Spezzatino di cinghiale al vino

Spezzatino di cinghiale al vino, una ricetta con ingredienti semplici, ma con una cottura lenta che renderà la carne molto più gustosa e tenerissima.
La carne di cinghiale, una carne molto scura, corposa e dal gusto deciso che amo in particolar modo, un po’ come tutta la cacciagione, se cotta lentamente con cura da il meglio di se.
In questo caso per impreziosire il piatto utilizziamo un buon vino,  Pinot Nero Sciaranèra Duca di Salaparuta, ma visto che apriamo la bottiglia.. Una parte va in pentola, l’altra a tavola per accompagnare il piatto una volta pronto!

Spezzatino di cinghiale al vino

 

Spezzatino di cinghiale al vino

Ingredienti

Per 3 persone

500 grammi di carne di cinghiale (polpa)
200 millilitri di vino Sciaranèra
olio extravergine d’oliva
1 cipolla
2 spicchi d’aglio
1/2 carote
un gambo di sedano
2 pomodori secchi
qualche foglia di alloro

Procedimento per lo spezzatino di cinghiale al vino

Lavate tutte le verdure, tritatele finemente e tenetele da parte.

Se la carne dovesse essere a pezzi molto grossolani tagliateli ulteriormente in modo da avere uno spezzatino un po’ più piccolo, in questo modo si potrà rosolare meglio e sarà ancora più gustoso.

Prendete un tegame dal fondo spesso, fatelo scaldare con un filo d’olio, versate la carne  e rosolatela a fiamma vivace, solo quando la carne sarà perfettamente dorata aggiungete il trito di verdure, tranne i pomodori secchi.
Rosolate ancora per qualche istante insieme alle verdure, infine aggiungete i pomodori secchi sempre tritati ma grossolanamente e versate il vino, mescolate bene, aspettate che evapori e abbassate la fiamma.

Durante la cottura potete aggiungere del brodo vegetale, anche leggerissimo o il dado (solo se preparato in casa) e in quel caso dell’acqua calda, ma versate solo la quantità che ne necessita poca per volta.
Proseguite la cottura con coperchio per tre ore circa a fiamma bassa, con acqua o brodo al bisogno.

Consiglio di servire questa carne con una buona polenta, io ho utilizzato una farina di storo molto rustica che si abbina perfettamente a questo piatto.

Portate a tavola la carne, la polenta e il vino che avete aperto precedentemente e servite tutto ben caldo.

Spezzatino di cinghiale al vino

Mi trovate anche su Facebook

Precedente Pizza con carne di cavallo Successivo Alberelli salati alle mandorle

2 commenti su “Spezzatino di cinghiale al vino

  1. doriana il said:

    Io lo faccio spesso però bisogna lasciarlo per 1 notte in marinatura con odori e vino rosso prima di cuocerlo altrimenti sa da selvatico

    • Michela il said:

      Ciao Doriana, io purtroppo non ho carne portata a casa da un cacciatore ma comprata in macelleria, è buona ma non ah il gusto forte selvatico come l’altra quindi non è necessario, ho fatto anch’io come te con carne selvatica che mi hanno regalato 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.