Alberelli salati alle mandorle

Alberelli salati alle mandorle, piccoli salatini friabili gustosissimi, preparati in tre misure diverse in modo da formare degli alberelli di Natale, con tanto gusto di mandorle e grana grattugiato.
Prepararli è molto semplice, un attimo per grattugiare le mandorle con un mixer e pochi minuti per unire gli altri ingredienti.
Biscotti che si possono portare a tavola senza essere farciti, magari accompagnati da formaggi e salumi o biscotti da farcire e decorare in tanti modi diversi, in base ai gusti e le idee della giornata.
Salvatevi la ricetta perchè una volta provata questa base non la abbandonerete più!

Alberelli salati alle mandorle

Alberelli salati alle mandorle

Ingredienti

100 grammi di farina
50 grammi di mandorle
25 grammi di grana grattugiato
50 grammi di burro
20 millilitri di acqua

Per farcirli

pomodorini
maionese

Procedimento per gli alberelli salati alle mandorle 

Versate le mandorle con la farina in un mixer e tritatele, la farina non deve mancare o le mandorle si surriscaldano.

Versate il mix di farina e mandorle in una ciotola, aggiungete il grana grattugiato, un pizzico di sale,  l’acqua e il burro morbido.
Amalgamate bene il tutto fino ad ottenere un composto liscio e morbido, fate riposare l’impasto per dieci minuti, poi accendete il forno e portatelo a 180°.

Stendete l’impasto su  un piano da lavoro infarinato, tagliate le forme con degli stampini a stella di tre misure diverse.

Adagiate i biscotti su una teglia ricoperta di carta forno, cuoceteli per una decina di minuti, i tempi possono variare in base al forno, valutate la doratura.

Conservate i biscotti in una latta fino al momento di servirli, si mantengono buoni e friabili per alcuni giorni.

Farciteli solo al momento di servirli, potete utilizzare semplicemente un pizzico di maionese per attaccare le stelle fra loro e potete mettere delle fettine di pomodoro o ciò che preferite  fra una stella e l’altra, oppure gustateli semplicemente senza farcirli.

Mi trovate anche su Facebook

 

Precedente Spezzatino di cinghiale al vino Successivo Mostaccioli napoletani

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.