Meringhe per dolci

Meringhe per dolci, delle piccole meringhe nate per la decorazione di dolci vari, perfette da preparare in anticipo vista la loro lunga conservazione.
Ho preparato queste meringhe per decorare torte, coppe e gelati, perfette per arricchire qualunque dolce e molto semplici da realizzare.
Per preparare le meringhe, ci vorranno solo due ingredienti e potrete conservarle molto a lungo, ho preparato le meringhe e le ho conservate in un sacchetto da freezer in un luogo asciutto, le ho conservate per due mesi prima di proporvi la ricetta, in modo da garantirne la loro conservazione, le meringhe dopo due mesi si presentano ancora perfette, come appena preparate, essendo molto asciutte possono garantire una lunga conservazione senza rischi.

Meringhe per dolci
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • Zucchero 100 g
  • albume 1

Preparazione

  1. Versate l’albume e lo zucchero in una ciotola o nella planetaria e lavorateli con le fruste elettriche a neve fermissima, per neve fermissima si intende poter capovolgere la ciotola senza il rischio che cada nulla.
    Trasferite il composto in una saccapoche con un beccuccio non troppo grande, formate tante piccole meringhe in una teglia ricoperta da carta forno, vi basterà premere leggermente e far fuoriuscire una piccolissima parte del composto.
    Riscaldate il forno a 100°, selezionando la funzione “forno statico”, fate cuocere le meringhe per 25/30 minuti circa, i tempi possono variare leggermente in base al forno, quando sfornate le meringhe devono essere asciutte ma perfettamente bianche, non devono ingiallire, cosa che può capitare con una cottura troppo lunga.
    Una volta che le vostre meringhe saranno pronte lasciatele raffreddare completamente a temperatura ambiente e solo dopo qualche ora trasferitele in un sacchetto da freezer e conservatele in luogo asciutto, in modo da averle pronte per realizzare i vostri dolci preferiti.

    Mi trovate anche su Facebook

Precedente Torta fredda alle amarene Successivo Orata gratinata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.