I golosi cremini da preparare in casa

Cremini fatti in casa

Cremini fatti in casa
Cremini fatti in casa

 

Altra idea per San Valentino! Che ne pensate dei deliziosi cremini per coccolare il vostro lui (o lei, non dimentichiamo che anche i maschietti si dilettano in cucina)? I cremini sono dei cioccolatini piemontesi molto famosi, solitamente di forma di quadra dove si notano tre strati ben distinti, solitamente i due esterni scuri e quello centrale chiaro.

Tempo fa sono stata a Torino e li ho mangiati in una famosa cioccolateria (pagandoli pure a peso d’oro, da Guido Gobino), ma ho sempre avuto il pallino di poterli riprodurre in casa. Ma ero alla ricerca della ricetta giusta. Così quando ho visto la ricetta di Morena, del blog Menta&Cioccolato, non ho esitato più. Per per fortuna non sono rimasta delusa: ho preparano dei cremini pressochè simili agli originali!

Oltre ad essere molto carini da vedere, sono assolutamente fantastici nel loro sapore e sicuramente sono i cioccolatini tra i più amati, per cui farete davvero un figurone! Possono essere preparati tranquillamente in casa, perché sono davvero facili da fare, l’unica cosa è che dovete procurarvi della pasta di nocciole. Potete acquistarla in negozi specializzati oppure potete autoprodurvela partendo dalle nocciole tostate. Dovrete frullarle al lungo con il vostro mixer fino a ridurle in una pasta densa e cremosa, il più possibile priva di grumi.

Veniamo alla ricetta: io ho usato la dose dimezzata perchè avevo meno cioccolata. In ogni caso potete adattare la ricetta sapendo che le dosi si possono calcolare molto facilmente.

Infatti, il cioccolato al latte è il doppio rispetto a quello bianco.

La pasta di nocciole, poi, è il 25% rispetto ai due tipi di cioccolato

(quindi, pasta di nocciole: 25% + 25%).

Semplice, no? 😉

Dosi per uno stampo da 8 cm x 22 cm

  • 300 g di cioccolato al latte
  • 150 g di cioccolato bianco
  • 75 g. + 37,5 g (tot 112 g circa) di pasta di nocciole

Note:

Io ho fatto metà dose ed ho realizzato un unico cremino grande (stampo a forma di cuore lungo 10 cm)

  • 150 g di cioccolato al latte
  • 75 g di cioccolato bianco
  • 37,5 g. + 18 circa  (tot 55 g circa) di pasta di nocciole

 Preparazione

Come ho anticipato, occorre avere a disposizione la pasta di nocciole. Io la compro ma se non riusciste a reperirla, tritate a lungo le nocciole tostate con l’aiuto di un mixer. Naturalmente, utilizzate più nocciole rispetto alla ricetta, poi se vi avanza potete conservarla  in frigorifero, in un vasetto di vetro ermetico.

Pasta di nocciole in casa

  • 50 g zucchero a velo
  • 200 g nocciole pelate

Triturate a lungo le nocciole tostate e spellate con lo zucchero con un buon e potente frullatore, finché rilascino il loro olio e siano ridotte in pasta, come nella foto. E’ importante che sia una pasta priva di grumi, per un buon risultato finale! Ogni tanto, fermatevi per non surriscaldare (e rompere) il robot, e continuate a frullare.

DSCN1574Questa è una pasta ottenuta con mezzi industriali, quindi è assolutamente liscia. Voi potreste avvicinarvi come consistenza.

Rivestite uno stampo (rettangolare o quadrato) con carta forno e stendetela benissimo senza fare grinze (o pellicola). Se avete quello in silicone il risultato sarà più pulito e definito.

Sciogliete il cioccolato al latte a bagnomaria e una volta fuso aggiungervi 25% di pasta di nocciole, cioè in questo caso 75 g e mescolare bene.

Aggiungerne metà nello stampo, smuovetelo perchè si stenda bene e si crei uno strato uniforme, poi mettetelo in frigo per 15-20 minuti per rassodare. La cioccolata che avanza lasciatela sopra il bagnomaria caldo, affinchè non si indurisca.

Ora sciogliete il cioccolato bianco, sempre a bagnomaria, e aggiungervi il 25% di pasta di nocciole, cioè in questo caso 37,5 g. Mescolare bene ed aggiungerlo sopra lo strato che si era messo in frigo a rassodare (dovrà indurirsi in modo da non mescolarsi con lo strato di cioccolato successivo). Rimettete ancora in frigo 15-20 minuti e, infine, unite il cioccolato al latte restante.

Mettete di nuovo lo stampo in frigo per 3-4 ore, meglio se tutta la notte.

Ora, togliete il vostro stampo dal frigo, aspettate 10 minuti a temperatura ambiente (così si evita di rompere i cremini quando andate a ritagliarli); con un coltellino affilato tagliateli in quadratini della misura desiderata (es 1,5 x 2 cm) e sistemateli in piccoli pirottini. Cercate di toccare il meno possibile i cremini con le dita altrimenti rimarranno i segni dei vostri polpastrelli.

Disporre i cremini nei pirottini di carta e servire.

DSCN3721 - C

Conservarli a temperatura ambiente, purchè in un posto molto fresco oppure in frigorifero. Ma in inverno, meglio tenerli fuori dal frigo per mangiarli alla giusta consistenza!

Provateli perchè sono davvero semplicissimi da preparare, favolosi da gustare (uno dopo l’altro, vi assicuro che dureranno poco) e da regalare farete un figurone!

Note

Lo stampo dei cioccolatini in silicone permette di sformare i cioccolatini senza problemi, quindi consiglio di procurarvelo! Meglio usare gli stampini per i cioccolatini che ritagliarli dopo, a mio parere, se volete un risultato estetico perfetto.

2014-02-14 15.59.01

con cioccolato fondente

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità

 

Pubblicato da dolcesalatoconlucia

Ciao a tutti, ho 30 anni, vivo e lavoro in prov. di Napoli e ho una grandissima passione per la cucina. Il mio interesse è rivolto parimenti al dolce quanto al salato. Spero di poter dare un forte contributo e aiutarvi nelle vostre creazioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.