Pizza alla Norma

Pizza alla Norma, la pasta è un classico ma non si può non provare anche la versione pizza, una bontà per veri intenditori.
Ho provato tante volte a creare diversi abbinamenti di pizze con melanzane, ma solitamente sulla pizza le utilizzo grigliate, bene, ora dimenticate questa parola e iniziate a pesare alle melanzane FRITTE, si, rigorosamente fritte perchè nella Norma non può essere altrimenti… e scoprirete una pizza che è veramente un capolavoro!
Le melanzane fritte, una cosa che non avevo mai pensato di mettere su una pizza, ma una cosa che sicuramente metterò di nuovo in altre varianti, in questo caso abbinata alla ricotta salata, due ingredienti importanti della pasta alla Norma.
Per preparare questa pizza ho utilizzato mozzarella e ricotta di latte di bufala che potete trovare da La Zizzona di Battipaglia.

Pizza alla Norma
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    8/9 minuti
  • Porzioni:
    2 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per la base

  • farina mix soia 400 g
  • Acqua 300 ml
  • Olio extravergine d’oliva 1 cucchiaio
  • Lievito di birra fresco 1 g
  • Sale 12 g

Per farcirla

  • Polpa di pomodoro 200 g
  • Mozzarella di bufala 100 g
  • melanzana 1
  • ricotta salata di bufala
  • semola 2 cucchiai
  • Olio di semi di arachide 300 ml
  • basilico fresco
  • origano

Preparazione

  1. Pizza alla Norma

    Versate la farina nell’impastatrice, aggiungete il lievito e poca acqua alla volta, iniziate ad impastare avendo cura di versare l’acqua lentamente, in modo da mantenere un impasto sempre incordato, aggiungete il sale solo quando sarà perfettamente incordato e poi versate pian piano la restante acqua.
    Quando avrà assorbito tutta l’acqua aggiungete l’olio, fatelo sempre in modo graduale, una volta pronto risulterà molto morbido, elastico e liscio, ma non appiccicoso e inizierete a notare le bolle d’aria, formate una palla e mettetela  a lievitare in frigorifero in una ciotola con coperchio, precedentemente unta con un filo d’olio.
    Lasciate l’impasto in frigorifero per 24 ore, tiratelo fuori, lasciatelo acclimatare per un’ora circa e fate qualche piega circolare velocemente, formate una palla e riponetela a lievitare in una ciotola chiusa o con pellicola, copritela ulteriormente in base alla stagione, se più o meno fredda.
    Fate lievitare ancora per una notte, 12 ore circa, quando l’impasto sarà raddoppiato di volume ribaltatelo su un piano da lavoro e dividetelo in due parti, formate due palline, infarinatele e adagiatele su una tovaglietta, fate lievitare di nuovo per qualche ora, o comunque fino al momento di servirvi.

    Accendete il forno e portatelo a 250° (possibilmente ventilato).

    Tagliate la melanzana a fettine,  prendete un sacchetto da freezer e mettetela dentro con la semola, agitate bene in modo da infarinarle, friggetele nell’olio caldo, scolatele e adagiatele su carta assorbente.

    Stendete le due pizze su un piano infarinato, non appiattitele troppo e non usate MAI il mattarello, fatelo semplicemente a mano, una volta che saranno ben infarinate adagiatele su due teglie.

    Farcite le pizze con la polpa di pomodoro condita con sale e origano, aggiungete la mozzarella e infornatele a forno già caldo, fatele cuocere per 8/9 minuti) i tempi possono variare in base al forno, valutate la doratura.

    Sfornatele e aggiungete le melanzane fritte, la ricotta a scaglie e basilico fresco, portatele subito a tavola!

  2. Mi trovate anche su Facebook

Note

Se non avete la farina di soia utilizzate una buona farina per pizze, verrà comunque ottima.

Precedente Mojito Successivo Riso freddo con cozze e gamberi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.