando atrofie dei muscoli che si sviluppano con l’età), inoltre le bucce contrastano l’accumulo di grasso nel sangue tenendo sotto controllo quindi colesterolo (arterie e cuore)

I semini della mela, questo è un discorso a parte, cerco di sintetizzarlo in due righe. Qualcuno afferma che sono tossici, altri dicono non date retta alle case farmaceutiche perché i semi della mela (come anche albicocca, ciliegia, pesca, mandorla) sono in grado davvero di curare il cancro (non viene detto solo perché il guadagno dietro alle chemio per il cancro è enorme). Pensate che le cellule malate di cancro sono ricchissime dell’enzima glucosidase, i semi della mela (o VIT 17) reagiscono sprigionando cianuro il quale distrugge “solo le cellule malate contenenti il glucosidase” … le cellule sane non avendo questo enzima non vengono attaccate (io bevo tranquillamente il mio frullato dove ho messo anche i semini delle mele, e sto benissimo, voi siete liberi di aggiungerli oppure no, prima di decidere informatevi cercate notizie e utilizzateli solo se siete davvero convinti senza forzature)

Frullato proteico alla mela verde e spirulina
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:5 minuti
  • Cottura:0 minuti
  • Porzioni:2 persone

Ingredienti

Dose per 1/2 litro di frullato

  • Latte di soia (a cubetti ghiacciati) 300 g
  • Nocciole 20 g
  • Mele verdi 2
  • Alga Spirulina 2 g
  • Succo di limone 1

Preparazione

  1. Frullato proteico alla mela verde e spirulina

    Prima di tutto lavate bene le mele (biologiche) poi senza sbucciarle dividetele in 4 spicchi, prelevate i semini (facoltativo) e metteteli da parte, quindi eliminate poca parte di torsolo (il minimo indispensabile), tagliate a pezzetti le mele (man mano mettetele nel contenitore dello spremiagrumi dove sosta il succo di limone.

    Ponete nel boccale di un robot da cucina con lame (bimby o altro) le mele con tutto il succo di limone

    Aggiungete i cubetti di latte ghiacciato (o se non vi occorre una bevanda fredda potete utilizzare anche del latte non ghiacciato)

    Aggiungete le nocciole

    Azionate il robot (bimby 15 secondi / velocità 8 )

    a questo punto aggiungete i semi delle 2 mele (facoltativo) e la spirulina, quindi azionate altri 5 secondi

    Il frullato è pronto

  2. Questo è un frullato proteico a tutti gli effetti, adatto per ogni pasto, sia colazione merenda ma anche cena. In genere viene consumato dagli sportivi dopo l’allenamento oppure da chi fa attività fisica anche leggera, oltre alle proteine ci sono anche le nocciole per apportare un pizzico di energia in più

Commenta questo articolo

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.