Ravioli al tuorlo

Ravioli al tuorlo, una ricetta che avevo già preparato qualche anno fa e che continuavo a pensare di riproporre, non è una ricetta da preparare tutti i giorni, visto l’utilizzo di un tuorlo per ogni raviolo, ma possiamo sempre prepararla ogni tanto.
Quando preparate questi ravioli, calcolate di servirne due a persona, con queste dsi potete preparare 14 ravioli, quindi se ve ne servono meno dimezzate la dose o preparatene alcuni senza tuorlo, perhè metterli in freezer con il tuorlo non è una buona idea.
Preparare questi ravioli è semplicissimo, molto semplice anche la loro cottura, cosa che in tanti temono, ma nulla da temere, basterà seguire la ricetta e saranno perfetti, un solo minuto di cottura e il tuorlo risulterà cremosissimo come se fosse stato cotto alla coque.
Ma parliamo anche di come condirli, io li ho portati a tavola con burro e salvia e un po’ di parmigiano, ma potete servirli anche con un buon sugo di pomodoro semplice e saranno ugualmente un successo.
Prima che mi dimentichi.. un’ultima cosa, questi ravioli oltre ad essere serviti come primo piatto potrete portarli a tavola come antipasto o secondo piatto, in questo caso dovrete friggerli e servirli subito, sono davvero golosissimi!

Ravioli al tuorlo
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    1 minuti
  • Porzioni:
    14 pezzi
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Sfoglia

  • Farina di grano duro 200 g
  • Acqua 120 ml
  • Olio extravergine d’oliva 1 cucchiaio
  • Sale 5 g

Ripieno

  • Spinaci 100/150 g
  • Ricotta 200 g
  • Sale 1 pizzico
  • Zafferano 1 pizzico
  • Noce moscata q.b.

Per condirli

  • burro 50 g
  • Salvia 5/6 foglie
  • Grana padano

Preparazione

  1. Per prima cosa pensate agli spinaci, la quantità può variare dai 100 ai 150 gr in base ai vostri gusti, lavateli accuratamente e versateli in una pentola con coperchio senza aggiungere acqua, cuoceteli a fiamma bassa per una decina di minuti mescolandoli di tanto in tanto.
    Scolate e strizzate bene gli spinaci, anche se cotti senza acqua avranno comunque la loro acqua di vegetazione.
    Versate gli spinaci con la ricotta in un mixer e frullate bene il tutto, aggiungete il sale necessario, un pizzico di zafferano e un po’ di noce moscata, mescolate bene il tutto.

  2. A questo punto pensiamo alla sfoglia, potete impastare a mano o con una planetaria, versate la farina in una ciotola o nella planetaria, aggiungete il sale, l’acqua e l’olio e impastate il tutto velocemente, lavorate il composto fino ad ottenere un impasto liscio e morbido.

  3. Ravioli al tuorlo

    Dividete l’impasto in due o tre parti e tirate la sfoglia con la sfogliatrice (se non ne avete una potete utilizzare un mattarello), se avete una sfogliatrice classica dovrete tirare la sfoglia fino alla penultima tacchetta.
    A questo punto tagliate i dischi di pasta per ottenere i ravioli, potrete usare un tagliapasta diametro 12 o 14, farcite con il ripieno preparato avendo cura di formare una sorta di nido al centro per poggiare il tuorlo, separati i tuorli dagli albumi delicatamente e metteteli appunto al centro di ogni raviolo, non vi resta che chiudere i ravioli con i restanti dischi di pasta preparati sigillando bene i bordi premendo con i polpastrelli.

  4. Ravioli al tuorlo

    Versate le foglie di salvia in un pentolino con il burro, fate scaldare il burro per qualche minuto senza farlo bollire, giusto il tempo di insaporirsi.
    Preparate una pentola d’acqua, quando arriverà a ebollizione versate il sale necessario e i ravioli che dovete cuocere, calcolate un minuto dopo averli versati, poi scolateli subito.
    Una volta scolati i ravioli, conditeli con burro e salvia e una spolverata di grana padano grattugiato, non vi resta che servirli subito.

  5. Ravioli al tuorlo

    Se volete servire i ravioli come antipasto o secondo piatto, potrete invece friggerli in abbondante olio caldo, vi consiglio di tenere la fiamma alta in modo da cuocerli velocemente e scolarli appena risulteranno perfettamente dorati.

     

  6. Ravioli al tuorlo

    Mi trovate anche su Facebook

Precedente Fettine alla pizzaiola Successivo Risotto ai funghi porcini

6 commenti su “Ravioli al tuorlo

  1. Elisabetta il said:

    Ciao miki ho appena letto il tutto da come si fanno a come li hai conditi maaaa mangiarne due come hai fatto tu mi sembra uno spreco dopo il lavoro fatto io se fossi stata in te altro che due cara a presto ciao eli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.