Crackers sfogliati cuoriciosi per San Valentino

2015-02-08 10.52.32

 

 

 

 

 

 

 

 

Avete già visto i crackers sfogliati, leggeri che, spezzandosi, lasciano intravedere le sfoglie interne. In occasione di San Valentino li ho realizzati anche a forma di cuore. Che ne pensate? Lo so, ci sono decine di ricette di crackers a forma di cuore ma questi sono speciali.

Sono crackers sfogliati, quindi ancora più sfiziosi con quelle sfoglie croccanti…  ^_^

IMG_0752

Quindi se avete dell’esubero e volete servire degli antipasti cuoriciosi per la vostra metà, preparate questi crackers sfogliati, io li ho fatti in versione semi-integrale!

Quindi, se avete dell’esubero di pasta madre da smaltire e volete preparare qualcosa di diverso, questa ricetta fa proprio per voi. Se avete molto esubero, vi consiglio di dare un’occhiata a questa sezione di ricette con esuberi.

Darà anche le dosi per chi non ha esuberi in ogni caso 😉

E ora veniamo alla ricetta!

Vi consiglio di seguire i vari passaggi per una buona riuscita dei crackers sfogliati. Ovviamente potete variare le farine, e fare dei crackers bianchi, oppure aggiungere semi e spezie varie. Io avendo messo farina di segale ho ritenuto che questo tipo di farina bastasse a renderli profumati.

Ingredienti per due teglie di crackers

  • 150 g di esubero di pasta madre solida
  • 170 g circa di di farina (di cui 60 g di segale e il resto tipo 0)*
  • 1 pizzico di bicarbonato
  • 6 g di sale
  • 20 g di burro**
  • 25 g di olio evo
  • 80 g di  acqua
  • aromi a piacere

* ovviamente scegliete le farine che volete, purchè deboli. Potete farli semi-integrali come me oppure utilizzare tutta farina di tipo 0

** Nota sul burro

Ho messo nell’impasto sia burro che olio per ottenere crackers sì croccanti e leggeri, ma friabili grazie al burro (non so se vengono ugualmente mettendo tutto olio. La prossima volta ci si potrebbe mettere dello strutto).

Per sfogliare:

  • olio evo q.b.

________________________________________

Se avete il licoli, mettetene 100 grammi ed aggiungete 50 grammi in più di farina.

Per chi non abbia esubero, potete provare così:

  • 300 g di farina di tipo 0
  • 1/4 di cucchiaino di bicarbonato
  • 140 g circa di acqua
  • 30 g di burro
  • 25 g di olio evo
  • 6 g di sale
  • aromi a piacere

Preparazione

In una ciotola mettere gli esuberi spezzettati, aggiungere la farina, il bicarbonato, poi il sale e il burro. Azionate la planetaria con la foglia e create un composto sbricioloso. Ora unire l’acqua a filo con la frusta in azione. Infine, unite l’olio evo a filo. Amalgamate il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo, morbido e non troppo duro, ma comunque sodo.

Se occorre aggiungete un’altra manciata di farina: dovrete ottenere un composto sodo ed omogeneo.

IMG_0740

Far riposare il panetto per 20 minuti circa, coperto da un canovaccio o da una ciotola a campana per evitare che possa seccarsi.

Dopodiché procedere alla formazione dei crackers sfogliati.

Dividete il panetto in 4 parti. Stendere i pezzi sulla spianatoia infarinata col mattarello fino ad ottenere un forma rettangolare. Spennellare la superficie del rettangolo con olio extravergine d’oliva e pieghiamo il lembo superiore a metà, dal lato più largo. Sigilliamo bene per evitare di far fuoriuscire l’olio e stendiamo bene fino ad ottenere delle sfoglie sottili.

Io l’ho steso con l’aiuto della macchina tira pasta. Sono passata dallo spessore più largo fino ad ottenere una sfoglia abbastanza sottile. Se avete la sfogliatrice del kenwood, può esservi utile dirvi che sono arrivata al num. 6 (il 7 mi è sembrato troppo sottile).

Regolatevi perchè ogni macchina tira-pasta è diversa.

pizap.com14234091142061

Ecco lo spessore che ho ottenuto, magari può esservi d’aiuto.

Per la riuscita dei crackers è importante che non sia troppo spessa la sfoglia, ma neanche troppo sottile altrimenti la pasta si strapperebbe.

IMG_0745

Trasferite le sfoglie così tirate sul piano di lavoro e con la rotellina tagliapasta dentellata rifilate i bordi e formate i crackers dando la forma di piccoli rettangoli. Volendo, potreste usare un taglia pasta e formare i crackers dalla forma che più vi aggrada.

 

IMG_0749

Adagiare i crackers su una teglia ricoperta di carta forno, anche vicini vicini tanto non devono lievitare e punzecchiarne la superficie con i rebbi di una forchetta.

Lasciar riposare giusto il tempo di portare il forno a 200°.

IMG_0750

Cottura

Infornare in forno ventilato preriscaldato a 200° per circa 5 minuti, poi abbassate a 180° e cuocete per altri 7-10 minuti o, comunque, fino a doratura.

Io ho infornato due teglie insieme.

ATTENZIONE.

Fondamentale è indovinare il giusto spessore della sfoglia e i tempi di cottura, perchè se troppo spessi non saranno croccanti, mentre se sono troppo fini tenderanno a bruciarsi presto. Quindi, infornate e non vi allontanate dal forno per sorvegliarne la cottura! 😉

 

2015-02-08 10.55.42

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Che ne pensate? Sono abbastanza sfogliati?

Snack ideali per ogni momento della giornata per concedersi una pausa senza troppi sensi di colpa.

IMG_0751

 

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità!

 

 

Pubblicato da dolcesalatoconlucia

Ciao a tutti, ho 30 anni, vivo e lavoro in prov. di Napoli e ho una grandissima passione per la cucina. Il mio interesse è rivolto parimenti al dolce quanto al salato. Spero di poter dare un forte contributo e aiutarvi nelle vostre creazioni!

4 Risposte a “Crackers sfogliati cuoriciosi per San Valentino”

  1. Fantastici ma pericolosi: uno tira l’altro e finiscono troppo rapidamente 🙂
    Rispetto ai tuoi i miei si sono gonfiati tanto nonostamte li avessi bucherellati per bene…….sai a cosa potrebbe essere dovuto?

    1. Ciao Marilisa,
      eh si sono buonissimi, poi fatti in casa…
      Hai usato esubero? Potrebbe essere che era un esubero ancora bello attivo e quindi si sono gonfiati per effetto dei gas di lievitazione.
      Poi erano belli sottili e ben bucherellati?

  2. sottili e letteralmente trivellati ad essere sincera io non ho esubero ma uso direttamente il licoli….allora sarà per quello che mi vengono i crackers con le bolle…comunque complimenti le tue ricette sono una garanzia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.