Pan bauletto ai 6 cereali, ricetta lievitata

Pan bauletto ai 6 cereali

IMG_0646

Buongiorno e buon Giovedì a tutti!

Ero indecisa se pubblicare o meno questa preparazione odierna ma poi ho pensato che magari potrebbe essere utile a chi cerca una ricetta di un pan bauletto che preveda l’utilizzo di farine non troppo raffinate! Infatti, si tratta di un impasto realizzato con un mix di sei cereali, ma non di quelli già pronti, bensì 6 tipi di farine diverse mixate da me, come farina di avena, di farro, di grano tenero, di grano duro, di grano saraceno e orzo integrale! Insomma, una mescolanza di grani di vari tipi che danno vita ad un impasto unico nel suo genere.

Non vi sto a dire l’importanza di privilegiare una alimentazione che preveda l’utilizzo di farine non troppo raffinate perchè non sta a me sindacare sull’alimentazione e su cosa sia giusto o sbagliato… Lo scopo di questo blog è quello di raccontarvi i miei pasticci e i miei esperimenti in cucina, variegando talvolta l’utilizzo delle farine.

Io ho mescolato farine molto povere di glutine (alcune senza, come il grano saraceno), ma le ho tagliate con farina di grano tenero e ho utilizzato un pre-impasto per aiutare la lievitazione.

Il risultato è un pan brioche che, nonostante l’azzardo del mix di farine, è venuto morbido e gustoso!

Ecco un primo piano della fetta.

12755359_10209109366880216_394301493_o

 

L’unica cosa, probabilmente doveva lievitare un po’ di più ma è un periodo molto incasinato questo e non vedo l’ora che finisca… Comunque con l’utilizzo di queste farine è difficile ottenere un pan bauletto molto sviluppato in altezza proprio per l’utilizzo di un mix di farine particolari e proveniente da grani diversi, alcuni piuttosto deboli… Se avete queste farine che vi ho elencato o magari una farina già contenente un mix di cereali (accertatevi che non contenga lievito di birra) o siete alla ricerca di un pan bauletto ai 5 o 6 cereali provate questa ricetta.

Il gusto autentico dei cereali!

Ingredienti per uno stampo da plum cake di 28-30 cm 

Per il prefermento

  • 50 g di pasta madre
  • 50 g di farina W 330
  • 70 g di acqua

Ingredienti per l’impasto

  • 450 g di farina totale ai 5 o 6 cereali, da me così ripartita:
  1. 200 g farina W 300-330
  2. 50 g di farina di farro 
  3. 50 g di farina di orzo integrale
  4. 50 g di farina di avena
  5. 50 g di semola rimacinata di grano duro
  6. 50 g di grano saraceno
  • tutto il prefermento
  • 160+20 g di acqua
  • 50 g di zucchero*
  • 8 g di sale
  • 35 g di olio d’oliva (oppure olio di semi)

*Se, invece, lo volete più dolce mettete 80-100 g di zucchero, aggiungendo magari una manciata di farina in più.

______________________________________________

Note sul lievito da utilizzare in ricetta:

Se avete il Li.co.li., metterne 170 g, dopo averlo rinfrescato.

 

Procedimento

La sera prima preparate il pre-fermento. Frullare la pasta madre precedentemente rinfrescata nell’acqua (io ho usato il frullatore ad immersione), aggiungere la farina e mescolare il tutto con una spatola. Verrà un composto “cremoso”  Coprire con pellicola e far maturare tutta la notte, per 10-12 ore a 20° circa (logicamente se fa più freddo, ci vorranno più ore, anche 14 ore). Sarà pronto quando farà tante bollicine sulla superficie e presenterà segni di cedimento al centro.

Nella ciotola della planetaria mettere in autolisi il mix di farine setacciate con la prima quantità di acqua, mescolare e far riposare circa 30-35 minuti.

IMG_0617

Aggiungete poi il prefermento, lo zucchero ed iniziare ad impastare col gancio a bassa velocità, aggiungendo l’acqua residua a filo. Poi aggiungere il sale e continuate ad impastare unendo l’olio a filo, poco per volta.L’olio tende a render “scivoloso” l’impasto, ma io ho continuato ad impastare finchè non ho ottenuto un composto liscio ed omogeneo.

IMG_0619

Far riposare in ciotola per 20-25 minuti, coprendo con un canovaccio.

Trascorso il tempo di riposo fate un giro di pieghe a tre sul tappeto siliconico coprendo l’impasto da una ciotola a campana. Dopo la piega fate riposare per 40-45 minuti circa

Formatura pan bauletto

Trascorso il tempo di riposo, procediamo alla formatura del pan bauletto. Sulla spianatoia, stendere l’impasto col mattarello fino ad ottenere un rettangolo. Arrotolate in modo stretto, formando un filone che adagerete in uno stampo da plum cake.

Lo stampo va imburrato oppure in alternativa usate carta forno bagnata e strizzata.

IMG_0621

Coprire lo stampo con pellicola e far lievitare fino al raddoppio, cioè fino a quando l’impasto raggiungerà e supererà il bordo dello stampo a circa 28° per circa 8-10 ore (tenendo presente che i tempi son indicativi).

Non guardate l’orologio ma lo sviluppo del vostro impasto.

IMG_0622

Cottura

Al raddoppio, preriscaldate il forno e spennellate delicatamente la superficie del pan bauletto con un po’ di latte, cospargete di fiocchi d’avena a piacere ed infornare in forno statico e preriscaldato a 170° per circa 30-35 minuti. Se il pan brioche dovesse scurirsi troppo in superficie, coprire con un foglio di carta argentata. Sfornare e far raffreddare il pan bauletto per circa 15 minuti, poi estrarlo delicatamente dallo stampo e far raffreddare su una gratella per qualche ora. Quando sarà ben freddo, conservare il pan brioche in un sacchetto per alimenti ben chiuso.

Ecco il mio pan bauletto ai sei cereali!

IMG_0650

Conservazione

Io l’ho messo in una busta salva freschezza, congelandone una parte, tagliato già a fette. In questa seconda soluzione, per scongelare le fette, basterà tirarle dal congelatore la sera prima per averle come appena sfornate per la colazione del giorno dopo, oppure passarle per qualche secondo al microonde da congelate.

Ottimo per le vostre colazione e/o merende! Non è bellissimo ma per un’alimentazione più sana va più che bene. Evviva i cereali!

IMG_0655

IMG_0653Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità!

 

Pubblicato da dolcesalatoconlucia

Ciao a tutti, ho 30 anni, vivo e lavoro in prov. di Napoli e ho una grandissima passione per la cucina. Il mio interesse è rivolto parimenti al dolce quanto al salato. Spero di poter dare un forte contributo e aiutarvi nelle vostre creazioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.