Soffioni abruzzesi

Soffioni abruzzesi, o fiadoni dolci, ricetta tipica della Pasqua, in Abruzzo preparata un po’ ovunque ma con alcune varianti.
I soffioni abruzzesi hanno un ripieno morbidissimo alla ricotta e all’esterno un involucro di frolla sottile, si preparano in piccoli stampi come se fossero dei muffin e si gonfiano durante la cottura.
Il loro aspetto è irregolare, gli angoli di frolla che ricoprono l’impasto soffice si sollevano, ecco perchè si chiamano soffioni, è come se questo ripieno fosse quasi soffiato e sviluppandosi in altezza risultano veramente leggerissimi.
Manca poco a Pasqua, non vi resta che provarli perchè sono veramente ottimi, seguite la ricetta passo passo e la preparazione risulterà abbastanza semplice.

Soffioni abruzzesi
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione45 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni10 pezzi
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la frolla

  • 280 gFarina 00
  • 70 gZucchero
  • 2Uova
  • 50 mlOlio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale

Per il ripieno

  • 500 gRicotta di pecora
  • 2uova
  • 100 gZucchero
  • 1Scorza di limone
  • 1 pizzicosale

Per decorarli

  • q.b.Zucchero a velo

Strumenti

  • 10 Stampi alluminio usa e getta per muffin

Preparazione

  1. Versate la farina, lo zucchero, una presa di sale e le uova, iniziate ad impastare il composto, mentre lavorate il composto versate l’olio a filo e lavoratelo fino ad ottenere un impasto liscio e morbido simile a una frolla.
    Avvolgete l’impasto con pellicola trasparente.

  2. Separate i tuorli dagli albumi, versate i tuorli, lo zucchero, la ricotta, un pizzico di sale e la scorza di limone grattugiata in una ciotola e lavorateli velocemente con le fruste elettriche o utilizzate la planetaria.

  3. Montate gli albumi a neve ben ferma e aggiungeteli delicatamente al resto del composto, avendo cura di non smontare gli albumi a neve.

  4. Soffioni abruzzesi

    Infarinate un piano da lavoro, stendete l’impasto con un mattarello, ottenete 10 pezzi quadrati poco più grandi degli stampi utilizzati.
    Se la frolla una volta tagliata risultasse ancora spessa, stendetela ancora con il mattarello, poi adagiate ogni quadrato sugli stampi, lasciando fuori le punte.

  5. Soffioni abruzzesi

    Riempite gli stampi ricoperti dalla frolla, con il composto a base di ricotta, poi ripiegate gli angoli di frolla sul composto senza chiudere del tutto i soffioni.

  6. Poggiate gli stampi con i soffioni su una leccarda, cuoceteli per 55/60 minuti circa a forno statico a 180°, i tempi possono variare in base al forno, valutate quindi la doratura.

  7. I soffioni abruzzesi sono pronti, non vi resta che farli raffreddare e spolverizzarli con lo zucchero a velo.

Conservazione

I soffioni abruzzesi si possono tenere a temperatura ambiente per non più di tre giorni, se dovessero avanzare dopo questa data, o meglio se sapete di non consumarli entro questa data vi consiglio di fare metà dose o di conservarli in frigorifero.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Colomba gastronomica Successivo Bombas

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.