Zuppa di lenticchie, fagioli e ceci

Con il freddo ci vuole proprio una buona zuppa di lenticchie, fagioli e ceci. Io ho usato i legumi in scatola precotti e quindi la cottura é piú veloce, ma ovviamente potete usare quelli secchi mettendoli a mollo almeno una sera prima. È un piatto confortevole e sostanzioso nelle fredde giornate invernali é proprio quello che ci vuole. Ma adesso vediamo come si prepara nella ricetta che segue.

  • Difficoltà:Molto Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Cottura:45-50 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Molto Basso

Ingredienti

  • Fagioli rossi precotti 200 g
  • Lenticchie precotte 200 g
  • Ceci precotti 100 g
  • Carote 1
  • Sedano 1
  • Cipolle 1
  • Rosmarino 1 rametto
  • Concentrato di pomodoro 3 cucchiaini
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Peperoncino (facoltativo) 1 pizzico
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione

  1. Iniziate la preparazione della vostra zuppa di lenticchie, fagioli e ceci versando tutti i legumi dentro uno scolapasta e sciaquando sotto acqua corrente. Sbucciate ora la cipolla e tagliatela a dadini, lo stesso fate con la carota e il sedano, io ne ho usato un gambo. Ora fate un soffritto con la cipolla, carote e sedano unite il concentrato di pomodoro e infine i legumi, lasciate rosolare per qualche minuto, condite con sale e pepe e unite 2-3 bicchieri di acqua tiepida o comunque quanta ne serve per coprire i legumi. Abbassate la fiamma e lasciate cuocere almeno 40 minuti. Mescolate ogni tanto e assaggiate i ceci che sono quelli a cui servirá un po’ di piú. Quando tutti i legumi saranno cotti se volete condite con un pizzico di peperoncino e servite con un filo di olio a crudo la vostra zuppa di lenticchie, fagioli e ceci é pronta per essere servita.

Note

ATTENZIONE i tempi di cottura possono variare piú o meno in base al tipo di cucina che avete, ricordo che io ho una cucina elettrica in vetroceramica quindi i miei tempi sono leggermente piú lunghi rispetto a chi usa una cucina a gas o ad induzione.

Precedente Antipasti una ricca raccolta Successivo Pasta al pesto di prezzemolo e mollica

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.