Zeppole di carnevale

Zeppole di carnevale. Eccoci quasi a carnevale e come ogni anno sono alle prese con le preparazioni dei  dolcetti tipici.Ero indecisa se fare i cenci (le chiacchiere o le frappe) oppure le zeppole, poi mi sono ricordata che avevo appena comprato un bel barattolone di amarene sciroppate e allora mi son data da fare con impasto e sac à poche.Zeppole di carnevale

Zeppole di carnevale

Ecco dunque gli INGREDIENTI:

  • 250 ml di acqua
  • 100 g di burro ( oppure 75 g di burro e 25 g di strutto )
  • 1 pizzico di  di sale
  • 250 g di farina
  • 5 uova
  • amarene Fabbri

In questo modo la pasta avrà un sapore neutro, se volete un gusto più dolce, togliete un po’ di farina (2 cucchiai) e sostituitela con lo zucchero che aggiungerete nel pentolino dopo la farina.

ESECUZIONE:

  1. Portiamo ad ebollizione l’acqua con il burro ed il pizzico di sale. Appena bolle togliamo dal fuoco e aggiungiamo in un sol colpo tutta la farina. Mescoliamo bene con un mestolo di legno e rimettiamo sul fuoco. Facciamo amalgamare bene il composto in modo che si formi una palla che sarà pronta quando si staccherà bene dalle parete. Lasciamo un po’ raffreddare e a questo punto uniamo le uova ad una ad una ma solo quando la precedente è stata assorbita.
  2. Io ho usato la planetaria, ma per chi non la avesse consiglio di usare le fruste elettriche perché all’inizio il composto è abbastanza sodo e difficile da lavorare.
  3. Mettiamo il composto in un sac à poche con la bocchetta a stella grande. Prendiamo un foglio di carta da forno e spremiamoci sopra un cerchio di pasta lasciando un foro al centro. Non fatele troppo grosse e troppo spesse altrimenti la parte interna non riuscirà a cuocersi. Io le ho fatte piccoline, contate che poi una volta fritte si gonfieranno.

IMG_9582

 

 

 

 

 

 

 

 

Continuamo così, creando tanti cerchietti distanziati uno dall’altro. Nel frattempo mettiamo sul fuoco una padella con abbondante olio senza farlo arrivare a temperature troppo alte. Non oltrepassiamo i 170 gradi altrimenti le zeppole non cuoceranno bene internamente .

Ritagliamo ora dei quadratini attorno alle zeppoline in modo che sia più facile la frittura. Immergiamoli nell’olio caldo, aspettiamo qualche secondo e sfiliamo la carta. Rigiriamole piu volte e scoliamole su carta assorbente.IMG_9584

 

 

 

 

 

 

 

VERSIONE LIGHT : Possiamo anche cuocerle al forno alla temperatura di 180°-200° per circa 25-30 minuti

Passiamo ora alla preparazione della crema pasticcera.

CREMA PASTICCERA SUBLIME

  • 210 ml di latte
  • 90 ml di panna
  • 90 g di zucchero
  • 18 g di amido di mais
  • 3 tuorli ( anche 3 e mezzo)
  • estratto di vaniglia
  1. Mettiamo a bollire il latte e la panna con un cucchiaino di vaniglia. Nel frattempo montiamo BENISSIMO i tuorli con lo zucchero. Uniamo la maizena e mescoliamo.
  2. Quando il latte sta per raggiungere il punto di ebollizione versiamo il composto montato e NON GIRIAMO assolutamente. Aspettiamo qualche secondo che il latte inizi a ribollire dai bordi.
  3. State tranquilli che non si atteccherà al fondo perché le uova montate hanno incorporato aria e GALLEGGERANO sul latte. Alzate un pochino la fiamma e iniziate a frustare. E MAGIA, tempo 20 seconti la crema è pronta.Questo metodo, che io trovo validissimo, l’ho visto in televisione da Luca Montersino, un pasticcere che io adoro.

E’ arrivato il momento di farcire le zeppole e leccare pentole e cucchiai….Mettiamo la crema nel sac à poche con la bocchetta a stella piu piccola e farciamo le zeppoline. Decoriamole con una amarena e con il loro succo.Spolveriamo con lo zucchero a velo.

Seguitemi anche sulla mia pagina FACEBOOK

VOLETE RIMANERE SEMPRE AGGIORNATI SUL MIO BLOG E RICEVERE PERIODICAMENTE LA MIA NEWSLETTER CON LE ULTIME NOVITA’ E RICETTE?

 Clicca QUA’….e RIMANIAMO IN CONTATTO

Precedente Cipolle ripiene al tonno, ricetta sfiziosa Successivo Torta parigina

14 commenti su “Zeppole di carnevale

  1. Alice il said:

    Ciao sembrano davvero buone 🙂 da me si usano per san Giuseppe e io le ho sempre comprate e mai provate a fare a casa..però vorrei cimentarmi 🙂
    Comunque ho visto che nella preparazione della pasta nomini il burro fra gli ingredienti però poi nel procedimento no e vorrei capire a quale punto si mette e se si usa fuso o a pezzi?
    Grazie

  2. dolcidiziachicca il said:

    ciao Alice grazie mille per la correzione.Avevo sbagliato, ho scritto di aggiungere lo zucchero nell’acqua anzichè il burro. Ora ho modificato la ricetta. Perchè cmq se vuoi un pò di zucchero lo puoi mettere e diventano piu dolci.SEmpre all’inizio nel pentolino con l’acqua. Anche io le faccio per San Giuseppe è il santo della mia città.Provale sono davvero ottime io le faccio da anni ,La prox volta ci aggiungo lo zucchero. Grazie ancora e buona serata
    fede

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.