Confettura di melograni, ricetta con foto

 

Confettura di melograni

_MG_4291-web
confettura di melograni

La ricetta del giorno è la confettura di melograni!

Il melograno è un frutto tipico autunnale, in questo periodo potrete trovare davvero dei bei frutti da raccogliere sull’albero se avete la fortuna di avere un giardino o acquistarli presso il vostro fruttivendolo di fiducia. Ma in ogni caso avrete tempo per prepare questa confettura perchè potrete trovare questo frutto per tutto il mese di Novembre, fino ai primi di Dicembre.

I chicchi di melograno hanno moltissime proprietà e fanno tanto bene alla nostra salute, in quanto hanno un grande contenuto di flavonoidi,inoltre è un frutto ricco di minerali, soprattutto potassio, poi fosforo, sodio e ferro, di vitamina C e vitamine del gruppo B e A (fonte, web). Nelle culture popolari il melograno ha sempre simboleggiato l’abbondanza e la fertilità, per cui spesso lo si trova collocato a centrotavola. Anzi, si regala il frutto come simbolo di buon augurio.

Io ho avuto la fortuna di avere un cesto pieno zeppo di melograni, provenienti direttamente dal giardino di mio suocero…Che farne? Lo ammetto, non amo molto questo frutto, ma ho voluto impiegarli per preparare una confettura davvero speciale!

METADATA-START

Allora, io e il mio compagno ci siamo messi all’opera per preparare non solo la confettura, ma anche il liquore al melograno, ricetta che troverete nel blog di Francesco.

Ed ho scoperto un metodo semplicissimo per sgranare velocemente il melograno: tagliarlo a metà e con il dorso di un cucchiaio di legno battere più volte sulla buccia. In questo modo i chicchi ricadranno tutti in poco tempo. Grazie per il consiglio Francesco!

20151108_094655 1

E ora veniamo alla ricetta. Essendo questo frutto molto particolare nel suo sapore, è fondamentale che i frutti siano maturi e i chicchi buoni e succosi, pena la compromissione del gusto della confettura.

Il sapore di questa confettura di melograni vi stupirà, quel barattolo che vedete in foto è finito in 2 giorni. Un sapore davvero speciale!

Ecco come l’ho preparata

Ingredienti per circa 4 vasetti da 220 ml

  • 10-12 melograni (dovrete ottenere 1 kg di succo)
  • 500 g di zucchero semolato
  • 3 mele del tipo Golden (io ho usato anche mele annurche).
  • 50 ml di succo di limone

Preparazione

Il procedimento non è difficile, la parte più lunga e noiosetta è quella volta a sgranare i melograni, operazione che richiede molta pazienza. Io mi sono avvalsa di un valido aiutante (grazie Francesco!) con il trucchetto segnalatovi sopra.

2015-10-30 15.10.30

Ottenuti i chicchi di melograno, passateli con un passaverdura e raccogliete il succo in una pentola capiente e dal fondo spesso. Alcuni utilizzano lo schiacciapatate ma consiglio vivamente il passaverdure.

Pesate il succo ottenuto: dovrà pesare un kg. Filtratelo poi con un colino per eliminare ogni impurità.

2015-10-30 15.59.45

Ora unite al succo di melograni, lo zucchero e il succo di limone.

Intanto preparate gli altri ingredienti, cioè le mele, indispensabili se si vuol preparare una confettura senza ricorrere al fruttapec. Lavate le mele (non sbucciatele in quanto la pectina che favorirà l’addensamento del succo è contenuta nella buccia. Quindi, raccomando l’utilizzo di mele non trattate), eliminate il torsolo ed i semini e tagliate le mele a fette e poi a tocchetti più piccoli. Dovrete ottenere circa 300 g di mele.

2015-10-30 16.49.13

 

Aggiungete le mele a pezzettini al succo di melograno e accendete il gas a fiamma media e portate ad ebollizione. Continuate la cottura a fiamma media, mescolate di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Solo dopo circa un’ora di cottura, quando le mele si saranno disfatte, spegnete la fiamma, lasciate intiepidire leggermente  e passate il tutto con un frullatore a immersione.

Rimettete sul fuoco e concludete la cottura per circa un’altra mezzora. La confettura vi sembrerà ancora abbastanza liquida ma non preoccupatevi perchè si addenserà ancor di più con il raffreddamento.

2015-10-30 19.11.05
Versare la marmellata in vasetti ermetici di vetro precedentemente sterilizzati, tappare e capovolgerli immediatamente per creare il sottovuoto.

******************

Per sterilizzare i vasetti

Io sterilizzo i vasetti facendoli bollire in una capace pentola per almeno 20 minuti (tempo che si calcola dal’inizio del bollore), avvolti da canovacci, per evitare che possano rompersi. Li faccio asciugare a testa in giù, poi li giro per fare in modo che si asciughino anche internamente. Si possono sterilizzare anche in forno, che è molto più comodo, disponendo i vasetti, con l’apertura verso l’alto, in forno a 100° e una volta raggiunta la temperatura desiderata lasciar i barattoli per 10-15 minuti all’interno del forno acceso. A 5 minuti dalla fine, mettete i coperchi. Lasciate nel forno spento e invasare da bollenti.

**********************

Dunque, versare la marmellata ancora bollente nei vasetti sterilizzati, tappare i vasetti  e riporli a testa in giù per creare il sottovuoto. Lasciarli in questa posizione per qualche ora: in questo modo si sterilizzerà anche il tappo.

METADATA-START

Dopodichè, etichettare i vasetti indicando la data di produzione e conservarli in un luogo fresco e asciutto. La marmellata realizzata in questo modo si conserva per circa 1 anno o anche di più, se conservata in condizioni ottimali, ovvero in un luogo fresco ed asciutto.

Consigli

Per le marmellate potete anche riciclare i vasetti, i tappi però devono essere nuovi per evitare la formazione di muffe. Una volta aperto un vasetto di marmellata, si conserverà naturalmente in frigorifero per circa 20 giorni una volta aperto.

Ma finirà molto prima vista la bontà di questa marmellata!

E ora volete prepararla anche voi?

_MG_4284-web

Farete un’ottima colazione/merenda.

Provate la confettura di melograni e non ve ne pentirete!

20151108_094620

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258 per non perdevi tutte le novità!

Pubblicato da dolcesalatoconlucia

Ciao a tutti, ho 30 anni, vivo e lavoro in prov. di Napoli e ho una grandissima passione per la cucina. Il mio interesse è rivolto parimenti al dolce quanto al salato. Spero di poter dare un forte contributo e aiutarvi nelle vostre creazioni!

4 Risposte a “Confettura di melograni, ricetta con foto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.