Cotolette di funghi ripiene

Cotolette di funghi ripiene, una ricetta che potete preparare come antipasto o come secondo piatto, i funghi sono ripieni di carne macinata e sono molto semplici da preparare.
L’abbinamento carne e funghi è veramente ottimo, io ho provato due versioni, una con carne macinata di tacchino e una con quella di maiale, posso dire che sono entrambe ottime quindi lascio a voi la scelta.
Visto che come dico sempre, in cucina non si spreca mai niente, rosoliamo i gambi dei funghi, che fra l’altro servono anche a insaporire il ripieno e prepariamo velocemente il tutto, un tuffo nell’uovo e poi un velo di pane grattugiato per degli ottimi bocconcini dorati.

Cotolette di funghi ripiene

Cotolette di funghi ripiene

Ingredienti 

Per 12 champignon

12 champignon (devono essere un po’ grandi)
200 grammi di carne macinata
2 cucchiai di grana grattugiato
olio extravergine d’oliva
prezzemolo fresco
uno spicchio d’aglio piccolo
1 uovo
50 grammi circa di pane grattugiato

olio di semi di arachidi

Procedimento per le cotolette di funghi ripiene 

Cotolette di funghi ripiene

Pulite i funghi, staccate prima i gambi e privateli della buccia, poi pulite i gambi stando attenti a non sporcarli con la loro terra.

Tritate i gambi dei funghi e lo spicchio d’aglio, versateli in una padella antiaderente con un filo d’olio e fateli cuocere a fiamma moderata per cinque minuti circa, salate leggermente.

Versate la carne macinata in una ciotola, aggiungete i gambi dei funghi cotti precedentemente, il grana grattugiato, un po’ di sale e il prezzemolo fresco tritato, amalgamate bene il tutto.

Prendete i vostri funghi puliti e riempiteli con il composto preparato.

Sbattete un uovo con una forchetta in un piatto fondo, prendete anche un piatto piano e versateci il pane grattugiato, passate i funghi ripieni prima nell’uovo poi nel pane.

Una volta che avrete impanato tutti i funghi versate abbondante olio in una padella o utilizzate la friggitrice, friggeteli a fiamma moderata in modo da dargli il tempo di cuocere bene al loro interno, una volta dorati scolateli, adagiateli su carta assorbente e portateli tavola.

Mi trovate anche su Facebook

Precedente Polpette di pesce alla senape Successivo Crostini con melanzane e gorgonzola

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.