Crea sito
Come si puliscono i carciofi,  SCUOLA DI CUCINA

Come si puliscono i carciofi, immagini passo passo

Come si puliscono i carciofi, immagini passo passo, un procedimento semplice e veloce. Vedere persone acquistare carciofi surgelati, anche nel periodo produttivo dell’ortaggio, ed ascoltare i loro commenti riguardanti la poca praticità nel pulire i carciofi, mi ha spinto a scrivere un “Post” come questo, per carità, non ho niente contro i prodotti surgelati, sò benissimo che rappresentano sicuramente una valida alternativa al prodotto fresco, ma mi è capitato anche di vedere persone gettare i carciofi regalati per non saperli pulire. Vorrei tranquillizzare chi non si è mai cimentato in questa pratica, che esiste un modo semplice per evitare che le mani si sporchino al punto di stare ore a cercare di sbiancarle con prodotti chimici o semplicemente limone. La pulitura dei carciofi è un procedimento che spaventa soprattutto le ragazze e le giovani mogli, anche se è un ortaggio che adorano, ma sicuramente preparato in passato dalle loro mamme.

Come si puliscono i carciofi : un passo passo da seguire

Come si puliscono i carciofi #0

****************************************************
<div class=”g-page” data-width=”150″ data-href=”//plus.google.com/102460200981276897223″?rel=author”>Roberta Giovagnoli>Google+</a> data-layout=”landscape” data-rel=”publisher”></div>  Il tuo CLIC su SEGUI fa la differenza !! GRAZIE 🙂

****************************************************

 

Seguitemi per il procedimento : Come si puliscono i carciofi

Prima di tutto è bene sapere che non bisogna avere paura di scartare delle parti del carciofo, come gambo e foglie esterne,  la parte commestibile è ben nascosta.

1) Indossare dei guanti usa e getta, poi iniziate la procedura:

2 )tagliate il gambo a 3-4 cm dalla base

 3) togliete le foglie esterne più dure, semplicemente prendendole una ad una con 2 dita e portandole indietro, affinché si sentirà un rumore acceso, quindi la foglia si spezzerà (capirete quando dovrete smettere di togliere le foglie dure, sia dal rumore emesso nello spezzarle, che diventerà più dolce, sia dal colore delle foglie  che da scuro diventerà chiaro).

4) Pelate i gambi con un coltellino affilato, tornite la base per togliere i residui delle foglie staccate.

5) Eliminate le punte, iniziando a tagliare dalla parte in cui le foglie diventano tenere, più o meno dovrete praticare un taglio a metà carciofo

6) Inserite la punta del coltello al centro del carciofo, girarlo al suo interno per un paio di volte, tagliando ed eliminando così il fieno al suo interno ( se questo passaggio dovesse crearvi problemi, potete dividere a metà ogni carciofo ed eliminare così la barbetta e le punte dure e rossastre al suo interno )

7) A questo punto non vi rimane che pelare i gambi eliminati da ogni carciofo, sapendo che il loro interno è tenero e saporito.

8) Man mano che i carciofi saranno puliti sistemateli in una ciotola contenente acqua e limone, in questo modo non diventeranno scuri.

I Carciofi sono pronti per essere cucinati !!! Buon Lavoro!!!

************************************************

Un clic su “Mi piace”..poi ACCENDI UNA STELLA per votare la ricetta

<iframe src=”//www.facebook.com/plugins/like.php?href=http%3A%2F%2Fblog.giallozafferano.it%2Fdolcipocodolci%2Fcome-si-puliscono-i-carciofi%2F&amp;width&amp;layout=button_count&amp;action=like&amp;show_faces=true&amp;share=false&amp;height=21″ scrolling=”no” frameborder=”0″ style=”border:none; overflow:hidden; height:21px;” allowTransparency=”true”></iframe>

[starrater tpl=10]

************************************************

Dopo averli puliti come spiegato sopra, potete preparare :

 

Curiosità:

il carciofo purifica il fegato e contribuisce a migliore il flusso della bile, quest’ortaggio è particolarmente indicato per coloro che soffrono di disturbi gastro-intestinaliproblemi digestivistitichezza,vomitonausea e problemi di reflusso gastroesofageo.

Ti potrebbe interessare:

  • Come conservare la Cipolla (insaporitori naturali)
  • Come conservare Sedano e Carota (insaporitori naturali)
  • Come fare i Dadi con aglio e rosmarino (insaporitori naturali)
  • Come fare i Dadi  con Sedano e Cipolla (insaporitori naturali)
  • Come conservare il prezzemolo e aglio (insaporitori naturali)

Commenta questo articolo

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.