Hummus di ceci

Hummus di ceci, una ricetta araba solitamente portata a tavola come antipasto, ottimo da spalmare sui crostini, o sul pane arabo, una ricetta molto semplice da realizzare.
L’hummus soliatamente si prepara con la tahina che si può comprare già pronta o realizzare in casa, non è altro che una pasta di semi di sesamo e olio possibilmente sempre di sesamo, ma se volete una ricetta più semplice potete anche utilizzare solo i semi di sesamo aggiungendoli ai ceci quando frullate il tutto con il mixer.
L’hummus oltre ad essere ottimo su pane arabo, sui crostini e su fette di pane rustico abbrustolito, è perfetto anche per accompagnare bastoncini di verdure, come sedano, carote etc..

Hummus di ceci
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 40 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni:
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • ceci cotti 300 g
  • Olio extravergine d'oliva (o olio di sesamo) 60 ml
  • acqua di cottura dei ceci 80 ml
  • Aglio 1 spicchio
  • Prezzemolo
  • Semi di sesamo 1 cucchiaio
  • paprika forte 1 cucchiaio
  • Sale q.b.
  • succo di mezzo limone

Preparazione

  1. Lavate i ceci e metteteli ammollo con abbondante acqua, scolateli e cuoceteli in acqua salata per 40 minuti circa, scolateli tenendo da parte 80/100 ml circa dell’acqua di cottura che vi servirà dopo.
    Versate i ceci in un mixer, aggiungete, l’olio, il succo di limone, l’acqua, lo spcchio d’aglio, un piccolo ciuffo di prezzemolo e il sesamo, frullate il tutto con il mixer fino a ridurre il tutto ad una crema molto densa.
    A questo punto, aggiustate di sale, aggiungete anche la paprika forte e azionate di nuovo il mixer, spegnete e spostate l’hummus in una ciotola.
    Ultimate il tutto con un filo d’olio e semi di sesamo a piacere, se volete potete utilizzarli anche neri.

    Portate a tavola l’hummus con pane abbrustolito, i crostini che preferite, pane arabo o bastoncini di verdure.

    Mi trovate anche su Facebook

Conservazione

Se vi dovesse avanzare l’hummus, conservatelo in un barattolo di vetro chiuso in frigorifero per un massimo di 3/4 giorni.

Precedente Tronchetto di Natale salato Successivo Fagiano in salmì

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.