Panini napoletani con lievito naturale o lievito di birra

Famosissimi quasi quanto la pizza, i panini napoletani ormai si trovano in vari gusti in tutte le rosticcerie campane. Il panino napoletano originale consiste in un involtino di pasta per la pizza arricchita con strutto e ripieno di salumi, formaggi e uova sode. Ma lo si può trovare ripieno di patatine e salsiccia, broccoli e salsiccia, peperoni e salsiccia, melanzane e salsiccia, praticamente c’è l’imbarazzo della scelta. Ormai ci si mette di tutto e di più, naturalmente i formaggi non mancano e quando hai mangiato un panino napoletano praticamente hai pranzato. 😉

 

Panini napoletani

 

Per la ricetta panini napoletani ho scelto una lievitazione lenta. Naturalmente se non avete il licoli potete sostituirlo tranquillamente con il lievito di birra fresco in panetti. Come vedrete, negli ingredienti ho consigliato metà panetto per una lievitazione lenta nella parte bassa del frigo, ma se avete fretta vi consiglio di mettere il panetto di pasta a lievitare in un luogo caldo, tipo il forno riscaldato a 40 gradi e poi spento.

 

 

Panini napoletani

 

Ricetta Panini napoletani

Ingredienti per circa 15 panini napoletani

  • 500 g di farina 00
  • 200 g di pasta madre (licoli) o 1/2 panetto di lievito di birra fresco
  • 1 bicchiere di latte (100 ml)
  • 1 bicchiere di acqua (100 ml)
  • 2 cucchiai di strutto
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale

Per il ripieno

  • 2 cucchiai di formaggio grana o pecorino grattugiato
  • 1 pizzico di pepe
  • 300 g di salumi a pezzetti piccoli (io salame, pancetta e salsiccia piccante)
  • 300 g di provolone o scamorza a pezzetti piccoli
  • 2 uova sode (facoltativo)

+ 1 tuorlo d’uovo e 3 cucchiai di latte per spennellare

 

Panini napoletani

 

Preparazione Panini napoletani

Sciogliere il lievito nel latte appena intiepidito con il cucchiaino di zucchero, lasciar riposare 10 minuti e poi aggiungere piano piano la farina e l’acqua tiepida in cui avete sciolto il sale. Quando la pasta inizia ad addensarsi, trasferire l’impasto su una spianatoia e aggiungere lo strutto. Continuare a lavorare fino ad avere un panetto liscio ed elastico. Mettere il panetto in una ciotola capiente e coprire con pellicola.

Far lievitare nella parte bassa del frigo fino al mattino. Riprendere il panetto lievitato, lasciarlo a temperatura ambiente per un paio di ore, quindi stenderlo con le mani o con un mattarello e formare un rettangolo, distribuire il ripieno, cospargere il formaggio grattugiato e un pizzico di pepe e avvolgere la pasta formando un rotolo non troppo stretto.

Tagliare il rotolo in tanti pezzi larghi circa 5-6 cm e metterli su una placca foderata con carta forno.

Far lievitare i panini ancora per circa 2 ore sempre coperti con pellicola affinché non si asciughino in superficie.
Prima di infornare spennellarli delicatamente con un tuorlo d’uovo battuto insieme al latte oppure soltanto latte.

Cuocere i panini napoletani in forno preriscaldato a 180°C per circa 20-25 minuti o comunque fino a quando accennano al dorato.

Servire i panini napoletani tiepidi e se avanzano conservateli coperti con pellicola, il giorno dopo, basta riscaldarli in forno caldo per qualche minuto e torneranno morbidi e sicuramente più buoni.

 

 

 

IMG_1959

 

Se le mie ricette ti piacciono seguimi anche sui Social: Facebook→ Twitter→  Pinterest → Instagram

Ti aspetto…GRAZIE 😉

 

Profumo di glicine © all rights reserved

Precedente Vincitore del contest sua maestà " Il PEPERONE" Successivo Cornetti di pan brioche alla nutella - ricetta con lievito madre

3 commenti su “Panini napoletani con lievito naturale o lievito di birra

  1. Alessandra il said:

    Io ho un lievito madre solido al 50% di idratazione. Cambia qualcosa nella ricetta per la quantità di liquidi? Grazie per la risposta Alessandra

    • Di sicuro ci vuole più liquido…se hai il lievito madre avrai fatto già qualche impasto, per la pizza per esempio, quindi non dovresti avere problemi, la consistenza dell’impasto è la stessa. Ciao..mi raccomando fammi sapere come ti sono venuti !

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.