Latte di riso fatto in casa

Latte di riso fatto in casa

 Latte di riso fatto in casa
Latte di riso fatto in casa

Ultimamente sto riducendo il consumo di latte vaccino e lo alterno a uno dei latti vegetali che si trovano in commercio, ad esempio di riso, di avena, di soja… Questi tipi di “latte vegetali” costituiscono delle possibili sostituzioni del latte di mucca, nel caso di intolleranze o nell’eventualità in cui si adotta una dieta priva di derivati animali, oppure semplicemente si vuole alternare. Io non ho problemi di intolleranze, solo che il latte intero lo digerisco davvero poco e di solito prendo il latte scremato o ad alta digeribilità o alterno con il latte vegetale, appunto.

Oggi vi voglio far vedere come ho preparato il latte di riso! Quello che troviamo al supermercato costicchia un po’, quindi ho fatto una ricerca su come si potesse preparare in casa. Non credevo, ma è davvero facilissimo prepararlo in casa. Il latte di riso che troviamo in commercio può contenere delle aggiunte come olii vegetali, zuccheri o addensanti (es. alghe) che non sempre vengono apprezzate.

Così ho deciso di preparare il latte di riso in casa dopo aver constatato che la sua auto-produzione è davvero piuttosto semplice. Si otterrà una bevanda dai molteplici utilizzi, oltre a berlo per colazione, lo si può impiegare per la preparazione di ricette dolci o salate!

Naturalmente, se si usa del riso biologico, anche la bevanda ottenuta sarà biologica.

 Latte di riso fatto in casa
Latte di riso fatto in casa

E ora vediamo la ricetta. L’ho presa da web, ed è pressochè la stessa ovunque. Non è propriamente identico al latte di riso acquistato, ma certamente è molto più naturale. E’ una ricetta adatta a chi è intollerante al lattosio, segue un’alimentazione veg od è semplicemente incuriosito da questo tipo di bevanda. La quale non ha grassi se non quelli dello zucchero usato per dolcificare, non contiene colesterolo ed è molto più economica!

Ingredienti per circa 1 litro di latte di riso

  • 50 g di riso (arborio andrà bene. Io ho usato il parboiled)
  • un litro di acqua
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna (ma va bene altro tipo di dolcificante, ad es. malto di riso o d’orzo, sciroppo d’agave, etc.)
  • 1 pizzico di sale

Per aromatizzare (a scelta)

Cosa occorre

  • frullatore ad immersione
  • colino
  • imbuto
  • bottiglia

Preparazione

Per prima cosa sciacquate il riso sotto l’acqua corrente per eliminare un po’ il suo amido naturale. Poi va lessato, anzi stracotto, nell’acqua leggermente salata (basta un pizzichino di sale). Il riso dovrà cuocere anche 10 minuti in più oltre il tempo di cottura segnalato sulla confezione, mescolando di tanto in tanto. Quindi ho impiegato circa 30-35 minuti di cottura, finché il riso è diventato molto morbido, lasciandolo sobbollire piano.

IMG_2283

Se l’acqua dovesse evaporare, integrate con acqua bollente. Spegnere il fuoco e far raffreddare qualche minuto. Frullare il tutto con il frullatore ad immersione. Frullate riso e acqua di cottura insieme, a più riprese.

IMG_2287

Note

Qualora il liquido risultasse troppo denso, si può allungare con un po’ d’acqua fino ad ottenere la consistenza desiderata. Per me andava bene così. Un po’ dipende dai gusti personali, ma soprattutto dalla tipologia di riso utilizzato.

Fate raffreddare completamente il latte di riso. Dolcificate a piacere con un cucchiaio (io raso) di zucchero di canna (o altri dolcificante a piacere) e frullate di nuovo se occorre. Potreste poi aromatizzarlo a piacere, aggiungendo un poco di estratto di vaniglia homemade o della cannella. Qualora, però, il latte di riso verrà impiegato in preparazioni salate (ad es. una besciamella), non dolcificatelo o aromatizzatelo.

Imbottigliamento.

IMG_2288

Posizionate un colino sopra l’imbuto e filtrate il vostro latte di riso. Nel colino rimarrà una sorta di pappetta di riso. Infatti, con il filtraggio, si separerà la parte più acquosa dalla crema di riso ottenuta dopo la frullatura del riso. Strizzate questa sorta di “crema”.

IMG_2289

Conservazione

Il latte di riso fatto in casa va conservato in frigorifero per circa tre giorni in una bottiglia di vetro ben chiusa. Prima dell’utilizzo potete riscaldarlo a piacere e aromatizzarlo con del cacao o dell’orzo, o aggiungendo del miele.

Ecco il latte di riso fatto in casa!

IMG_2307

Si tratta di una bevanda bianca dal sapore neutro, che può essere dolcificata a piacere ed essere utilizzata in preparazioni dolci oppure utilizzata al naturale per ricette salate.

Io l’ho usata anche per preparare un frullato alla frutta e in un impasto di dolce 🙂

 Latte di riso fatto in casa
Latte di riso fatto in casa

Se volete autoprodurre il latte di riso, seguite questa ricetta. Avrete un notevole vantaggio , anche in termini economici 😉

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” sulla mia pagina fb  https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258 per non perdervi tutte le novità

Pubblicato da dolcesalatoconlucia

Ciao a tutti, ho 30 anni, vivo e lavoro in prov. di Napoli e ho una grandissima passione per la cucina. Il mio interesse è rivolto parimenti al dolce quanto al salato. Spero di poter dare un forte contributo e aiutarvi nelle vostre creazioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.