Friselle Pugliesi senza glutine

Le friselle pugliesi sono una sorta di pane biscottato a forma di tarallo, che si conserva a lungo. Hanno la particolarità di una doppia cottura come vedrete nella ricetta ma sono molto semplici da realizzare.
Generalmente prima di consumarle vengono bagnate per pochi secondi sotto l’acqua e poi condite a piacere, spesso pomodorini, sale e olio.
Per me che ho origini pugliesi sono un vero comfort food e un ricordo d’infanzia, ho voluto quindi provare a fare le friselle pugliesi in versione gluten free e devo dire che vengono davvero davvero bene!!
Considerate un piatto più estivo ma perché non consumarle tutto l’anno magari con un condimento più adatto alla stagione?
Come vedrete le ho pensate con una crema di ricotta, pomodorini confit (in questo caso con una cottura veloce) e scampi.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore 30 Minuti
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni12 friselle
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per le friselle:

  • 200 gMix per pane schar
  • 50 gMix Universal schar
  • 160 gacqua
  • 6 glievito di birra fresco
  • 1/2 cucchiainizucchero
  • 2 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiainosale

Condimento per due friselle:

  • 4scampi
  • 8pomodorini datterini
  • 100 gricotta
  • q.b.sale
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.origano secco
  • 1/2 cucchiainicurcuma in polvere

Preparazione

  1. Sciogli il lievito nell’acqua con lo zucchero.

    In una ciotola versa le farine, fai un buco al centro, versa acqua e olio ed inizia ad amalgamare gli ingredienti.

  2. Quando prende consistenza trasferisci sul piano di lavoro ben infarinato, aggiungi il sale e impasta fino ad avere un panetto liscio ed omogeneo.

    Copri il panetto con un canovaccio e lascia lievitare un ora.

  3. Riprendi il panetto e crea un salsicciotto da 30 cm.

    Ora dividilo in 6 parti uguali e con ognuna forma dei salsicciotti da circa 15 cm. Chiudili a ciambella bagnando leggermente l’estremità per farla aderire.

  4. Disponi le ciambelle su carta forno, direttamente sulla leccarda del forno, copri con un canovaccio umido e riponi nel forno spento ma con la luce accesa a lievitare per 2 ore e 1/2.

  5. Inforna a 200 gradi per 15 minuti. Estrai dal forno, aspetta qualche minuto per farle intiepidire e poi taglia le ciambelle a metà.

    Inforna nuovamente a 200 gradi e cuoci altri 10 minuti per lato.

  6. Sforna e lascia raffreddare.

    Conserva in un sacchetto di plastica ben chiuso.

    Prima di farcirle passa per pochi secondi sotto l’acqua corrente.

  7. Pulisci gli scampi eliminando il carapace e l’intestino, fai marinare con olio, sale e poco succo di limone per una mezz’ora.

    Cuoci in padella con la marinatura, un paio di minuti per lato.

  8. Taglia a metà i pomodorini, condisci con sale, olio, origano e un pizzico di zucchero.

    Disponi su carta forno e inforna a 180 gradi ventilato per 15 minuti.

  9. Condisci la ricotta con sale, olio e un pizzico di curcuma, mescola bene.

  10. Riprendi la frisella, spalma la ricotta, disponi qualche pomodorino, gli scampi e un filo d’olio.

/ 5
Grazie per aver votato!