Marmellata di fichi profumata al limone

Marmellata di fichi profumata al limone

Marmellata di fichi profumata al limone
Marmellata di fichi profumata al limone

 

Tra le conserve fatte in casa immancabili sono le marmellate e le confetture. Benchè esista una ben precisa normativa di matrice europea che distingua l’una dalle altre, per me resteranno sempre le “marmellate”, quelle genuine, fatte in casa, 100% di frutta e sapore… Ci sono varie ricette di marmellate nel mio blog, questa volta vi propongo quella preparata con un frutto assolutamente di stagione in questa seconda metà del mese di Agosto: i fichi! Alla fine dell’estate i fichi giungono alla piena maturazione, quindi è il periodo giusto per andare alla ricerca di questi frutti con cui preparare la confettura, da gustare poi in in autunno/inverno!

Io ho usato dei fichi Cilentani che sono molto zuccherini, per cui lo zucchero è in rapporto del 35% rispetto al peso della frutta. Ho aromatizzato questa confettura con il limone, anche se le varianti che potete trovare in rete prevedono l’aggiunta di cannella o anche di frutta secca, come noci o mandorle. Il colore della marmellata di fichi, poi, dipende dal colore della polpa, i miei erano abbastanza chiari, poi esistono anche le varietà rosso scure…

Per preparare questa marmellata si possono tranquillamente evitare addensanti e gelificanti, perchè i fichi si prestano ad essere trasformati in confettura senza l’utilizzo di pectina, e anche la buccia di limone aiuta molto in tal senso.

Vediamo come occorre!

Ingredienti per circa 4 vasetti medio-piccoli 

  • 1 kg di fichi (peso al netto)
  • 350 g di zucchero
  • succo e buccia di 1 limone biologico

AGGIORNAMENTO

La volta successiva ho usato 300 g di zucchero su un kg di frutta. Si può utilizzare anche zucchero di canna.

Procedimento

Lavare i fichi sotto l’acqua corrente ed asciugarli.

IMG_20130820_103016

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sbucciarli, eliminando la buccia verde e tagliarli in 2 o in 4 parti e metterli nella pentola che userete per fare la marmellata, aggiungendo il succo del limone, la buccia del limone tagliata sottilmente con il pelapatate per evitare la parte bianca amara e lo zucchero. Mescolare e far macerare i fichi in frigo per qualche ora coprendo la pentola col suo coperchio. Più la macerazione sarà lunga e più la marmellata sarà profumata e buona. Dopo qualche ora, si sarà formato lo sciroppo di zucchero, eliminare le bucce di limone e dare una mescolata con un cucchiaio di legno, per sciogliere bene lo zucchero che sarà depositato sul fondo.

14163989_10210927887422093_1112326460_o

Porre la pentola sul fuoco medio e iniziare a cuocere la marmellata, eliminando con una schiumarola la schiuma che si formerà in superficie.

Cuocere per circa 45 minuti (il tempo dipende dal tipo di frutta e dal grado di maturazione), finché la marmellata sarà pronta ed avrà la densità giusta. Per capire ciò, occorre effettuare la “prova piattino”.  Prelevare con un cucchiaino un po’ di marmellata e metterlo su un piattino posto precedentemente in frigorifero ed inclinarlo di 90°. Se vedete la marmellata colare subito, allora occorre cuocere ancora la marmellata. Se, invece, la marmellata risulta essere densa e cola piano per poi fermarsi, allora sarà pronta.

Versare la marmellata in vasetti ermetici di vetro precedentemente sterilizzati, tappare e capovolgerli immediatamente per creare il sottovuoto.

*********************

Per sterilizzare i vasetti

Io sterilizzo i vasetti facendoli bollire in una capace pentola per almeno 20 minuti (tempo che si calcola dal’inizio del bollore), avvolti da canovacci, per evitare che possano rompersi. Li faccio asciugare a testa in giù, poi li giro per fare in modo che si asciughino anche internamente. Si possono sterilizzare anche in forno, che è molto più comodo, disponendo i vasetti, con l’apertura verso l’alto, in forno a 100° e una volta raggiunta la temperatura desiderata lasciar i barattoli per 10-15 minuti all’interno del forno acceso. A 5 minuti dalla fine, mettete i coperchi, lasciando raffreddare a sportello chiuso.

**********************

Dunque, versare la marmellata ancora bollente nei vasetti sterilizzati ed asciutti, tappare i vasetti e riporli a testa in giù per creare il sottovuoto. Lasciarli in questa posizione per qualche ora: in questo modo si sterilizzerà anche il tappo.

Io procedo poi con una seconda sterilizzazione: faccio bollire i vasetti ripieni di marmellata in una pentola piena d’acqua, avvolgendoli con strofinacci, per 20-30 minuti circa dalla ripresa del bollore. Far raffreddare i vasetti nella pentola. In questo modo, il prodotto durerà più a lungo.

1095028_10201982068102201_88072989_n

Dopodichè, asciugare i vasetti di marmellata, etichettarli indicando la data di produzione e conservarli in un luogo fresco e asciutto. La marmellata realizzata in questo modo si conserva per circa 2 anni, se conservata in condizioni ottimali, ovvero in un luogo fresco ed asciutto. Naturalmente, una volta aperto il vasetto, andrà conservato in frigorifero.

 

Marmellata di fichi profumata al limone
Marmellata di fichi profumata al limone

 

 

La colazione con questa confettura è qualcosa di favoloso! Deliziosa se spalmata su pan brioche o fette biscottate… Se poi il pan bauletto è preparato in casa, ci si potrà deliziare con prodotti tutti homemade!

(Per la ricetta del pan bauletto in fotografia, ho seguito questa ricetta di pan bauletto senza uova e burro). Per le fette biscottate, potete seguire questa ricetta di fette biscottate fatte in casa.

DSCN4926

 

 

Marmellata di fichi profumata al limone

Quindi, acquistate i fichi prima che la loro breve stagione finisca e preparate questa fantastica marmellata di fichi! Potreste preparare delle etichette carine e regalare i vasetti con la confettura: fareste un dono, secondo me, molto gradito! 🙂

DSCN4915

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità!

Pubblicato da dolcesalatoconlucia

Ciao a tutti, ho 30 anni, vivo e lavoro in prov. di Napoli e ho una grandissima passione per la cucina. Il mio interesse è rivolto parimenti al dolce quanto al salato. Spero di poter dare un forte contributo e aiutarvi nelle vostre creazioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.