Insalata russa

Insalata russa, un antipasto preparato principalmente con verdure cotte e patate a cubetti, del quale si trovano un’infinità di varianti, come sempre devo cercare la storia, quindi inizio la ricerca su google e libri di cucina per capire se quest’insalata è russa di nome ma anche di fatto..
Anche la ricerca su wikipedia non poteva mancare, a quanto ho letto è stata creata intorno all’Ottocento, alcune fonti parlano di un cuoco francese di origine belga che ha lavorato in un ristorante durante gli anni della Rivoluzione russa quindi ha preparato piatti francesi adattati al gusto dei russi.
Si potrebbero raccontare varie ipotesi su questa storia ma quale sarà quella reale? Ciò che è certo è che ci sono tante varianti, non una giusta e una sbagliata, ma svariati modi per prepararla, in questo caso ne prepariamo una molto semplice.
Cosa serve per preparare un’insalata russa a regola d’arte? Verdure fresche e il risultato è ottimo!

Insalata russa

Insalata russa

Ingredienti

Per 4/5 persone

200 grammi di patate
3/4 carote
100 grammi di piselli
200 grammi di fagiolini
100 grammi di mais
4/5 cucchiai di maionese

Procedimento

Lavate bene le patate e lessatele intere con la buccia.
Una volta cotte sbucciatele e tagliatele a cubetti, versatele in una ciotola.

Spuntate i fagioli, lavateli bene e lessateli in abbondante acqua salata, lasciateli “croccanti”.

Pelate le carote, lessatele in acqua salata per 10/15 minuti circa, infine lessate anche i piselli per pochi minuti.

Preparare le verdure separatamente è molto importante considerando che ogni verdura ha tempi di cottura diversi.

Lasciate raffreddare tutte le verdure, versatele tutte insieme in una ciotola, aggiungete il mais e mescolate bene, aggiungete la maionese e mescolate ancora, conservate l’insalata russa in frigorifero fino al momento di servirla.

Ottima come antipasto per una cena in famiglia o fra amici, ma se poi la adorate come me potete prepararla come secondo piatto o contorno  in una giornata qualunque.

Mi trovate anche su Facebook

 

Precedente Rigatoni all'amatriciana Successivo Patatine fritte agli aromi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.