Torta alla nocciola ricoperta da ganache al Mars: buon complimese blog e buone vacanze a tutti!

Torta alla nocciola ricoperta da ganache al Mars

Torta alla nocciola ricoperta da ganache al Mars
Torta alla nocciola ricoperta da ganache al Mars

Sono trascorsi 5 mesi da quando questo piccolo blog è stato aperto e da allora è stato un crescendo di piccole soddisfazioni… Voi che sempre più numerosi mi seguite, molti mi scrivono in privato attraverso l’etichetta “Per contattarmi”, posta in alto a sinistra della “Home” del blog… Ho avuto una piccola, ma per me immensa, soddisfazione personale nel vedere una mia ricetta pubblicata su una rivista, “Vivere Light“, e avevo condiviso con voi la gioia di questo evento.

E ricevo continue attestazione di stima… Mi fa tantissimo piacere e spero di non deludervi mai e di postare ricette che possano suscitare in voi curiosità ed interesse. Ho voluto festeggiare con voi questo piccolo traguardo, i 5 mesi del blog, con una torta speciale: una torta alla nocciola ricoperta da una deliziosa ganache al Mars. Con questo dolce voglio ripagarvi, sia pure virtualmente, della dolcezza e della gentilezza, nonché dell’affetto che mostrate nei miei confronti!

La torta si compone di un pan di Spagna alle nocciole, seguendo l’ormai collaudatissima ricetta del pan di Spagna alto senza lievito, di una golosa crema pasticcera alla nocciola e di una copertura composta da panna e Mars. Di questa ricetta devo ringraziare una cuochina, Anna M., che aveva condiviso tempo fa la ricetta della ganache al Mars e che mi aveva colpito sin dal primo momento in cui l’avevo adocchiata. Davvero favolosa, d’altronde il Mars è composto da cioccolato al latte, caramello e una base di torrone e mandorle e, dunque, non poteva essere altrimenti!

Con questa ricetta vi auguro buon week end e buone vacanze a chi inizia le ferie il primo del mese di Agosto! In questo mese molti partono per le vacanze oppure si ha meno voglia di cucinare… La pubblicazione delle ricette di un blog solitamente si dirada, com’è fisiologico in questo periodo, ma non mancherò di postare ogni tanto qualche ricetta sfiziosa.

Vediamo, in dettaglio, come è stata realizzata questa torta alle nocciole!

Ingredienti per il pan di spagna alle nocciole di 20 cm di diametro

  • 4 uova intere grandi
  • 1 pizzico di sale
  • 200 g di zucchero
  • 100 g farina 00
  • 50 g di fecola di patate
  • 50 g di farina finissima di nocciole*

* io l’acquisto in negozi specializzati o al supermercato. Altrimenti voi potreste prepararla in casa con un tritatutto, avendo l’accortezza di riporre prima le nocciole in freezer per qualche ora: in questo modo, rilasceranno meno olio durante l’operazione di riduzione a farina.

Ingredienti per la crema pasticcera alla nocciola

  • 500 ml di latte intero
  • 4 tuorli d’uova
  • 120 g di zucchero
  • 30 g di farina 00
  • 30 g di fecola di patate
  • due cucchiai di pasta di nocciole
  • o, in alternativa, Nutkao alla nocciola q.b.

Ingredienti per la ganache al mars

  • 200 ml di panna per dolci
  • 4 Mars

Ingredienti per la bagna

  • 150 ml di acqua
  • 50 g di zucchero
  • una tazzina di liquore a piacere (ad es. maraschino, etc...)

Per la decorazione

  • granella di nocciole q.b.
  • nocciole intere q.b.

Procedimento per il pan di Spagna alle nocciole

Montare le uova intere con il sale e lo zucchero con le fruste elettriche alla massima velocità (meglio ancora se avete la planetaria). Montare le uova per circa 15 minuti fino a quando l’impasto diventerà chiaro, gonfio e ben spumoso.

DSCN0768

Ora abbandonare lo sbattitore elettrico (o la planetaria) e setacciare sopra il composto di uova montate le polveri setacciate (e, cioè, farina 00 – fecola – farina di nocciole), poco per volta, mescolando lentamente dall’alto verso il basso, con una frustina, senza smontare il composto.

Imburrare e infarinare una teglia dai bordi alti di 20 cm di diametro (altrimenti, potreste seguire questo tutorial per alzare i bordi di una teglia), eliminando la farina in eccesso, e versarvi l’impasto del pan di Spagna, partendo dall’esterno verso il centro, con movimento circolare, senza livellare l’impasto con una spatola nè battere la tortiera sul piano. In questo modo l’impasto non si smonterà e non si formerà l’effetto vulcano al centro.

Cuocere il pan di spagna a 180° in forno statico preriscaldato per circa 30-35 minuti. Non aprire il forno durante i primi 20 minuti di cottura, altrimenti rischierebbe di sgonfiarsi. Per quanto riguarda il tempo di cottura, vale sempre la prova stecchino. Una volta giunto al punto di cottura, spegnete il forno. Poi, aprite leggermente lo sportello del forno, bloccandolo con il manico del cucchiaio di legno per far fuori uscire l’umidità. Dopo circa 5 minuti, sfornate il pan di spagna facendolo raffreddare per altri 5 minuti. Non appena sarà diventato tiepido, capovolgetelo su una gratella: in questo modo, si appiattirà la parte superiore che potrebbe presentare un rigonfiamento.

Consiglio di fare il pan di Spagna sempre il giorno prima: infatti, il pan di Spagna senza lievito è molto delicato e soffice e, per evitare che possa sfaldarsi, è meglio tagliarlo quando è ben freddo e assestato. Quindi, dopo che si è raffreddato, avvolgerlo da un canovaccio pulito, e conservarlo a temperatura ambiente (ad es. nel forno spento), ma se le temperature sono estive, consiglio di conservarlo in frigo.

Intanto, preparare la crema pasticcera alla nocciola.

Io l’ho preparata aggiungendo alla crema pasticcera classica due cucchiai di pasta concentrata di nocciola. Si tratta di un prodotto venduto in negozi specializzati ed è una pasta ottenuta dopo aver frullato le nocciole tostate a lungo, fino a renderle appunto in pasta. Si tratta di un’operazione che richiede un buon tritatutto, ad esempio potreste utilizzare il bimby o altro, avendo l’accortezza di non surriscaldare troppo il macchinario. Si dovrà frullare a lungo finché le nocciole rilasceranno il loro olio e saranno ridotte appunto in “pasta”, senza grumi. Il risultato, insomma, dovrà essere quanto simile a questo:

DSCN1574

Se non riusciste ad ottenere la pasta di nocciole o avete difficoltà a reperirla in commercio, l’alternativa è quella di utilizzare la crema spalmabile al latte e nocciole (Nutkao, quella chiara ad una tinta, non la bicolore).

Riscaldare il latte in una pentola dal fondo spesso. In una boule aggiungere i tuorli con lo zucchero e mescolarle con una frusta a mano finché siano diventate leggermente gonfie. Aggiungere la farina e la fecola setacciati e mescolare energicamente con la frusta per evitare la formazione di grumi. Aggiungere poi il latte bollente a filo, mescolando con una frustina per amalgamare il tutto. Rimettere il latte nella pentola e far addensare la crema pasticcera sul fuoco, a fiamma moderata, per evitare che possa attaccarsi sul fondo della pentola o possa bruciarsi. Per questo, è consigliabile l’utilizzo di pentole antiaderenti e dal doppio fondo.

Girare continuamente nello stesso verso finché la crema si sarà addensata. Spegnere il fornello, aggiungere la pasta di nocciole (uno-due cucchiai a seconda di quanto la vogliate carica di sapore di nocciola) oppure mezzo barattolo di Nutkao alla nocciola a piacere (verrà come in questa ricetta di crema pasticcera alla nocciola, postata in precedenza). Mescolare vigorosamente per incorporarla alla crema pasticcera ed amalgamare bene il tutto.

DSCI0911

 

Trasferire la crema così ottenuta in una terrina di vetro. Far raffreddare qualche minuto e coprirla con un foglio di pellicola aderente alla superficie per evitare la formazione della crosticina. Riporre poi in frigo fino al suo utilizzo. Per agevolarne il raffreddamento, metterla in un bagnomaria di acqua e ghiaccio. Dopo che si è raffreddata la crema, riporla in frigorifero fino al suo utilizzo.

Preparare la bagna facendo sciogliere lo zucchero nell’acqua e facendo sobbollire per qualche minuto. Spegnere il gas e aggiungere mezza tazzina di liquore aromatico a piacere (io ho usato il Frà Angelico, un liquore buonissimo al sapore di caramello). Far raffreddare prima di utilizzarla.

Tagliare il pan di spagna alla nocciola in tre dischi uguali: io ho usato l’apposito seghetto, ma va bene anche un coltello dalla lama affilata.

Adagiate il primo disco di pan di spagna su un vassoio da portata, bagnatelo leggermente con la bagna preparata in precedenza (io uso un pennello in silicone intinto nella bagna) e farcite con un primo strato di crema alla nocciola. Ricoprite con il secondo disco, bagnatelo intingendo il pennello nella bagna e preparate un altro strato di crema alla nocciola. Infine, ricoprire con il terzo ed ultimo disco di pan di spagna, bagnandolo anch’esso leggermente.

N.B.

Il pan di Spagna senza lievito ha tra le sue caratteristiche proprio quella di essere molto soffice e morbido, per questo consiglio di bagnarlo leggermente. Inoltre, io sono solita farcire una torta utilizzando l’anello regolabile d’acciaio: al suo interno sistemo il disco di pan di Spagna e procedo con l’assemblaggio della torta. Vi consiglio di procurarvelo, perché è davvero molto comodo!

DSCN4682Ponete la torta così farcita in frigorifero ad assestarsi e preparate la ganache al Mars.

Dovrete spezzettare le barrette di Mars in pezzetti piccini. Intanto, versare la panna in una pentola e riscaldarla lentamente, a fuoco minimo. La panna non dovrà bollire ma stare semplicemente al limite del bollore.

557742_4735820882372_604396592_n

Versare nella panna calda il mars a pezzettini e mescolare fino completo scioglimento del cioccolato, facendo attenzione a che sia sciolto anche il caramello contenuto in esso. Mescolate continuamente, ottenendo un composto liscio e privo di grumi. Con il Mars ci vorrà un po’ di tempo in più rispetto alla semplice ganache al cioccolato fondente.

Far raffreddare bene la ganache al Mars, ponendola un paio d’orette in frigorifero. Infatti, dovrete montare la ganache quando è ben fredda con le fruste elettriche fino a che non cambia consistenza e risulta un composto montato: dovrà essere cremoso, denso e solido. Per agevolarmi nel montare la ganache uso mettere la ciotola su una boule contenente cubetti di ghiaccio e acqua.

Con la ganache così ottenuta, in parte usatela per ricoprire la torta, livellando con una spatola. Con un po’ della crema alla nocciola avanzata, ho realizzato delle righine parallele e con uno stuzzicadenti ho inciso sullo strato di crema creando quel decoro che vedete sulla superficie. Mettere la restante ganache in un sac à poche con beccuccio a stella e formare dei ciuffi decorativi sulla circonferenza della torta.

Decorare i bordi della torta con granella di nocciole e usare qualche nocciola intera per decorare la superficie. Naturalmente, la decorazione di una torta è personalizzabile.

Primo piano della decorazione…

Torta alla nocciola ricoperta da ganache al Mars
Torta alla nocciola ricoperta da ganache al Mars

 

Dell’interno favoloso, con la squisita crema alla nocciola e la copertura libidinosa realizzata con la ganache al Mars col suo sottofondo di caramello, ho solo questa esigua foto…  Purtroppo, non rende bene il sapore di una torta che era davvero eccezionale. Vi consiglio assolutamente di provarla! 🙂

1011840_10201528553124610_1310022470_n

 

 

 

 

 

 

 

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità!

 

Pubblicato da dolcesalatoconlucia

Ciao a tutti, ho 30 anni, vivo e lavoro in prov. di Napoli e ho una grandissima passione per la cucina. Il mio interesse è rivolto parimenti al dolce quanto al salato. Spero di poter dare un forte contributo e aiutarvi nelle vostre creazioni!

Una risposta a “Torta alla nocciola ricoperta da ganache al Mars: buon complimese blog e buone vacanze a tutti!”

  1. ma tanti auguri cara Lucy!! e che bella torta super golosa… tutta nocciolosa e smarsosa..mammamiaaaa
    libidine pura…ma per è veramente vietato in questo periodo, ma alla prossima occasione di un compleanno di qualche fratello o nipote goloso… la provo!
    bravissima ciccia
    ancora complimenti per tutto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.