Crea sito

Cuori di culurgiones

Cuori di culurgiones, dei culurgiones ideati per San Valentino, ripieni di patate e pecorino come da tradizione, ma con un po’ di concentrato di pomodoro che da un colore rosa antico per renderli adatti all’occasione, se invece si preferisce un rosa più pastello si può utilizzare la barbabietola.
I culurgiones saranno perfetti per una serata romantica per San Valentino, non sono sicuramente una ricetta velocissima, ma potete prepararli anche il giorno prima e congelarli per poi cuocerli al momento.
Non vi serviranno salse o aromi di nessun tipo, una volta cotti i culurgiones dovrete solo condirli con del pecorino o Grana Padano grattugiato e saranno subito pronti da portare a tavola.

Cuori di culurgiones
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni70/80 pezzi
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la sfoglia

  • 400 gfarina di grano duro
  • 80 gconcentrato di pomodoro
  • 200 mlacqua
  • q.b.sale
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva

Per il ripieno

  • 1.200patate
  • 50 gcipolla
  • 1 spicchioaglio
  • 50 mlolio extravergine d’oliva
  • 10 fogliementa
  • 80 gformaggio viscidu (o pecorino )
  • q.b.sale

Per condirli

  • q.b.pecorino (o Grana Padano )

Preparazione

  1. Lavate le patate, versatele in una pentola, ricopritele di acqua e aggiungete una presa di sale, cuocetele per 40 minuti circa, o comunque fino a completa cottura, controllatele sempre con una forchetta.
    Una volta cotte, sbucciatele e schiacciatele con uno schiacciapatate e versatele in una ciotola.
    Sbucciate la cipolla e tritatela finemente, versatela in una padella con uno spicchio d’aglio intero e l’olio extravergine d’oliva e rosolate il tutto a fiamma dolce.
    A questo punto eliminate l’aglio e versate la cipolla con l’olio sulle patate schiacciate.
    Lavate una decina di foglie di menta, tritatele finemente, aggiungete anche quelle e il formaggio, infine amalgamate bene il tutto e controllate se va bene di sale.

  2. Versate la farina nella planetaria o in una ciotola se impastate a mano.
    Aggiungete il concentrato di pomodoro, il sale e l’acqua a filo man mano che verrà assorbita, una volta assorbita l’acqua versate anche l’olio e lavorate il composto fino ad ottenere un impasto liscio e morbido.

  3. Tirate la pasta con la sfogliatrice, fino ad ottenere una sfoglia sottile per realizzare i ravioli, se l’impasto dovesse risultare troppo morbido, infarinatelo bene sopra e sotto tra un passaggio e l’altro.
    Se non avete una sfogliatrice, potete tirare la sfoglia con il mattarello.

  4. Tagliate dei dischi di pasta con un coppapasta o con un bicchiere, allungate leggermente la pasta per diventare leggermente ovali.
    Mettete abbondante ripieno su un lato della sfoglia e piegatela su se stessa ottenendo una mezzaluna.

  5. Chiudete pizzicando la pasta con i polpastrelli ottenendo la spiga, fino ad arrivare a metà, procedete poi con l’altra metà fino ad incontrare le due cucitura al centro ottenendo la punta del cuore.
    Prendete una posata, utilizzate il manico per piegare il lato liscio verso il centro in modo da dare la forma al cuore.
    Proseguite allo stesso modo fino ad ultimare il tutto.

  6. Cuori di culurgiones

    Sistemate i culurgiones su dei vassoi precedentemente infarinati.

    I culurgiones sono pronti, non vi resta che cuocerli o conservarli in freezer per cuocerli in un secondo momento.

  7. Preparate una pentola di acqua, portatela a ebollizione, quando inizierà a bollire versate una manciata di sale grosso e i culurgiones, ma cuocetene pochi alla volta, una volta che i culurgiones saliranno a galla saranno pronti per essere scolati.
    Poggiate i culurgiones direttamente sui singoli piatti in modo da non rovinarli spostandoli da un piatto all’altro, ultimate il tutto con abbondante formaggio grattugiato.
    I culurgiones prevedono il pecorino grattugiato, se non gradito potete utilizzare il Grana Padano.

  8. Cuori di culurgiones

    I cuori di culurgiones sono pronti, portateli subito a tavola.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.