Tiella di Gaeta al polpo

Tiella di Gaeta al polpo

La tiella di Gaeta è una pizza rustica composta da due dischi di pasta che avvolgono il ripieno, il quale può variare a seconda dei gusti. La ricetta tipica e caratteristica richiede, appunto, il ripieno a base di polpo.
Ma a Gaeta si può gustare la tiella con le alici e la scarola, con scarola ed olive, con la scarola e baccalà.
La tiella di Gaeta va cotta al forno in teglie preferibilmente di rame. Non è una preparazione semplice, perché una buona tiella deve risultare umida nel ripieno e morbida e non inzuppata nella pasta esterna, che deve essere sottile. Si tanto semplice non è e di sicuro non sarà paragonabile a quella originale gustata a Gaeta ma noi ci proviamo lo stesso ! 😉

 

 

 

Tiella di Gaeta ai polpi

 

Tiella di Gaeta al polpo

Ingredienti per una teglia da 24-26 cm

  • 500 grammi di farina 00
  • 300 ml di acqua
  • 20 grammi di olio extravergine
  • 10 grammi di lievito di birra
  • 10 grammi di sale

Per il ripieno

  • 1,200 grammi di polpo verace
  • 200 grammi di pomodorini
  • 100 grammi di olive di Gaeta
  • 1 spicchio d’aglio
  • prezzemolo
  • olio extravergine d’oliva
  • peperoncino (oppure olio piccante al peperoncino)
  • sale

 

Preparazione Tiella di Gaeta

Per preparare la tiella di Gaeta al polpo è preferibile cuocere il polpo con molte ore di anticipo, il polpo va lessato e fatto raffreddare lasciandolo nell’acqua di cottura. Quando è ben freddo si taglia a pezzetti e si condisce. Quindi si lascia riposare per qualche ora in modo che si insaporisca prendendo tutti i profumi ed i sapori del condimento. Si condisce con sale, olio extravergine, prezzemolo tritato e aglio a piacere. Se non gradite tanto trovarvi a tu per tu con l’aglio fate come me: non lo tritate ma aggiungetelo intero semplicemente schiacciato, poi lo eliminerete al momento di farcire la tiella.

Mescolate il polpo ai pomodorini tagliati a pezzetti piccoli e le olive snocciolate, a piacere aggiungete del peperoncino tritato o qualche goccia di olio piccante.

Tiella di Gaeta al polpo

 

Preparate l’impasto per le basi di pasta facendo sciogliere il lievito nell’acqua a temperatura ambiente o appena tiepida.
Aggiungete la farina, poca per volta e via via anche l’olio ed il sale. Mescolate fino ad ottenere un impasto omogeneo e lavoratelo per almeno 10 minuti.
Mettete il panetto in una ciotola oliata, coprite e lasciate lievitare in ambiente caldo.
Quando l’impasto è ben lievitato dividetelo a metà e stendetelo con un matterello fino ad ottenere due sfoglie sottili.
Ungete una teglia rotonda con olio e foderatela con un disco di pasta.
Mettete il ripieno sulla pasta e distribuitelo in modo uniforme.

 

Ricoprite con l’altro disco di pasta e schiacciatelo con la mano in modo che aderisca bene alla farcia.

Fate un piccolo buco al centro della tiella per far uscire eventuali bolle di aria.

Unite i due dischi con una lieve pressione su tutto il bordo ed eliminate la pasta in eccesso. Ungete la superficie con olio extravergine d’oliva e bucherellatela con i rebbi di una forchetta.

Tiella di Gaeta al polpo
Infornate la tiella di Gaeta a 180°C per circa 30 minuti o finché sarà ben dorata.

Servite la tiella di Gaeta al polpo tiepida ma è ancora più buona gustata a temperatura ambiente il giorno dopo.

Tiella di Gaeta

 

Se vuoi seguirmi su Facebook ed essere così sempre aggiornato sulle nuove ricette basta mettere “MI PIACE” → QUI

Seguimi anche su → Twitter  su  → Google+ e su Pinterest

 
Precedente Involtini di peperoni farciti Successivo Pasta e ceci con le cozze

Lascia un commento