Daikon fritto

Daikon fritto, o meglio chips di daikon fritte, il daikon è anche noto come ravanello cinese, spesso scambiato per altri tipi di tuberi e radici.
Il daikon si può mangiare in tanti modi diversi, ottimo crudo tagliato sottile e condito con olio e sale, da gustate con altre  verdure o anche da solo, oppure fritto, al forno o in altri svariati modi.
Oggi ho scelto la versione fritta, la cosa che mi ha stupita è che crudo è dolce e molto simile ai nostri ravanelli, ma cotto sia il gusto che l’odore è molto simile al cavolo, quindi se amate le frittelle di cavoli queste sono perfette per voi.
Ed ora vediamo come preparare una pastella veloce..

daikon fritto
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    3 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • daikon 1
  • Farina di grano duro 3/4 cucchiai
  • Olio di semi di arachide 300 ml
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Lavate bene il daikon, pulitelo con un pelapatate e tagliate le estremità.
    Tagliate il daikon a fettine sottili, potete farlo con un coltello o meglio ancora con una mandolina, in modo da faticare meno e avere fettine tutte uguali e dello stesso spessore.
    Prendete un sacchetto da freezer, versateci dentro la farina di grano duro, poi aggiungete il daikon a fettine, agitate bene il sacchetto in modo da infarinare il tutto.
    Scaldate l’olio in una padella capiente con qualche rametto di rosmarino per insaporire, versate le fettine di daikon nell’olio avendo cura di eliminare la farina in eccesso.
    Fate cuocere a fiamma vivace  fino a completa doratura, poi scolatelo e adagiatelo su carta assorbente.
    Servite subito le vostre chips di daikon in modo da gustarle croccanti, ottime con un aperitivo.

  2. Mi trovate anche su Facebook

Precedente Torta veloce alla nutella Successivo Patate a fisarmonica

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.