Spaghetti con fonduta di pecorino al tartufo e uovo

Spaghetti con fonduta di pecorino al tartufo e uovo, una ricetta particolare studiata per il World Pasta Day, dove la tradizione incontra l’innovazione e le ricette del futuro.
La domanda è: Come sarà la pasta che mangeremo nel 2050?
Non so, non credo sarà molto diversa da quello che mangiamo oggi, anche ora come sarà in futuro credo che ognuno scelga ciò che mangia in base alle proprie abitudini, culture e voglia di sperimentare, io personalmente adoro la tradizione, le ricette di una volta, quanto adoro anche proporne sempre delle varianti senza temere il risultato.
Considerando che ho un ottimo pecorino al tartufo, avevo pensato di stravolgere una cacio e pepe, o una carbonara, dove entrambe necessitano anche dell’uovo, la paura è quella dei puristi che vedranno stravolta una di queste ricette, allora ho pensato a degli spaghetti del futuro con fonduta di pecorino al tartufo che con l’uovo si sposano perfettamente.
Giusto il tempo di mettere l’acqua per la pasta e preparare una fonduta velocissima e gli spaghetti saranno subito pronti.
Per preparare questa ricetta ho utilizzato il Moliterno al tartufo, un formaggio ovino a pasta semidura da tavola, la sua pasta è bianca ed è ricca di venature al tartufo, la crosta mostra i segni del canestro in giunco e il marchio “Central” sulla confezione ne garantisce la qualità.
Questo particolare formaggio l’ho trovato in un negozio di prodotti sardi, del quale vi parlavo proprio ieri, “Sa Buttega” dove i prodotti di nicchia come questo fanno da padroni e meritano di essere assaggiati.

Spaghetti con fonduta di pecorino al tartufo e uovo
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura8 Minuti
  • Porzioni3 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gSpaghetti
  • 80 gMoliterno al tartufo (+ quello per a scaglie per il piatto)
  • 150 mllatte
  • 3/4 gamido di mais
  • 3tuorli
  • q.b.pepe
  • q.b.sale
  • 1 filoolio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Per prima cosa mettete a bollire l’acqua per la pasta.

    Prendete un pentolino dal fondo spesso, versateci l’amido di mais e qualche goccia di latte a filo per evitare grumi, mescolate fino a sciogliersi l’amido, poi proseguite con il restante latte e accendete la fiamma.
    A questo punto tagliate il pecorino a piccoli pezzetti e aggiungetelo al latte, portate a ebollizione a fiamma dolce e spegnete la fiamma appena la fonduta si sarà addensata.

  2. Spaghetti con fonduta di pecorino al tartufo e uovo

    Cuocete gli spaghetti avendo cura di lasciarli al dente, quando saranno quasi cotti, cuocete i tuorli con un filo d’olio extravergine in una padella antiaderente con il coperchio, fatelo delicatamente per non rischiare di romperli.
    Condite la pasta con la fonduta preparata, (se necessario aggiungete un mestolo di acqua di cottura), versatela nei singoli piatti e in ogni piatto mettete un tuorlo, una spolverata di pepe e qualche scaglia di pecorino al tartufo.

  3. Gli spaghetti sono pronti, non vi resta che servirli subito.

    Torna alla home
    Se volete restare aggiornati sulle mie ricette seguitemi anche su Facebook e su Instagram 

Precedente Crespelle al radicchio con formaggio erborinato Successivo Brownies per Halloween

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.