Crea sito

Pasta e patate con la provola, gratinata in forno

Pasta e patate gratinata al forno

METADATA-START

Oggi è Martedì e voglio allietarvi con una ricetta tipica della mia provincia. Penso proprio che con questo clima la pasta e patate con provola, alla napoletana, possa darvi un po’ di calore! Mi sento un po’ infreddolita, questo brusco calo delle temperature mi ha destabilizzato e io che odio il freddo dichiaro ufficialmente iniziato il periodo di letargo, in attesa della primavera!

Per fortuna ci sono i piatti che infondono calore. Questo è un comfort food per eccellenza, una ricetta che rappresenta un solido legame con la tradizione… Si tratta di un primo piatto dalla preparazione semplice e con pochi ingredienti (pochi ma di qualità). Una ricetta tradizionale, preparata secondo l’usanza napoletana per ottenere un piatto sostanzioso, pieno di gusto e sapore che, se fatto a regola d’arte, risulterà cremoso e con una consistenza irresistibile.

Sto parlando della pasta e patate con provola, ripassata in forno!

Vi propongo la versione classica (senza pancetta), con la pasta rigorosamente mista, cotta direttamente con le patate, per ottenere un risultato che i napoletani definiscono “azzeccato“.

Volete provare con me a preparare questo primo piatto semplice e di una bontà pazzesca?

Ingredienti per 4-6 persone (secondo l’appetito)

  • 800 g di patate
  • 500 g di pasta mista corta (trafilata al bronzo, possibilmente)
  • 1 costa di sedano
  • 4 pomodorini ciliegino o del Piennolo (servono per dare colore)
  • 50 ml di passata di pomodoro
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cipolla bianca
  • olio evo q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • 2 foglie di basilico (opzionale)
  • 1 scorza di parmigiano
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • 250 g di provola affumicata
  • peperoncino essiccato in polvere q.b. (facoltativo)

Preparazione

Lavare e sbucciare le patate. Tagliarle a cubetti più o meno regolari e lasciarli in ammollo in acqua fredda, cambiando un paio di volte l’acqua. Questo procedimento serve per far togliere l’amido alle patate, per evitare che siano troppo collose in cottura. Scolarle e asciugarle, tamponandole con un canovaccio.

In una pentola capiente, soffriggete in 3 cucchiai di olio evo uno spicchio d’aglio e una cipolla bianca affettata, aggiungete il sedano, e i pomodorini tagliati in 4 parti. Quando l’aglio si sarà imbiondito, sollevarlo ed aggiungere le patate e fate rosolare per qualche minuto, rigirando spesso con un mestolo per non far attaccare sul fondo le patate.

IMG_3982

Aggiungete qualche fogliolina spezzettata di basilico (io non l’avevo) e un po’ di passata di pomodoro perchè la pasta e patate deve essere abbastanza colorita, non troppo anemica: in alternativa, potreste aggiungere un cucchiaio di concentrato di pomodoro, ottenendo il medesimo effetto.

IMG_3983

Lasciate insaporire ancora per circa 5 minuti. Aggiungere a questo punto tanta acqua fino a ricoprire a filo le patate: la quantità deve, cioè, essere necessaria per la cottura delle patate.

Coprite con il coperchio e lasciate cuocere a fiamma bassa per circa 20-30 minuti, girando ogni tanto con un mestolo, aggiungendo altra acqua se occorre… Una volta che le patate si saranno cotte, sollevate gli odori (il sedano e pezzi più grandi di cipolla, perchè non sono graditi nè da me, nè in famiglia), e schiacciate con i rebbi di una forchetta qualche patata, per rendere il composto ancor più cremoso.

IMG_3984

Aggiungete altra acqua per potervi cuocere la pasta.

Quando avrà raggiunto il bollore, aggiungere sale grosso q.b. e calarvi la pasta: io ho usato chiaramente pasta mista corta, come nella tradizione napoletana, ma ciò non vi impedisce di usare altri formati, come ditali o tubettoni, gnocchetti, mafalde spezzate, etc.

IMG_3986

Nel frattempo che la pasta cuoce, tagliate a dadini la provola.

Affumicata e lasciata sgocciolare…

IMG_3985

Quando la pasta è al dente aggiungete le scorzette di parmigiano (le croste) e 1/3 della provola, pepe q.b. e girate con un mestolo piuttosto velocemente per evitare che la provola possa attaccarsi e diventare un corpo unico.

IMG_3987

 

IMG_3989

Accendete il forno con la sola resistenza superiore a 200°.

Spegnete il fuoco, e fate riposare la pasta un paio di minuti. Aggiungere sulla superficie della pasta la provola residua tagliata a tocchetti fino a ricoprire il tutto e distribuite una spolverata abbondante di parmigiano.

IMG_3990

Passate sotto il grill a 200° per 5 minuti circa per gratinare il tutto, il tempo è indicativo: dovrà formarsi una crosticina.

IMG_3991

Sfornare e servire la vostra pasta e patate gratinata in forno.

Spolverizzare con del pepe nero macinato o del peperoncino in polvere a piacere.

Buon appetito!

METADATA-START

A past e patane cu a’ provola è un’esperienza unica nel suo genere.

Non c’è niente da fare, le ricette della tradizione hanno qualcosa di magico che deriva dalla semplicità unita alla tipologia degli ingredienti utilizzati.  Al primo assaggio vi renderete conto che è un primo piatto che travalica i confini regionali…

Provatela e sappiatemi dire.

 

METADATA-START

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità!

Pubblicato da dolcesalatoconlucia

Ciao a tutti, ho 30 anni, vivo e lavoro in prov. di Napoli e ho una grandissima passione per la cucina. Il mio interesse è rivolto parimenti al dolce quanto al salato. Spero di poter dare un forte contributo e aiutarvi nelle vostre creazioni!

4 Risposte a “Pasta e patate con la provola, gratinata in forno”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.