Taccole o fagioli corallo in umido con salsicce

Taccole o fagioli corallo con salsicce

Le taccole sono chiamate anche piattoni, fagioli corallo o piselli mangiatutto. Si pensa erroneamente che siano fagioli ma sono appunto una varietà di piselli. Sono ricche di ferro, vitamine e caroteni. Adattissime a chi è a dieta in quanto contengono poche calorie ma moltissime fibre. Oggi ho preparate le taccole con salsiccia, per la dieta meglio evitare, ma vi assicuro che sono buone anche senza.
Mia mamma quando prepara questo piatto, le taccole le sbollenta prima in acqua e sale, io preferisco di no per non disperdere vitamine e sali minerali. Vediamo come le preparo?


Taccole o fagioli corallo con salsicce

ingredienti per 4 porzioni

500 g di taccole
2 salsicce
3 pomodori maturi
2 spicchi di aglio
un bicchierino di vino bianco
olio e sale q b
qualche fogliolina di basilico
peperoncino a piacere

Preparazione

In una pentola dai bordi alti metto un filo di olio evo e faccio rosolare la salsiccia a cui ho tolto il budello. 

 

 Aggiungo  il vino e faccio sfumare a fiamma alta, riabbasso e metto le taccole, l’aglio, i pomodori tagliati a tocchetti, il sale e il peperoncino. Chiudo la pentola con il coperchio per non far disperdere l’umidità in modo che cuociano nella loro stessa acqua.

Faccio cuocere per una mezz’oretta, e se si asciugano troppo aggiungo un mestolo di acqua calda e verso fine cottura anche il basilico.

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche:

Fagiolini sott’olio – ricetta conserve della nonna

Straccetti di tacchino alle mandorle in nido di fagiolini

 

Se le mie ricette ti piacciono seguimi anche su Facebook mettendo “MI PIACE” alla mia pagina → QUI

Seguimi anche su → Twitter  su  → Google+  su Pinterest  e su → Instagram

Precedente Codone di manzo porcinato - ricetta semplice Successivo Spaghetti al tonno -Ricetta facile e veloce

5 commenti su “Taccole o fagioli corallo in umido con salsicce

  1. Buone le taccole! Siamo iscritte tutte e 2 su facebook nel gruppo delle collaborazioni, il tuo blog è carino e così mi sono iscritta tra i tuoi lettori fissi, passa da me se ti va, ciao SILVIA

  2. Stasera mi sono data ai secondi!!!!
    Io sono di origine calabrese ….le taccole vanno per la maggiore da quelle parti. Il problema è reperirle qui in Puglia…mia madre(che ne va matta) le semina .
    un bacione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.