Riso alla cantonese

Riso alla cantonese, primo piatto molto noto della cucina cinese, anche se originariamente occidentale, un piatto molto semplice da realizzare ma solitamente anche molto gradito.
Gli ingredienti base del riso alla cantonese, sono prosciutto, piselli e uova e le uova vanno rigorosamente cotte in padella e strapazzate, oltre a questi ingredienti, non deve ovviamente mancare la salsa di soia, una salsa sempre presente in questo tipo di piatti.
Il riso alla cantonese è ottimo sia caldo che freddo, quindi potete scegliere come gustarlo, in base ai vostri gusti o alla stagione.

Riso alla cantonese
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 2/3 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Riso Basmati 200 g
  • Acqua 400 ml
  • Uova 2
  • Prosciutto cotto (in un unica fetta) 100 g
  • piselli (finissimi) 200 g
  • scalogno 50 g
  • Olio di semi q.b.
  • Salsa di soia 2/3 cucchiai
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Versate il riso in un colino, passatelo sotto l’acqua corrente per qualche istante, il riso inizierà a perdere l’amido, quando l’acqua inizierà a scorrere di nuovo trasparente potrete versare il riso in un pentolino.
    Ricoprite il riso con l’acqua fredda, 400 millilitri circa, salate leggermente, mettete il coperchio e portate a ebollizione, calcolate 10 minuti circa dal momento in cui inizierà a bollire, una volta cotto il riso avrà assorbito tutta l’acqua.
    Passiamo alla preparazione degli ingredienti per condirlo, scaldate un wok o una padella antiaderente capiente, versateci un filo di olio di semi e le uova precedentemente sbattute con una forchetta, salate leggermente e tenetele mescolate con una spatola fino a completa cottura.
    A questo punto spostate le uova, sbucciate lo scalogno e tritatelo finemente, versateci un filo d’olio di semi e lo scalogno tritato e fatelo rosolare a fiamma media.
    Tagliate il prosciutto cotto a cubetti e fatelo saltare con lo scalogno per pochi istanti, aggiungete i piselli e proseguite la cottura per una decina di minuti, i tempi possono variare in base ai piselli utilizzati, consiglio sempre i finissimi.
    Aggiungete le uova strapazzate al resto degli ingredienti, versate anche due o tre cucchiai di salsa di soia e mescolate bene il tutto, non vi resta che aggiungere anche il riso e farlo saltare per pochi istanti insieme a tutti gli ingredienti, infine spegnete la fiamma.

    Non vi resta che servirlo o aspettare che si raffreddi, ottimo anche se conservato in frigorifero e servito ancora più fresco.

    Mi trovate anche su Facebook

Note

Precedente Pasta fredda con tonno e peperoni Successivo Pasta fredda con prosciutto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.