Pizzoccheri alla valtellinese, ricetta con foto

Pizzoccheri alla valtellinese

IMG_1317 copia

Oggi sul blog una ricetta che volevo provare davvero da tanto,

i pizzoccheri alla valtellinese!

Ero troppo curiosa di provare il piatto simbolo della cucina della Valtellina, un primo piatto tipicamente invernale… Verza, patate e formaggio sono gli ingredienti principali di questa pietanza e, ovviamente, i pizzoccheri!

Il pizzocchero è un piatto tipico della cucina di montagna, un formato di pasta preparata con farina di grano saraceno. Io l’avevo da un bel po’ e non potevo non utilizzarla per la preparazione di questo piatto tipico! Pur essendo nato in montagna, è diventato un piatto molto apprezzato in tutta Italia, diventando un esempio della varietà del patrimonio culinario italiano, di come abbia travalicato i confini per diventare una ricetta famosa in tutto il mondo. I pizzoccheri sono il piatto tipico degli abitanti della Valtellina, insieme alla polenta taragna (sempre di grano saraceno) ma hanno spopolato ovunque, io me ne sono innamorata. Sono anche vegetariani, quindi perfetti per me. 😀

IMG_1327

Note sul grano saraceno

Anche se si chiama “grano” saraceno, non appartiene alla famiglia delle Graminacee, bensì a quella delle Poligonacee. Dai semi, tramite un processo di macinazione, si ottiene uno sfarinato simile alla farina di frumento. Il grano saraceno è privo di glutine, è ricco di aminoacidi, contiene sali minerali come il ferro, fosforo, rame, zinco, selenio e potassio. Una preziosa componente è rappresentata dagli antiossidanti. A parte tutte queste proprietà benefiche, il grano saraceno conferisce davvero un sapore particolare!

Come dicevo, non contiene glutine ma i pizzoccheri sono preparati con parte di farina di grano tenero, per cui se volete una ricetta completamente gluten free, preparate i pizzoccheri sostituendo la farina di frumento con altra farina gluten free, ad es. di riso.

Ecco come li ho preparati, davvero li consiglio perchè sono una prelibatezza! Un po’ troppo calorici è vero, ma potete diminuire il formaggio e il burro finale.

Ingredienti per circa 4 persone (dipende dall’appetito)

  • 200 grammi di farina di grano saraceno
  • 200 g di farina tipo 00
  • 200-220 g di acqua (quanta ne prende)
  • 3 patate medie
  • una piccola verza
  • 150-200 grammi di formaggio semigrasso valtellinese (Casera od il Bitto, io non li ho trovati e ho usato fontina)
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • 100 g grammi di burro (anche di meno se preferite)
  • salvia
  • uno spicchio di aglio
  • pepe q.b.

Preparazione

Per prima cosa preparate i pizzoccheri, anche se li potete trovare già pronti in commercio, essiccati. Ma la farina di grano saraceno si trova ovunque, la mia era una versione bio ed integrale.

Mescolate la farina di grano saraceno e quella bianca, disponete a fontana e versate al centro un po’ di acqua ed iniziate ad impastare fino a che otterrete un impasto morbido ma consistente. Lavorate energicamente l’impasto fino ad ottenere un composto sodo, poco umido. L’alternativa è utilizzare la planetaria con la frusta a foglia.

IMG_1311

Coprite da un canovaccio e fate riposare per circa 20 minuti. Con l’aiuto di una macchina tira-pasta tirate le sfoglie ma non troppo sottili e poi ritagliare a strisce, lunghe circa 6-7 cm. Io ho usato la sfogliatrice del kenwood e sono arrivata al n°4.

Far riposare i pizzoccheri all’aria.

IMG_1315

Prepariamo il condimento.

Lavare e sbucciare le patate. Tagliarle a cubetti più o meno regolari e tenerle in ammollo in acqua fredda. Pulire la verza scartando le foglie più esterne e eliminate le parti rovinate.Lavare le foglie ed asciugarle. Tagliarla a striscioline sottili, eliminando la nervatura centrale.

Mettete l’acqua a bollire in una pentola molto capiente.. Cuocere le patate e dopo 5 minuti unire la verza e cuocere per altri 10 minuti. Una una volta terminata la cottura delle verdure, unire i pizzoccheri facendo cuocere per circa 10 minuti.

IMG_1316

Intanto tagliate il formaggio a pezzetti. Nel contempo prepariamo il condimento che andrà messo per ultimo. Sciogliete il burro in una padella e aromatizzatelo con le foglie di salvia e l’aglio non schiacciato. Quando i pizzoccheri sono ancora al dente scolateli versandoli in una teglia o in ciotole, alternando al formaggio. Fate degli strati di pasta e verdure che dovete alternare con parmigiano grattugiato e formaggio della Valtellina (che io non ho trovato, per cui ho usato fontina).

Condite poi il tutto versando sopra la salsa al burro. Spolverizzare di pepe a piacere.

Servite subito i pizzoccheri ben caldi.

IMG_1321

Buon appetito!

IMG_1325

 

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” su questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258 per non perdervi tutte le novità!

Pubblicato da dolcesalatoconlucia

Ciao a tutti, ho 30 anni, vivo e lavoro in prov. di Napoli e ho una grandissima passione per la cucina. Il mio interesse è rivolto parimenti al dolce quanto al salato. Spero di poter dare un forte contributo e aiutarvi nelle vostre creazioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.