Crea sito

American o New York cheesecake

American o New York cheesecake

DSCN4803
New York cheesecake

 

 

Ho sempre voluto fare il dolce americano per eccellenza. Quale? La CHEESECAKE, senza dubbio! Scritto in caratteri cubitali, perchè è proprio questo il tipico dolce americano, di origini newyorkesi, la “New York cheesecake” appunto, che si realizza tradizionalmente con tanto formaggio spalmabile, di solito il philadelphia. Potrà sembrarvi strana l’aggiunta di questo ingrediente, ma vi assicuro che l’aggiunta di formaggi cremosi serve solo per dare quella consistenza inconfondibile, che rende questo dolce unico e speciale, dal sapore irresistibile!

In genere si tratta di un dolce molto alto, perchè le ricette prevedono più di un kg di formaggio e ha una copertura di sour cream, la panna acida, ed è di solito è guarnito con frutta fresca, coulis di frutta o altri tipi di topping, come marmellata o caramello. Io l’ho guarnito con della marmellata di fragole homemade e riccioli di cioccolato bianco.

DSCN4794

Vediamo come ho preparato la New York cheesecake, portando un po’ di America nelle nostre tavole, non badando assolutamente alle calorie per porzione… Pensate solo alla bontà di questo dolce! 😉

Ingredienti per la base di 24 cm

  • 250 g di biscotti tipo “Digestive
  • 120 g di burro
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • ¼ di cucchiaino di cannella (facoltativo)

 Per il ripieno

  • 600 g di formaggio cremoso (in genere Philadelphia, ma io ho fatto 300 g di Philadelphia e 300 g di ricotta, ma va bene anche il mascarpone)
  • 2 uova intere + 1 tuorlo
  • 160 g di zucchero
  • 2 cucchiai di estratto di vaniglia
  • 2 cucchiai di succo di limone filtrato
  • la buccia grattugiata di mezzo limone
  • 2 pizzichi di sale
  • 120 ml di panna fresca
  • 20 g di maizena

 Per la copertura

  • 250 g di panna acida comprata o fatta in casa*
  • 60 g di zucchero a velo
  • 1 cucchiaio estratto di vaniglia

*Io l’ho fatta mescolando in una ciotolina 125 grammi di yogurt greco con 125 grammi di panna fresca e un cucchiaio di succo di limone, e facendo riposare la panna acida casalinga in frigo almeno un’ora, coperta da pellicola.

Procedimento

Sbriciolare i biscotti nel mixer, oppure potete farlo in maniera casalinga mettendo i biscotti in un sacchetto per alimenti e tritare i biscotti con un mattarello. Aggiungere lo zucchero di canna, la cannella se piace, e versarvi il burro fuso. Versare il composto in uno stampo a cerniera (da 24 cm) foderato precedentemente di carta forno e livellarlo con il dorso di un cucchiaio o il fondo di un bicchiere fino ad ottenere uno strato compatto e non troppo spesso, creando anche un bordo di biscotti rialzato di circa 4 cm. Mettere la teglia in frigo per mezz’ora (o in freezer per 15 minuti).

IMG_2551

In una ciotola montare con le fruste ad alta velocità le uova con lo zucchero e la vaniglia fino ad ottenere un composto ben spumoso. Aggiungere il sale, il Philadelphia ammorbidito (oppure philadelphia+ricotta o mascarpone), il succo e la buccia di limone. Frullare qualche minuto con le fruste a bassa velocità. Aggiungere la maizena e continuare a usare le fruste finchè otterrete un composto liscio ed omogeneo.

Infine, aggiungere la panna fresca, liquida, ed amalgamatela al composto. Versare la crema di formaggi sulla base di biscotti, livellare la superficie con una spatola e battere leggermente sul piano di lavoro per eliminare eventuali bolle d’aria.

Cottura

Mettere la teglia a cerniera su un’altra più grande in cui avrete messo 1 dito di acqua: questo trucco serve per evitare che il burro fuoriesca dalla base sporcandovi il forno ed evitare che si crei troppo vapore durante la cottura, e cuocere la cheesecake in forno preriscaldato statico a 180° per circa 30 minuti, e poi 160° per altri 25-30 minuti circa.

Se dopo i primi 30 minuti la superficie della cheesecake dovesse scurirsi troppo, potrete coprirla con un foglio di carta argentata. La cottura va controllata, nel senso che il dolce deve rapprendersi ma non seccarsi, mantenendo la sua cremosità, quindi controllatene la cottura!

Trascorso il tempo di cottura togliete la cheesecake dal forno (ma non spegnetelo ancora), e fatelo raffreddare 10 minuti.

DSCN4790

Intanto, mescolate la panna acida con lo zucchero e la vaniglia, e stendete questo composto sopra la cheesecake, livellate e rimettete in forno, 180° per 6-7 minuti (il tempo di far rassodare la glassa).

DSCN4791

Spegnere infine il forno, infrapporre tra la chiusura il manico di legno per mantenere lo sportello semi-aperto per far fuoriuscire l’umidità. Dopo un’ora, sfornate il dolce e fate raffreddare. Dopodichè, a raffreddamento compiuto, mettete la cheesecake in frigo, meglio se tutta la notte.

DSCN4792

Il giorno seguente guarnite la vostra American cheesecake con un topping, che potrà essere marmellata, salsa di frutta (potete usare, ad esempio, un coulis di fragole, ciliegie, frutti di bosco), oppure utilizzare il goloso caramello!

Io l’ho guarnito con marmellata di fragole fatta da me, riscaldata a bagnomaria per renderla più fluida e, quindi, più facilmente spalmabile, e ho decorato con una fragola in pasta di zucchero e riccioli di cioccolato bianco.

DSCN4799
New York cheesecake

New York cheesecake

pizap.com10.13483567442744971394405754604

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il risultato sarà un dolce fresco, cremoso dal sapore inconfondibile! La New York cheesecake si conserva in frigo. Ora vi lascio ad ulteriori foto del dolce preparato da me. Spero si noti la cremosità comunque sostenuta di questo dolce, che è davvero piaciuto a tutti, anche ai più scettici!

DSCN4808
l’interno

E’ un dolce  dalla consistenza  cremosa ma soda, si mangia davvero con piacere.

DSCN4807

La fetta.

Anzi la fettona!

DSCN4805

Particolare…

DSCN4810

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” su questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdervi tutte le novità!

Pubblicato da dolcesalatoconlucia

Ciao a tutti, ho 30 anni, vivo e lavoro in prov. di Napoli e ho una grandissima passione per la cucina. Il mio interesse è rivolto parimenti al dolce quanto al salato. Spero di poter dare un forte contributo e aiutarvi nelle vostre creazioni!

2 Risposte a “American o New York cheesecake”

  1. Lucia sei bravissima e ti ammiro molto, (perché ora tutte queste ricette americane? )non mi risullta che gli americani abbiano mai saputo mangiare.

    1. Ciao Sara, ci sono comunque alcune ricette americane che val la pena provare come appunto questo, che è uno dei simboli newyorkesi. é buonissimo 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.