Grissini friabili con lievito madre o con lievito di birra

2013-12-30 18.59.28

Io adoro i grissini, in realtà adoro sgranocchiare salatini, tarallini, crackers…. qualsiasi cosa che faccia crock sotto i denti!! La ricetta del giorno è quella dei grissini, preparati con lievito madre, e molto friabili. La ricetta di questi grissini è che, a differenza di quella dei grissini attorcigliati o di altre presenti nella sezione “ricette con esubero” , ha la caratteristica di far lievitare l’impasto. Invece, nelle ricette con esubero, l’impasto lo si fa riposare solamente prima di infornare. In questo modo, si otterranno dei grissini ancor più friabili, più gonfi e più leggeri. Davvero molto buoni!

Vi assicuro che ogni grissino tirerà l’altro e sarà impossibile resistervi, per cui consiglio doppia dose. 😉

Vediamo la ricetta.

Ingredienti:

  • 70 g di pasta madre rinfrescata
  • 160-170 g di acqua
  • 20 g olio extravergine d’oliva
  • 300 g farina tipo 0
  • 7 grammi di sale
  • 1/2 cucchiaino di malto

Note sul lievito

Per chi avesse il li.co.li. , metterne 45 grammi ed aggiungere 25 g in più di farina all’impasto.

Per chi voglia utilizzare il lievito di birra:

  • 5 g di lievito di birra fresco (o 2 g di lievito in polvere)
  • 130 g di acqua
  • 20 g olio evo
  • 300 gr farina 0
  • 7 grammi di sale
  • 1/2 cucchiaino di malto (o di zucchero)

Per la rifinitura:

  • semolino, o farina di semola per spolverare
  • olio d’oliva q.b.
  • semi di sesamo a piacere

 Procedimento

Sciogliere la pasta madre rinfrescata da qualche ora (oppure la sera prima) nell’acqua, aggiungere il malto, l’olio e metà della farina ed iniziate ad impastare. Aggiungere il sale, poi il resto della farina. Dovrete ottenere un impasto molto morbido, omogeneo ed elastico. Finite di impastare, dunque, su una spianatoia.

Se usate il lievito di birra, stesso procedimento.

Far riposare il panetto così formato per 20 minuti circa. Su una spianatoia leggermente cosparsa di semola, date all’impasto una forma ovale, fate un giro di pieghe a tre per dargli forza e formate un rettangolo.

Sistematelo su un foglio molto grande di pellicola che avrete precedentemente unto con olio d’oliva. Ungere anche la superficie del rettangolo di impasto con l’olio, ricoprire con la pellicola, poi con un canovaccio e fate lievitare per circa 3 ore (anche 4 volendo) in un luogo caldo e riparato.

****************

Se con lievito di birra, un’ora e mezza circa.

***************

Su un piatto mettete il semolino (o la semola rimacinata, o farina di mais se si vuole). Con un tagliapasta tranciate di netto il rettangolo in piccoli filoncini larghi un paio di cm.

2013-12-30 15.27.33

Rotolate i filoncini sul semolino e tirateli per trasformarli in grissini, con l’operarzione della stiratura“. Occorrerà tirare delicatamente le estremità del filoncino per allungarli e formare così i grissini.

Per capire in cosa consiste l’operazione di “stiratura”, vedere questo video del bravissimo Vittorio di Vivalafocaccia, a partire dal minuto 3:30

2013-12-30 15.27.56

Adagiare i grissini su teglia ricoperta da carta forno e farli riposare 30-45 minuti, in un luogo caldo e riparato.

2013-12-30 15.33.56

Con una parte dell’impasto dei grissini ho preparato anche dei segnaposto.

Cottura

Infornare i grissini in forno pre-riscaldato a 220° per 10 minuti e poi a 200° per altri 10 minuti. Gli ultimi 5 minuti mettete il forno a fessura (ogni forno è a sé, quindi controllate la cottura in ogni caso. I grissini dovranno essere dorati esternamente).

2013-12-30 18.58.43

2013-12-30 18.59.10

 

Davvero dei grissini molto friabili e deliziosi!
2013-12-30 17.07.55

Ho giocato anche a fare varie forme con lo stesso impasto dei grissini. Potreste fare dei deliziosi segnaposti, tutti da mangiare!

2013-12-31 19.31.26Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità!

Pubblicato da dolcesalatoconlucia

Ciao a tutti, ho 30 anni, vivo e lavoro in prov. di Napoli e ho una grandissima passione per la cucina. Il mio interesse è rivolto parimenti al dolce quanto al salato. Spero di poter dare un forte contributo e aiutarvi nelle vostre creazioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.