Strudel salato con cipolle radicchio e pecorino

Strudel salato con cipolle radicchio e pecorino

Strudel salato con cipolle radicchio e pecorino

Ieri ho preparato uno strudel salato con cipolle radicchio e pecorino. Per questa pasta lievitata sono partita dal licoli (lievito in coltura liquida) che ho rinfrescato più volte fino ad ottenere 200 grammi di  poolish che ho impastato con 300 grammi di farina 00 e 300 grammi di farina di semola rimacinata. Ho aggiunto 2 cucchiai di olio e un cucchiaino di sale. Ho lavorato l’impasto a mano aggiungendo acqua a temperatura ambiente. La quantità precisa non ve la so dire, bisogna regolarsi in base a quanta ne assorbe l’impasto, e questo dipende sempre dal grado di umidità delle farine. Ho lavorato l’impasto a lungo e poi messo a lievitare a temperatura ambiente, ben coperto per un paio d’ore, prima di trasferirlo nella parte bassa del frigo dove è rimasto per 24 ore.

 

 

 

 

Strudel salato con cipolle radicchio e pecorino

Ingredienti

  • 200 grammi di lievito in coltura liquida (licoli)
  • 300 grammi di farina 00
  • 300 grammi di farina di semola rimacinata
  • olio extravergine d’oliva
  • 2 cipolle
  • 1 cespo di radicchio
  • 100 grammi di pecorino fresco o semi stagionato
  • sale e pepe q b

 

 

Strudel salato con cipolle ricette con lievito madre da profumo di glicine

 

 

 

Consiglio: E’ importante coprire la ciotola con pellicola per evitare che la superficie dell’impasto si secchi. Per il ripieno ho tagliato le cipolle e le ho tenute per mezz’ora in acqua salata. Ho tagliato il radicchio e il pecorino a tocchetti. Poi ho unito il tutto e ho condito con un pizzico di sale, pepe e un filino di olio. Ho steso l’impasto formando un rettangolo nel cui centro ho disposto il ripieno. Ho praticato dei tagli obliqui sui lati del rettangolo, fermandomi ad un centimetro dal ripieno. Ho sovrapposto le strisce sul ripieno alternandole e formando un intreccio. Ho lasciato lievitare ancora per 30 minuti, ho pennellato con del latte e ho infornato nella parte bassa del forno alla massima temperatura per 10 minuti, poi ho abbassato a 180 gradi e ho spostato la placca al centro. Ho lasciato cuocere per altri 15 minuti.

Per chi non avesse pazienza a districarsi tra licoli e poolish e volesse fare l’impasto con lievito di birra potreste seguire → questa ricetta molto valida con il metodo Bonci !!

 

Se ti va di diventare fan della mia pagina su facebook ed essere così sempre aggiornato sulle nuove ricette che pubblico, clicca  → QUI e metti MI PIACE…

Seguimi anche su → Twitter su  → Google+ e su Pinterest … TI ASPETTO GRAZIE

Precedente Torta cioccolato pere e amaretti per il mio San Valentino Successivo Torta di carnevale - ricetta con marshmallow fondant

12 commenti su “Strudel salato con cipolle radicchio e pecorino

    • dolcemela il said:

      Grazie tesò…hai fatto bene a chiedermelo…avevo pensato di aggiungere un consiglio per chi non avesse pazienza e voglia di preparare il licoli, ma poi mi sono dimenticata. Comunque un impasto molto valido con il metodo Bonci è quello che ho usato per la pizza di scarola. Ciao Tina 😀

  1. edvige il said:

    Scusa la mia ignoranza ma cosa sono i licoli e polish…… ho letto che i licoli è lievito liquido ma si compra o si fa??? So del lievito madre ma questo non l’avevo sentitto ..non sono una cuoca ma so solo cucinare che è diverso. Grazie e scusami.
    PS. Usi anche tu picnik online per firmare le foto o qualche altro sistema perchè questo sito chiude con aprile. Grazie e scusami ancora.

  2. dolcemela il said:

    Ciao Edvige…il licoli si fa…il procedimento è un pò lungo da spiegare, diciamo più lungo da scrivere che da fare ma ho intenzione ,appena ho un pò più tempo a disposizione, di spiegarlo tutto per bene…
    si uso picnik per le foto e lo so che chiude ….troveremo qualcos’altro 😀
    ps neanche io sono una cuoca…ci divertiamo in cucina…questo è 😀

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.