Risotto agli asparagi selvatici

Buonissimo primo piatto, il risotto agli asparagi selvatici, è una pietanza che fa primavera.

Il risotto agli asparagi selvatici è di grande effetto pur nella sua semplicità di realizzazione. Con pochi ingredienti e pochissimo tempo, potrete portare in tavola un piatto delicato, leggero e dal sapore leggermente amarognolo caratteristico degli asparagi selvatici. E poi con l’aggiunta della pancetta affumicata è …è…ok, provatelo ! 😉

 

Risotto agli asparagi

 

Risotto agli asparagi selvatici

Ingredienti per 4 persone

  • 350-400 g di riso
  • 1 mazzetto di asparagi selvatici
  • 1 cipollotto novello
  • 50 g di pancetta affumicata
  • 40 g di Parmigiano grattugiato
  • 1 noce di burro
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale e pepe q.b
  • Brodo vegetale
  • 1/2 bicchiere di vino bianco

+per il brodo vegetale

  • la parte più dura degli asparagi
  • 1/2 cipolla
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 2 litri di acqua

Come preparare il risotto agli asparagi selvatici

Pulire gli asparagi eliminando la parte dura del gambo. Tenere le punte da parte e ridurre il resto del gambo a pezzettini piccoli.

Con le parti dure degli asparagi, la carota, la cipolla e il sedano preparare un brodo vegetale mettendoli a bollire in 2 litri di acqua.

Tritare il cipollotto e la pancetta e farli soffriggere in un tegame con un filo di olio extravergine. Unire anche gli asparagi e lasciare che si insaporiscano nell’olio, quindi aggiungere il riso e lasciarlo tostare. Sfumare con il vino bianco e mescolare finché il vino sarà del tutto evaporato.

Portare a cottura il risotto agli asparagi aggiungendo il brodo bollente man mano che si asciuga quello aggiunto precedentemente. A metà cottura aggiungere le punte degli asparagi tenute da parte.

Quando il riso è cotto spegnere il fuoco e mantecare con una noce di burro e il Parmigiano grattugiato e un pizzico di pepe, se piace.

 

Risotto agli asparagi

 

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo parere, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla, sono qui, scrivimi per qualsiasi dubbio, risponderò il prima possibile 😉

Se le mie ricette ti piacciono diventa fan della mia pagina  → QUI

o seguimi su → Twitter → su Pinterest e su → Instagram

Grazie…Ti aspetto ! 😉

 

 

Precedente Zuppa di cozze alla napoletana Successivo Zeppole di pasta cresciuta ai carciofi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.